Login

MET


Asl Toscana Centro
Fatti e personaggi della vita del Santa Maria Nuova
Ciclo di incontri per conoscere meglio l'ospedale dei fiorentini
La rassegna, intitolata “Fatti e personaggi nella vita dell’Ospedale di Santa Maria Nuova” è organizzata e promossa dalla “Fondazione Santa Maria Nuova Onlus” in collaborazione con l’Accademia di Scienze e Lettere “La Colombaria” e il “Lyceum International Club” di Firenze e nasce con l’intento di divulgare e valorizzare attraverso occasioni pubbliche la storia, spesso posso conosciuta, di uno degli ospedali più celebri e antichi al mondo.

Santa Maria Nuova, con i suoi oltre 729 anni di vita è infatti considerato il più antico Ospedale che ancora esercita la propria attività - senza aver subito un solo giorno di interruzione - nel luogo in cui è stato edificato.

Inaugura il ciclo di incontri la presentazione del dipinto di Simone Pignoni (1611-1698) “Maddalena penitente”, un’opera del percorso museale dell’Ospedale, restituita al suo antico splendore dopo un sapiente restauro realizzato a cura della “Fondazione Santa Maria Nuova Onlus” grazie ad una donazione effettuata da Cooplat. Dopo lunghi anni di permanenza nei depositi dell’Ospedale, il dipinto, esposto recentemente e temporaneamente all’interno del percorso museale dell’Ospedale, può finalmente tornare ad arricchire il museo dell’Ospedale in modo permanente. La restauratrice Marina Vincenti, con l’aiuto del collega Ottaviano Caruso svelerà storia, dettagli e curiosità emerse nel corso del restauro dell’opera. Al termine dell’incontro i partecipanti potranno ammirare l’opera esposta all’interno del percorso museale dell’Ospedale.

Gli altri appuntamenti in programma sono:

29 marzo – ore 17.30

Cristina Acicini

Costana Bonamassa

La valorizzazione del patrimonio artistico di Santa Maria Nuova nell’800: Alessandro Mazzanti e il progetto di Pinacoteca (1870-1885)

L’incontro è dedicato alla figura di Alessandro Mazzanti, perito d’arte, pittore e restauratore che, a partire dal 1871 catalogò, stimò e raccolse gran parte del patrimonio di opere d’arte dell’Ospedale (successivamente in parte venduto allo Stato) per realizzare una pinacoteca all’interno dell’Ospedale: il primo museo di Santa Maria Nuova.

5 aprile – ore 17.30

Paolo Luzzi

Il ruolo di Santa Maria Nuova nella tradizione erboristica fiorentina

Luciano Cavasicci

L’Abate Lapi, maestro di Botanica a Santa Maria Nuova

L’incontro è dedicato alla tradizione erboristica dell’Ospedale di Santa Maria Nuova, che vantava -già nel XIV secolo - al suo interno, la presenza di un antichissimo orto di piante officinali ad uso della Spezieria: l’”Orto di Sant’Egidio”. Si proseguirà soffermandosi infine sulla figura dell’Abate Giovanni Lapi da Borgo San Lorenzo, che tenne numerose lezioni di Botanica agli studenti di Medicina e Farmacia nello Spedale di Santa Maria Nuova a Firenze nella seconda metà del 1700.

12 aprile – ore 17.00

Paolo Luzzi

Viaggio “teorico-pratico” alla conoscenza delle piante medicinali

Si chiude in bellezza con un appuntamento una lezione “teorico-pratica” sulla conoscenza e utilizzo delle piante medicinali. Riallacciandosi alla tradizione galenica dell’Ospedale: che realizzava i medicamenti utilizzati sui pazienti, a partire dalla produzione di piante appositamente coltivate a questo utilizzo all’interno del suo “Orto”. L’incontro prevede una lezione presso la Sala Conferenze dell’Ospedale di Santa Maria Nuova (uno degli ambienti che ospitava l’antica Spezieria di Santa Maria Nuova) e prosegue presso il vicino Orto Botanico (Via Micheli), dove – dopo una breve passeggiata – sarà possibile vedere e toccare dal vivo le specie botaniche di cui si sarà discusso

20/03/2017 15.53
Asl Toscana Centro


 
 

Google


Vai al contenuto