Login

MET


Carabinieri-Comando provinciale di Firenze
I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Scandicci hanno tratto in arresto 2 cittadini stranieri per furto su autovetture parcheggiate in strada
I due giovanissimi stranieri, di 18 e 20 anni, entrambi di origine peruviana, sono stati tratti in arresto e lunedì verranno processati con il rito direttissimo. A Fucecchio arrestato un 35enne georgiano per rapina. A Calenzano, arrestato per violenza, resistenza e minacce a pubblico ufficiale 37enne italiano
Durante la scorsa notte i Carabinieri della Compagnia di Scandicci hanno arrestato 2 giovani stranieri per numerosi furti su autovettura avvenuti in via O.A. Romero. Provvidenziale è stata la segnalazioni di alcuni cittadini che hanno segnalato 2 persone che stavano armeggiando attorno a delle macchine, infatti a seguito di questa indicazione un equipaggio dell’Aliquota Radiomobile di Scandicci è intervenuto nella citata via, permettendo di interrompere la serie di furti ed individuare i soggetti che, vista la gazzella, si sono dati alla fuga per essere poi raggiunti nella vicina via Rialdoli. Assicurati alla giustizia i due ladri, i carabinieri hanno iniziato a verificare a controllare le autovetture che avevano subito il furto quando dinnanzi a loro si è presentato un vero stillicidio: le auto da cui erano stati asportati oggetti erano ben 24, tutte danneggiate per essere aperte ed alcune anche “sporcate” con disegni vergati con una bomboletta spray.

Fucecchio: in carcere rapinatore.
I carabinieri della stazione di Fucecchio hanno arrestato G.G., 35 anni, georgiano, domiciliato a Fucecchio, in esecuzione di ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Pisa.
L’uomo dovrà infatti scontare due anni di reclusione per una rapina commessa, insieme ad altro soggetto, al supermercato “Pam” di San Miniato nel febbraio 2017. Quel giorno i due uomini tentarono di rubare degli oggetti dagli scaffali e attraversare le casse senza pagare, ma furono sorpresi dalla vigilanza che riuscì a bloccare momentaneamente G.G. Questi, per scappare, prima fece cadere a terra la merce rubata, poi spintonò l’addetto alla sicurezza che, subito dopo, fu minacciato anche con una siringa. Il rapinatore quindi riuscì ad allontanarsi a piedi.
Individuato dai carabinieri della Compagnia di San Miniato e arrestato su ordinanza di custodia cautelare, ieri è tornato nuovamente in carcere per scontare la pena della reclusione. E’ stato trovato in casa, dove era già sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, ed è stato tradotto in carcere.

Calenzano, piazza Gramsci - 37enne italiano arrestato per violenza, resistenza e minacce a pubblico ufficiale.
Alle 18.00 di ieri, i Carabinieri della Stazione di Calenzano sono intervenuti in piazza Gramsci per sedare una lite tra due uomini. Nell’occasione, mentre uno di loro veniva fermato senza problemi, l’altro, identificato per un 37enne italiano già noto alle forze dell’ordine, per sottrarsi al controllo dapprima minacciava il personale operante, successivamente, anche a causa del suo stato di ebbrezza alcoolica, si opponeva energicamente alle operazioni di identificazione, tanto che si rendeva necessario portarlo presso la locale caserma, ove dava nuovamente in escandescenze.
L’uomo veniva, pertanto, dichiarato in stato di arresto per i reati di violenza, resistenza e minacce a pubblico ufficiale e associato presso la casa circondariale di Prato per il giudizio direttissimo che si terrà nella mattinata di lunedì.

27/05/2018 12.51
Carabinieri-Comando provinciale di Firenze


 
 

Google


Vai al contenuto