Login

MET


Regione Toscana
'Una fermata tira l'altra, una storia tira l'altra', Firenze raccontata attraverso i suoi mezzi pubblici
Il volume è stato presentato a Palazzo Strozzi Sacrati dagli assessori ai trasporti della Regione, Vincenzo Ceccarelli, e del Comune di Firenze, Stefano Giorgetti, e dai due autori Luca Giannelli e Fabrizio Pettinelli
Raccontare Firenze, con tanto di personaggi caratteristici e aneddoti, attraverso la storia dei suoi mezzi pubblici. Nel libro 'Una fermata tira l'altra, una storia tira l'altra', edito da Scramasax-ideazioni, i due autori Luca Giannelli e Fabrizio Pettinelli partono dai nomi di 100 fermate ATAF per svelare le vicende che hanno portato a quelle denominazioni ed anche l'evoluzione del sistema dei trasporti fiorentini.

Il volume è stato presentato a Palazzo Strozzi Sacrati dagli assessori ai trasporti della Regione, Vincenzo Ceccarelli, e del Comune di Firenze, Stefano Giorgetti, oltre che dai due autori.

Con 128 pagine e oltre 150 foto, il volume racconta la storia della città attraverso quella di 100 fermate del tram. Inoltre 10 fermate particolarmente significative diventano i capisaldi attraverso cui illustrare l'evoluzione del trasporto pubblico fiorentino, dall'Omnibus alla vecchia tramvia, dagli autobus alla rinata tramvia nel 2010.

"Ho trovato questa lettura curiosa e piacevole - ha detto l'assessore regionale Ceccarelli - perchè racconta la storia del tramvai a Firenze dal 1865, quando è stato istituito il primo servizio con le carrozze trainate da cavalli, fino ad oggi. Vengono descritte 100 fermate, per ognuna sono illustrati luogo, cuoriosità, fatti e anche misfatti, compresi episodi di cronaca nera. Una guida insolita a Firenze, che può servire ai fiorentini ma anche ai turisti, per una visita diversa dai soliti itinerari".

"Questo libro - ha aggiunto l'assessore comunale Giorgetti - rappresenta un'occasione davvero particolare per scoprire la città, la sua storia, i suoi mutamenti e i suoi aneddoti partendo proprio dalle fermate del tram prima e del bus poi. Ma il tram non si fermava ai confini comunali, collegava i centri alle porte di Firenze arrivando fino a Poggio a Caino diventando anche per questi comuni un elemento centrale. Per questo invito gli autori ad allargare lo sguardo e a raccontare anche la storia del tram fuori Firenze". Con l'occasione l'assessore Giorgetti ha confermato la fine dei lavori delle linee 2 e 3 della tramvia entro febbraio e la succesiva entrata in esercizio tra maggio e giugno.

Soddisfatti del lavoro anche i due autori. "Per me, che da oltre 20 anni realizzo libri su Firenze raccontandone storia e tradizioni - ha detto Luca Giannelli, di Scramasax - questo volume rappresenta una pagina importante. L'incontro con Pettinelli è stato determinante, insieme abbiamo realizzato un viaggio insolito nelle tante storie della città attraverso, forse, l'elemento più popolare e radicato nei fiorentini: il tram. Visti i tempi può essere un'insolita guida nell'attesa del passaggio 'di' tramme'".

"Scrivere un libro raccontando la città attraverso le fermate del bus - ha aggiunto Fabrizio Pettinelli, funzionario Ataf in pensione - ha per me rappresentato la degna conclusione di una vita professionale dedicata alla rete fiorentina del trasporto pubblico. E parlare dì tranvai e di Firenze mi ha riportato ai tempi dell'infanzia, quando mio padre, funzionario dell'ATAF, mi insegnava l'amore per l'uno e per l'altra".

13/10/2017 15.29
Regione Toscana


 
 

Google


Vai al contenuto