Login

MET


Redazione Met Sport
Tennis finale maschile. Lo scudetto maschile ha preso la strada per Genova
Il Park Genova supera (4-2) il Tennis Club Italia di Forte dei Marmi e impedisce la replica della doppietta toscana così come era successo lo scorso anno
Se nel calcio lo scudetto latita, Genova si prende quello del tennis, l’unico che assegna la Federazione Italiana Tennis. Finisce così in perfetta parità lo scontro-incontro tra Toscana e Liguria. Alla vittoria del Tennis Club Prato in campo femminile (sul Tennis Club Genova) risponde il Park Genova che vince il primo scudetto della sua storia tennistica mentre erano 37 gli anni che a Genova non arrivava il tricolore. Delusione in campo fortemarmino ma c’è da dire che il team campione ha meritatamente vinto il titolo dopo una bellissima ed incerta finale ed in questo caso i meriti vanno riconosciuti anche al valore dei giocatori toscani. Il doppio che ha assegnato il titolo ha visto in campo da una parte Alessandro Giannessi e Gianluca Mager e dall’altra Paolo Lorenzi e Filippo Volandri, due grandi giocatori che, però, non avevano mai giocato assieme, se non in allenamento. Con il servizio di Mager, senza nulla togliere a Giannessi, e la bravura di quest’ultimo, il Park Genova ha avuto ragione del duo toscano che solamente a sprazzi si è difeso bene. 63 64 il punteggio finale e apoteosi del numeroso pubblico ligure. Il Park Genova, probabilmente, ha messo le fondamenta allo scudetto quando ha vinto il match di ritorno contro il Tennis Club Prato (sempre Toscana) con il risultato di 5-1 avendo perso quello di andata con lo score di 2-4.
Si chiude così un’altra puntata del campionato italiano di serie A1 che ha rivisto il pubblico in linea con quello dello scorso anno, anzi qualcosa in più, perché c’è da mettere in conto la quasi totale assenza delle scuole tennis toscane che non hanno saputo recepire l’evento a loro presentato.
Lo scorso anno sono state ben 25 le scuole presenti per una presenza di circa 700 allievi, quest’anno solo sei scuole con un centinaio di presenze dei più giovani.
Chi ha rivinto è stato lo Sporting Club Montecatini che ha organizzato in modo (quasi ) perfetto (lo hanno dichiarato gli addetti ai lavori) la manifestazione con la collaborazione del Comune di Montecatini e di pochi (ma buoni) sponsor come Lupi Auto, Kartos, Dife, Sergio Tacchini, Masoni, Madras e “Technical Supplier”.

12/12/2016 9.10
Redazione Met Sport


 
 

Google


Vai al contenuto