Login

MET


Provincia di Firenze
NAUFRAGIO, IL CORDOGLIO DI BARDUCCI: "VERGOGNA E TRISTEZZA DI FRONTE ALL'ENNESIMA TRAGEDIA"
Il Presidente della Provincia di Firenze commenta quanto avvenuto ieri a Lampedusa
"Di fronte a quanto è successo ieri a Lampedusa, vergogna e tristezza sono le uniche parole in grado di fotografare i nostri sentimenti". Con queste parole il Presidente della Provincia, Andrea Barducci, commenta la tragedia avvenuta ieri a Lampedusa.
"Umanamente non possiamo che stringerci intorno alle vittime e ai loro famigliari, in Africa e negli altri inferni dai quali masse di persone disperate, stremate e avvilite partono continuamente verso una speranza, il benessere e le opportunità dell'Europa, che spesso si rivela amara.
Quello che è avvenuto al largo di Lampedusa è, senza mezze misure, una tragedia. L'ennesima tragedia di una lunga serie che da tanti anni affligge il nostro Mare Mediterraneo, e in particolare le coste siciliane, teatro di drammi umanitari sempre più frequenti, ai quali la generosità e lo slancio lodevoli delle popolazioni locali non possono e non debbono rispondere in solitudine".
"Dico questo perché le parole di cordoglio e la vicinanza umana che tutti noi proviamo in questo momento dovranno lasciare spazio all'azione, perché il naufragio e le centinaia di vittime di ieri non sono purtroppo un tragico evento isolato, ma una drammatica consuetudine connessa alla povertà, alle guerre ed al sottosviluppo che l'Occidente ha spesso guardato con indifferenza, senza volontà o capacità d'intervenire, talvolta essendone la causa".
"Agli enti locali viene spesso contestato l'utilizzo delle risorse per i progetti di cooperazione allo sviluppo. Al di fuori di ogni polemica di natura politica, del tutto fuori luogo in questo contesto, vorrei fare presente che queste attività che Regioni, Comuni e Province riescono a portare avanti in terre lontane da casa nostra, nonostante la crisi ed i tagli, possono contribuire non soltanto allo sviluppo socio-economico di quelle aree, ma anche a salvare materialmente delle vite".
"Oggi è una giornata di lutto - conclude Barducci -. Da domani, vorrei che chi oggi si stringe attorno alle vittime di questa sciagura possa unirsi alle tantissime iniziative che il nostro Paese, dalle istituzioni alle singole persone, mette quotidianamente in campo per risolvere drammi umanitari e costruire un futuro migliore per milioni di persone".

04/10/2013 16.23
Provincia di Firenze


 
 

Google


Vai al contenuto