Login

MET


Comune di Carmignano
Sabato 21 aprile la Festa della mobilità sostenibile a Carmignano
Dalle 10 ai giardini di via Leopardi a Comeana: giochi, prove di abilità, gadget e merenda per tutti. Iniziativa conclusiva del progetto “Annibale, il serpente sostenibile”.
A scuola a piedi, in bicicletta, con i mezzi pubblici o condividendo l’auto con più persone. Era iniziato così a fine novembre per 130 bambini delle scuole primarie Bogardo Buricchi di Carmignano e Nazario Sauro di Comeana il progetto “Annibale, il serpente sostenibile”. Una campagna europea per incoraggiare i più piccoli e i loro genitori a ripensare le proprie abitudini di spostamento e promuovere così metodi più efficaci, sicuri ed ecologici di andare a scuola.

Il Comune di Carmignano, infatti, per il secondo anno consecutivo ha aderito, grazie al supporto di Legambiente Prato, all’iniziativa, e così per due settimane gli studenti di quattro classi (due quarte e due quinte) della primaria di Comeana e due classi (una quarta e una quinta) di Carmignano hanno provato ad andare a scuola in maniera “ecologica”. Un metodo per far capire ai ragazzi, giocando, l'importanza di adottare abitudini di vita sane nel rispetto dell’ambiente, e far comprendere così che la lotta all’inquinamento è fatta anche di piccoli gesti e che ognuno può dare il proprio contributo in maniera semplice.

Il progetto diventa adesso una grande festa aperta a tutti i bambini e alle loro famiglie. L’appuntamento con la “Festa della mobilità sostenibile” è per sabato 21 aprile dalle 10 ai giardini di via Leopardi a Comeana. L’iniziativa è organizzata dall’assessorato all’Ambiente del Comune di Carmignano e da Legambiente Prato. In programma giochi di strada, prove di abilità con la bicicletta, saranno poi offerti gadget e merenda per tutti.

Per l’occasione, sempre negli spazi dei giardini di via Leopardi, sarà allestita una mostra con i disegni dei bambini, che sono stati chiamati a mettere in luce cosa gli piace di più e cosa invece meno, del loro tragitto casa - scuola. Ma non è tutto, gli studenti che hanno partecipato al progetto “Annibale” si esibiranno in alcune canzoni studiate in classe. Una mattinata dunque all’insegna dello stare all’aperto, in compagnia, nel rispetto dell’ambiente che ci circonda. Tutti sono invitati a presentarsi a piedi, in bicicletta, in carpooling o comunque con un mezzo ecologico.

"La festa della mobilità sostenibile rappresenta il passaggio conclusivo di un percorso che ha visto il coinvolgimento degli studenti dei nostri poli scolastici in un'ottica di sensibilizzazione ed educazione verso nuove forme di mobilità più sostenibili – ha spiegato il sindaco Edoardo Prestanti -. Un momento in cui al gioco e al divertimento si unisce l'educazione".

Progetto “Annibale, il serpente sostenibile”. Si tratta della versione italiana del progetto europeo Traffic Snake Game, una campagna per incoraggiare bambini e genitori ad andare a scuola a piedi o in bicicletta. Il progetto si è articolato in forma di gioco: per due settimane gli studenti sono stati invitati ad andare a scuola a piedi, con i mezzi pubblici o con il carpooling e, ogni volta che arrivavano a scuola in maniera sostenibile, dovevano attaccare un adesivo sul serpente Annibale, un grande pannello attaccato nell’atrio dell’istituto. Il tutto per verificare in maniera diretta i risultati e capire se gli obiettivi fissati, ossia arrivare al 10% in più dei viaggi sostenibili, erano stati raggiunti. E la risposta è stata più che incoraggiante: a Carmignano si è arrivati a un +27% in quinta e un +51% in quarta, con una media di viaggi sostenibili che si è attestata sul 64%. Indicativa anche la quota di auto in meno che hanno raggiunto la scuola, ossia -48% in quarta e -31% in quinta. Il progetto è andato molto bene anche a Comeana, dove i viaggi sostenibili partivano da percentuali non molto alte, tra il 24% e il 33%, per attestarsi poi alla fine del progetto al 61% di media, in una classe è stato raggiunto addirittura il 91% di viaggi sostenibili. Altro dato interessante è la percentuale di riduzione dell’uso delle auto a favore principalmente dell’andare a piedi a scuola, che vanno dal -26% in una classe e -37% in un’altra, fino al -52% e addirittura -87%. Il tutto a beneficio della qualità dell’aria e della sicurezza attorno alla scuola.

17/04/2018 13.04
Comune di Carmignano


 
 

Google


Vai al contenuto