Login

MET


Non-profit in provincia di Firenze
I progetti melanoma e tiroide di fondazione ANT tornano nel Valdarno Fiorentino
Il programma delle visite
ANT
Si rinnova anche quest’anno nel Valdarno fiorentino l’impegno di Fondazione ANT sul fronte della prevenzione oncologica, con visite e controlli gratuiti per la diagnosi precoce del melanoma e delle neoplasie tiroidee. Dopo la prima giornata di Progetto melanoma organizzata nel mese di gennaio a Figline (30 visite gratuite), grazie al sostegno e alla collaborazione di Sezione Soci Coop Figline e di Farmavaldarno e con il patrocinio e la collaborazione dei Comuni di Figline e Incisa Valdarno, Rignano sull’Arno e Reggello, nel mese di ottobre i cittadini residenti nei Comuni del Valdarno fiorentino avranno a disposizione 90 ecografie gratuite per la diagnosi precoce dei noduli tiroidei e 90 visite dermatologiche gratuite per la prevenzione del melanoma.

Il programma di visite sarà presentato in un incontro aperto a tutti i cittadini che si terrà venerdì 29 settembre alle ore 17,30 nella Sala Soci del supermercato Coop di Figline intitolato Progetto Melanoma e Tiroide ANT:prevenzione oncologica del melanoma e dei tumori della tiroide, a cura della Dr.ssa Alessandra Pellegrini dell’Ospedale Domiciliare Oncologico ANT di Firenze-Prato-Pistoia.

Le visite saranno effettuate da specialisti medici ANT con il seguente calendario:

13 ottobre – Progetto Melanoma presso Studi Medici di Via Pisacane 31, Loc. Matassino, Figline e Incisa Valdarno
14 ottobre – Progetto Tiroide presso Studi Medici di Via Pisacane 31, Loc. Matassino, Figline e Incisa Valdarno
20 ottobre – Progetto Tiroide presso centro Medico Polifunzionale Via Mentana 14 Reggello
21 ottobre – Progetto melanoma presso centro Medico Polifunzionale Via Mentana 14 Reggello
27 ottobre – Progetto melanoma presso Ambulatorio della Croce Rossa in Piazza dei Martiri a Rignano sull’Arno
28 ottobre - Progetto tiroide presso Ambulatorio della Croce Rossa in Piazza dei Martiri a Rignano sull’Arno

Se facciamo un confronto fra 2016 e 2017, l’impegno di ANT in questa zona è passato dalle 60 visite di Progetto melanoma del 2016, alle 120 visite di Progetto melanoma e 90 visite ecografiche di Progetto Tiroide del 2017. In più si è estesa l’area geografica toccata dai progetti, perché sono stati inclusi i Comuni di Rignano e Reggello.

La prevenzione è l'unica vera arma efficace per combattere il cancro: un corretto stile di vita, una sana alimentazione ed una attenzione particolare alla diagnosi precoce migliorano la qualità della vita e la prognosi quoad vitam per molte delle neoplasie diagnosticabili tempestivamente – commenta la dottoressa Valeria Bonazzi, coordinatore nazionale dei progetti di prevenzione oncologica ANT- È proprio seguendo questa linea che ANT ha da tempo attivato su tutto il territorio nazionale campagne di informazione sanitaria e progetti di diagnosi precoce rivolte al alcune neoplasie ad incidenza aumentata, non oggetto di screening di massa, come le neoplasie di cute e tiroide.

Per prenotarsi è necessario chiamare dal 4 al 11 ottobre per il Progetto melanoma e dal 5 al 12 ottobre per il Progetto Tiroide al n.3490693571 dalle 9 alle 13 (esclusi sabato e domeniche).
Le visite sono riservate ai cittadini residenti nei Comuni di Figline e Incisa Valdarno, Rignano sull’Arno e Reggello.

"È con enorme piacere che, anche quest'anno, accogliamo nei nostri territori i progetti Tiroide e Melanoma della Fondazione ANT, che da anni consente ai nostri cittadini di sottoporsi gratuitamente a controlli preventivi di queste patologie - hanno commentato gli assessori alle Politiche sociali Ottavia Meazzini (Comune di Figline e Incisa Valdarno), Adele Bartolini (Comune di Reggello) e Sonia Tinuti (Comune di Rignano sull'Arno) -. Si tratta, infatti, di occasioni importanti per informare i cittadini sui rischi legati all'insorgenza di queste malattie, oltre che per sensibilizzarli sia sull'importanza della prevenzione sia sui percorsi di cura esistenti. Per questo motivo, ringraziamo tutte le realtà territoriali che continuano a rendere possibile la realizzazione di questi progetti e invitiamo i cittadini a prenotare la propria visita gratuita".

Per conoscere il calendario mensile delle visite ANT nella nostra regione, è possibile visitare la sezione Prevenzione del sito ant.it/toscana. Per avere informazioni sulle attività di Fondazione ANT in Toscana e offrire il proprio aiuto come Volontari è possibile contattare la sede di Firenze della Fondazione al numero 055.5000210.

Contatto stampa locale Livia Seravalli, 055.5000210,3486563274, livia.seravalli@ant.it.

Profilo Fondazione ANT Italia Onlus
Nata nel 1978 per opera dell’oncologo Franco Pannuti, dal 1985 a oggi Fondazione ANT Italia ONLUS – la più ampia realtà non profit per l’assistenza specialistica domiciliare ai malati di tumore e la prevenzione gratuite – ha curato circa 120.000 persone in 10 regioni italiane (Emilia-Romagna, Lombardia, Veneto, Toscana, Lazio, Marche, Campania, Basilicata, Puglia, Umbria – dato aggiornato a dicembre 2016). Ogni giorno 3.400 persone vengono assistite nelle loro case da 20 équipe multi-disciplinari ANT che assicurano cure specialistiche di tipo ospedaliero e socio-assistenziale, con una presa in carico globale del malato oncologico e della sua famiglia. Sono complessivamente 520 i professionisti che lavorano per la Fondazione (medici, infermieri, psicologi, nutrizionisti, fisioterapisti, farmacisti, operatori socio-sanitari etc.) cui si affiancano oltre 2.000 volontari impegnati nelle attività di raccolta fondi necessarie a sostenere economicamente l’operato dello staff sanitario. Il supporto offerto da ANT affronta ogni genere di problema nell’ottica del benessere globale del malato. A partire dal 2015, il servizio di assistenza domiciliare oncologica di ANT gode del certificato di qualità UNI EN ISO 9001:2008 emesso da Globe s.r.l. e nel 2016 ANT ha sottoscritto un Protocollo d’intesa non oneroso con il Ministero della Salute che impegna le parti a definire, sostenere e realizzare un programma di interventi per il conseguimento di obiettivi specifici, coerenti con quanto previsto dalla legge 15 marzo 2010, n. 38 per l’accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. ANT è inoltre da tempo impegnata nella prevenzione oncologica con progetti di diagnosi precoce del melanoma, delle neoplasie tiroidee, ginecologiche e mammarie. Dall’avvio nel 2004 sono stati visitati gratuitamente oltre 148.000 pazienti in 79 province italiane (dato aggiornato a dicembre 2016). Le campagne di prevenzione si attuano negli ambulatori ANT presenti in diverse regioni, in strutture sanitarie utilizzate a titolo non oneroso e sull’Ambulatorio Mobile - BUS della Prevenzione. Il mezzo, dotato di strumentazione diagnostica all’avanguardia (mammografo digitale, ecografo e videodermatoscopio) consente di realizzare visite su tutto il territorio nazionale. ANT opera in Italia attraverso 120 delegazioni, dove la presenza di volontari è molto attiva. Alle delegazioni competono, a livello locale, le iniziative di raccolta fondi e la predisposizione della logistica necessaria all’assistenza domiciliare, oltre alle attività di sensibilizzazione. Prendendo come riferimento il 2016, ANT finanzia la maggior parte delle proprie attività grazie alle erogazioni di privati cittadini (29%) e alle manifestazioni di raccolta fondi organizzate (26%) al contributo del 5x1000 (15%) a lasciti e donazioni (9%). Il 15% di quanto raccoglie deriva da fondi pubblici. Uno studio condotto da Human Foundation sull’impatto sociale delle attività di ANT, ha evidenziato che per ogni euro investito nelle attività della Fondazione, il valore prodotto è di 1,90 euro. La valutazione è stata eseguita seguendo la metodologia Social Return on Investment (SROI). ANT è la 9^ Onlus nella graduatoria nazionale del 5x1000 nella categoria del volontariato. Fondazione ANT opera in nome dell’Eubiosia (dal greco, vita in dignità).


26/09/2017 12.51
Non-profit in provincia di Firenze


 
 

Google


Vai al contenuto