Login

MET


Comune di Firenze
Proiezione del film “Uomini e no, storie di ordinario razzismo soluzioni di ordinaria umanità” all’ISIS Leonardo Da Vinci
Francesca Paolieri (Vice Capogruppo PD): “Vengono portati sullo schermo i problemi legati all’immigrazione attraverso interrogativi, discussioni scontri e idee contrapposte sull’immigrazione e sull’integrazione”
“Uomini e no, storie di ordinario razzismo soluzioni di ordinaria umanità” è un docufilm di circa 45 minuti, nato da un’idea della Professoressa Adele Basta, che vede coinvolti alunni, insegnanti e genitori dell'Isis Leonardo Da Vinci. Con questo film la scuola è risultata tra le vincitrici del concorso “L'Europa inizia a Lampedusa” nell'ambito dell'omonimo progetto finanziato col Fondo Asilo Migrazione e Integrazione (FAMI).
“Una rappresentanza di studenti e docenti dell'Istituto – spiega la vice capogruppo PD in Consiglio comunale Francesca Paolieri nel corso di una comunicazione – ha partecipato a Lampedusa alla “Giornata della memoria e dell'accoglienza” ed alla cerimonia di commemorazione delle vittime del naufragio del 3 ottobre 2013, in cui morirono 368 migranti”.
Francesca Paolieri, che ha partecipato alla proiezione del film nell’aula magna del Leonardo Da Vinci lo scorso 17 novembre, rileva che: “Vengono portati sullo schermo i problemi legati all’immigrazione attraverso interrogativi, discussioni scontri e idee contrapposte che i ragazzi insieme a professori e genitori interpretano in modo da far emergere i temi relativi a migrazioni ed integrazione. Come consiglieri comunali ritengo sia giusto impegnarci a diffondere al massimo la visione del film in quanto rappresenta una storia ricca di spunti di riflessione – conclude Francesca Paolieri – e che fa emergere come l’integrazione sia un tema che risulta essere sicuramente divisivo nella nostra società, ma che ci fa anche capire come l’amicizia possa essere un sentimento più forte di differenze, rabbia e razzismo”. (s.spa.)

20/11/2017 17.38
Comune di Firenze


 
 

Google


Vai al contenuto