Login

MET


Carabinieri-Comando provinciale di Firenze
Firenze: un arresto per spaccio di sostanze stupefacenti
Nel Lungarno Aldo Moro
Nella tarda serata di ieri 13 febbraio 2018, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Firenze, nel corso di un mirato servizio finalizzato al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, nel Lungarno Aldo Moro di Firenze traevano in arresto O.A., Tunisino 21enne, pregiudicato, trovato in possesso di 16 dosi termosaldate pronte allo spaccio di “cocaina”, per un peso complessivo di grammi 9, nonché la somma di denaro di euro 310,00, ritenuta provento dell’illecita attività.
Dopo le formalità di rito, l’arrestato veniva trattenuto presso le camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo.

FIRENZE. I CARABINIERI DEL NUCLEO RADIOMOBILE DEL COMANDO PROVINCIALE DI FIRENZE HANNO TRATTO IN ARRESTO UN 18ENNE SOMALO PER RESISTENZA A PU E LESIONI.
Alle ore 05.00 circa di questa mattina, un equipaggio del Nucleo Radiomobile di Firenze, mentre transitava in piazza della Stazione, veniva fermato da un addetto alla vigilanza del McDonald, che lamentava la presenza di un soggetto molesto. Gli operanti cercavano di instaurare un dialogo con l'uomo, un sedicente 18enne somalo, tentando di allontanarlo bonariamente dal locale, che, però, continuava ad importunare i presenti. Il tentativo si rivelava vano, come inutile è stata la richiesta di esibire i documenti di identità. Anzi, all'invito dei militari di entrare nell'autovettura di servizio per identificarlo compiutamente, il somalo iniziava a sferrare calci all'indirizzo di un militare afferrando l'altro al collo, tanto che l'equipaggio doveva ricorrere alle cure dei sanitari del Pronto Soccorso dell'ospedale Santa Maria Nuova, per aver riportato lesioni, fortunatamente non gravi, agli arti inferiori ed una distrazione al collo. Il somalo veniva, pertanto, dichiarato in stato di arresto per i reati di lesioni e resistenza a pubblico ufficiale, condotta, tra l'altro, che perdurava negli uffici, dove l'arrestato si rifiutava con veemenza di sottoporsi alle operazioni di fotosegnalamento.

14/02/2018 13.38
Carabinieri-Comando provinciale di Firenze


 
 

Google


Vai al contenuto