Login

MET


Carabinieri-Comando provinciale di Firenze
I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Scandicci hanno tratto in arresto una giovane coppia di origine albanese per il possesso di una ingente quantità di cocaina
Durante il controllo i due hanno fornito risposte discordanti alle domande di routine poste dai militari, soprattutto su quale fosse la loro destinazione e da dove provenissero
Carabinieri (foto Antonello Serino Redazione Met)
Durante un servizio a largo raggio disposto al fine di contrastare il consumo e lo spaccio di sostanze stupefacenti, i militari dell’Aliquota Radiomobile di Scandicci hanno fermato, nei pressi del casello autostradale, una giovane coppia di origine albanese. Durante il controllo i due hanno fornito risposte discordanti alle domande di routine poste dai militari, soprattutto su quale fosse la loro destinazione e da dove provenissero. Durante la conversazione un militare ha notato all’interno dell’abitacolo anche alcune confezioni di snack con l’etichetta palesemente straniera, insospettendosi ancora di più e decidendo di approfondire il controllo, provocando uno strano nervosismo nella coppia, diventati poi nervosi quando, a riprova delle bugie dette poco prima, sono stati trovati nell’abitacolo scontrini emessi poche ore prima in Austria, palesemente in contrasto con le loro affermazioni di non essere mai usciti dall’Italia. Quindi i coniugi sono stati condotti per ulteriori accertamenti presso la caserma di Scandicci e, avendo la disponibilità dell’unità cinofila antidroga, è stata fatta annusare la loro macchina al cane Lion che immediatamente ed in maniera inequivocabile ha segnalato la presenza di droga.
Pertanto è stata fatta un’accurata perquisizione dell’autoveicolo, smontando anche alcune parti del vano motore ove il cane segnalava in maniera decisa la presenza di stupefacente, trovando al suo interno numerose confezioni di cocaina. Alla fine sono stati trovati oltre 15 kg di cocaina, la cui purezza verrà riscontrata con successive analisi.
I due giovani, di 32 e 25 anni, sono stati tratti in arresto per l’ingente quantitativo di droga trasportata in auto e sono stati tradotti presso il carcere fiorentino di Sollicciano.

12/03/2018 17.21
Carabinieri-Comando provinciale di Firenze


 
 

Google


Vai al contenuto