Login

MET


Redazione Met Sport
Sarà Eddie Printz il nuovo quarterback dei Guelfi
Il quarterback ha appena terminato la sua stagione da Junior a Texas State University e per la prossima stagione farà parte del roster dei gigliati
L’A.S.D. I Guelfi Firenze – American Football Team comunica di aver raggiunto un accordo con Eddie Printz per la stagione IFL 2017. Il quarterback ha appena terminato la sua stagione da Junior a Texas State University e per la prossima stagione farà parte del roster dei gigliati, andando ad occupare l’ultimo posto riservato agli import di scuola straniera. Segue una ricostruzione della storia del giocatore.

Eddie Printz nasce a Marietta, Georgia, il 25 giugno 1994. Dopo un interessante anno da Sophomore con 20 touchdown pass, la sua carriera nel mondo del football spicca il volo alla Lassiter High School nella stagione 2011, quando porta i Trojans alle semifinali del campionato grazie a numeri elevati in yards guadagnate su lancio (3393) e touchdown (30). Nel 2012 si conferma ad alti livelli, tanto da guadagnarsi la posizione numero 32 fra tutti i quarterback delle high school a stelle e strisce. Lassiter vince il campionato regionale con una stagione da 10-0 che vede il prossimo quarterback dei Guelfi Firenze confermarsi su importanti livelli statistici con 2959 yards su passaggio e 29 touchdown. Le sue prestazioni gli valgono il titolo di quarterback dell’anno assegnato dalla Cobb County Touchdown Club e la chiamata per il Semper Fidelis All-American Bowl, dove guida in maniera impeccabile la selezione dell’est guadagnandosi il titolo di MVP. Questi riconoscimenti non sono sufficienti a descrivere Eddie Printz, che dimostra di eccellere non solo sul campo da football ma anche a livello prettamente scolastico visto che il georgiano riesce a diplomarsi in anticipo, potendo così allenarsi da gennaio 2013 con la University of Missouri, sede prescelta a discapito di Arkansas, Florida State e UCLA fra le altre.

Il debutto con i Mizzou Tigers, squadra di NCAA Division I che compete nella Southeastern Conference, arriva nel 2014 contro Toledo. Alla fine del suo anno da Freshman può già vantare tre presenze con la squadra. Nel 2015 resta la prima alternativa al quarterback titolare, disputando comunque otto match visto anche il suo ruolo di holder e, dopo aver conseguito la sua prima laurea ed il titolo di “Spring Team Most Improved QB”, lascia Mizzou per approdare alla Texas State University. Con i Bobcats, in questo 2016, ha giocato sette partite nella Sun Belt Conference di NCAA Division I, mettendo a segno un touchdown su passaggio.

Queste le parole usate da Simone “Pando” Iori, Responsabile Area Tecnica dei Guelfi Firenze, per descrivere il nuovo import:

“Eddie Printz è una grande scommessa della nostra società. Questo quarterback ha, sulla carta, delle notevoli potenzialità ma negli ultimi periodi non ha potuto giocare con la costanza necessaria per poter mettere in risalto le sue doti. Nel corso della sua carriera si è meritato l’interesse di università di primo livello nel panorama americano e ha sempre frequentato gli ambienti migliori per poter sviluppare le sue abilità. Ovviamente, data anche la giovane età, quella del 2017 sarà la sua prima esperienza al di fuori del contesto a stelle e strisce. Lo descrivo brevemente dicendo che è un atleta eclettico che sa correre e ha una discreta meccanica di lancio. In poche parole possiamo dire che è il classico giocatore che consente di strutturare qualsiasi tipo di gioco, sia da tasca che di corsa, un po’ com’era Daniel Lee Dobson lo scorso anno”.

08/12/2016 20.52
Redazione Met Sport


 
 

Google


Vai al contenuto