Login

MET


Guardia di Finanza - Comando regionale
La GdF di Livorno affida al locale acquario una lucertola delle rocce della Namibia rinvenuta in un container proveniente dal Gabon
L'esemplare maschio di lucertola era stato recuperato nel porto durante le operazioni di scarico di un container di legname proveniente dal Gabon (Africa)
Qualche giorno fa il 2° Nucleo Operativo della Guardia di Finanza di Livorno ed i
Finanzieri della Stazione Carabinieri Forestale di Cecina (LI) hanno affidato all’Acquario di Livorno un esemplare maschio di lucertola delle rocce della Namibia, recuperato nel porto durante le operazioni di scarico di un container di legname proveniente dal Gabon (Africa).

L’intervento è avvenuto dopo la segnalazione da parte del Fitosanitario della Regione
Toscana e dello spedizioniere, i quali, al momento del ritrovamento dell’esemplare, hanno contattato la Guardia di Finanza ed i Carabinieri, subito giunti sul posto. L’animale, che somiglia ad una piccola iguana, è stato riconosciuto come lucertola delle rocce della Namibia (Agama planiceps), specie che, ad oggi, non rientra tra quelle inserite nella CITES, la Convenzione di Washington sul commercio internazionale delle specie in via d’estinzione.

Una volta recuperata, la lucertola è stata affidata all’Acquario di Livorno che lo ha prontamente inserito all’interno di un terrario della struttura accanto all’area espositiva che ospita diverse specie di insetti, rettili ed anfibi.

Dal 1° gennaio 2017, la Guardia di Finanza, con l’attribuzione delle funzioni del Corpo
Forestale dello Stato, opera all’interno del porto di Livorno svolgendo quotidianamente
controlli finalizzati al contrasto del commercio illegale della flora e della fauna in via di estinzione.

14/02/2018 10.01
Guardia di Finanza - Comando regionale


 
 

Google


Vai al contenuto