Login

MET


Comune di Barberino Val d'Elsa
L’Emporio solidale si trasferisce a Barberino Val d’Elsa
Ampi locali e uno spazio rinnovato in via Semifonte accolgono l’emporio della Misericordia di Tavarnelle e Barberino. Il sindaco Giacomo Trentanovi: “un segnale importante che attesta il lavoro di collaborazione che unisce le comunità di Tavarnelle e Barberino”
La solidarietà del Chianti e della Valdelsa assume un volto green e sostenibile per intrecciare i bisogni delle comunità. L’Emporio solidale della Misericordia di Tavarnelle e Barberino cambia casa e da via Roma, nel centro abitato di Tavarnelle, si trasferisce a qualche chilometro di distanza, nel vicino comune di Barberino, in via Semifonte, esattamente negli ex locali del refettorio scolastico della vecchia scuola primaria Andrea da Barberino. Un’opportunità promossa e condivisa dalla Misericordia e dal Comune di Barberino che invita a riflettere sui nuovi stili di vita in uno spazio collettivo dove il recupero e il riciclo degli oggetti usati non è solo un concept ma un’azione concreta, un gesto quotidiano che fa leva sul rispetto per l’ambiente, lo spirito altruistico e la cultura del volontariato. I locali, al centro di un intervento di restyling, accolgono da qualche giorno l'Emporio Solidale che è stato inaugurato, alla presenza di numerosissimi cittadini, dal sindaco Giacomo Trentanovi e da Paolo Naldini, presidente della Misericordia, con la benedizione del parroco di Barberino, don Soave.

“L'Emporio Solidale non è un mercatino di beneficenza – dice Paolo Naldini, presidente della Misericordia - ma un luogo dove si recupera e si riusa ciò che ha ancora vita. Invito i cittadini a visitare l'emporio, a consegnare ai volontari che gestiscono lo spazio ciò che non si adopera più ed è riutilizzabile. Anche questo è un esempio del vivere slow, teso a contrastare la crisi economica, a rispettare l’ambiente con la riduzione, la raccolta, il riutilizzo e il riciclo di ciò di cui intendiamo disfarci”. “L’attività della Misericordia che da Tavarnelle si stabilisce a Barberino - aggiunge il sindaco di Barberino Giacomo Trentanovi - è la testimonianza importantissima di un territorio unito e coeso che opera da tempo nella direzione della cooperazione e della collaborazione, le amministrazioni comunali che hanno intrapreso un percorso puntuale e mirato legato al processo di fusione dei due enti non fa altro che proseguire e approfondire il solco di un lavoro già avviato fra le due comunità, che parte dal basso e dal basso fa scaturire la necessità consapevole di unire forze, idee e risorse per raggiungere obiettivi e ottenere benefici a favore della collettività. Un plauso alla Misericordia che continua nella sua preziosa missione di intercettare e rispondere puntualmente ai bisogni del territorio”.

L’apertura dell’Emporio è assicurata dalla collaborazione attivata tra la Misericordia e le associazioni locali come l’Auser e Ci Incontriamo. “Rivolgo un ringraziamento – conclude il presidente Naldini - alla proprietà del fondo di via Roma che ci ha consentito di svolgere l’attività dell’Emporio fino a questo momento e a coloro che hanno dato mano all’evento inaugurale come il Calcit e Franca Migliorini”. L'Emporio solidale si trova in via Semifonte, 7 a Barberino Val d'Elsa. Orari di apertura: mercoledì 9.30 - 12, venerdì 15.30 - 19.00 a cura della Misericordia di Tavarnelle e Barberino, giovedì 15 - 18 a cura dell'Auser Tavarnelle e Barberino, sabato 9.30 – 12 a cura di Ci incontriamo.

12/12/2017 19.09
Comune di Barberino Val d'Elsa


 
 

Google


Vai al contenuto