Login

MET


Comune di Montemurlo
Rivali in pedana, amici nella vita: Marco Innocenti incontra Aldeehani
A Montemurlo è arrivato il tiratore kuwaitiano, vincitore dell'oro nel double-trap a Rio 2016. Innocenti e Aldeehani sono amici da vent'anni e la rivalità è solo sulla pedana di tiro
Marco Innocenti con Aldeehani, Daniele Cioni, Giuseppe Forastiero
Arrivi internazionali oggi a Montemurlo. Dopo che stamani il sindaco Lorenzini ha ricevuto il presidente giapponese della Daidoh, Okawa, oggi pomeriggio l'assessore, Giuseppe Forastiero, su invito di Marco Innocenti, è arrivato al negozio della famiglia Innocenti a Santorezzo, per salutare un “big” dello sport internazionale, Fehaid Aldeehani, il tiratore kuwaitiano medaglia d'oro nel double trap alle Olimpiadi di Rio 2016.

Innocenti e Aldeehani, infatti, sono rivali solo in pedana di tiro, mentre nella vita sono legati da una ventennale amicizia. « Oggi lo “spirito olimpico” ha pervaso Montemurlo - ha detto Forastiero - Ancora una volta Marco Innocenti ci ha dato una grande lezione di sport e lealtà: si può essere avversari in campo ma grandi amici nella vita. Marco è un vero campione di umanità e rispetto».

Aldeehani è arrivato a Montemurlo accompagnato da Daniele Cioni, ct della nazionale di tiro kuwaitiana. Cioni, 56 anni, originario di Campi Bisenzio, è stato un campione di tiro ed ha partecipato alle Olimpiadi di Los Angeles 1984, Seul 1988 e Barcellona 1992 e da due anni allena la squadra del Kuwait.

Aldeehani, vincitore di due medaglie di bronzo ai Giochi olimpici, Sydney 2000 e Londra 2012, e di una medaglia d'oro (Rio de Janeiro 2016), fa il tiratore di professione e, nonostante i suoi cinquant'anni, segue ogni giorno un rigido programma di allenamenti.

13/12/2016 20.22
Comune di Montemurlo


 
 

Google


Vai al contenuto