Login

MET


Comune di Pistoia
Pistoia. Depuratore di Bottegone: il consiglio comunale ha approvato la variante al regolamento urbanistico
Approvati anche i documenti relativi alla Valutazione Ambientale Strategica. Il nuovo impianto di depurazione sarà realizzato a confine tra i comuni di Pistoia e Quarrata
Via libera al depuratore di Bottegone. Nei giorni scorsi il consiglio comunale ha approvato, su proposta della giunta, la variante al regolamento urbanistico per la localizzazione del nuovo depuratore biologico a Bottegone e i documenti relativi alla Valutazione Ambientale Strategica (Vas) della variante urbanistica.

Lo strumento approvato verrà trasmesso agli enti competenti (Regione e Provincia); decorsi 15 giorni dalla trasmissione della variante il documento sarà pubblicato sul Burt e diventerà efficace dopo 30 giorni dalla pubblicazione sul Bollettino ufficiale della Regione Toscana.

Nell'area del depuratore, a confine tra i comuni di Pistoia e Quarrata, Publiacqua realizzerà due casse di compensazione connesse alla realizzazione di questa importante infrastruttura finalizzate al non aggravio del rischio idraulico della zona.

“Con l'approvazione della variante in consiglio comunale, Publiacqua adesso ha la conformità urbanistica per completare e realizzare il progetto del depuratore – spiega l’assessore al governo del territorio Alessandro Capecchi -. E' infatti necessario superare quanto prima il ritardo nella depurazione, che è costato anche una procedura d’infrazione europea alla nostra regione, con un depuratore di nuova generazione, che sarà allontanato dalle abitazioni e migliorerà la qualità dei reflui garantendo – con le prescrizioni emerse in conferenza dei servizi e la modifica dell’art 97 del RU - il non aggravamento del rischio idraulico nell’area. Il progetto, che migliorerà la depurazione e consentirà a molti utenti della Piana di allacciarsi, si colloca in un più ampio piano di estensione del servizio fognario e depurativo, che ha visto negli anni scorsi l’avvio dei lavori di ampliamento del depuratore centrale di Pistoia, in via Toscana, che oggi serve circa 40mila abitanti equivalenti e che, a conclusione dei lavori, garantirà il trattamento di circa 90mila utenze”.

Il nuovo depuratore, per un costo di oltre 5 milioni di euro finanziato sulla base del piano degli investimenti di Publiacqua, consentirà di superare l’attuale impianto vetusto, più inquinante e troppo vicino alle abitazioni. Sarà bonificato anche il vecchio depuratore.

L'impianto per la depurazione delle acque, sarà realizzato con tecniche avanzate in grado di abbattere in maniera significativa l’impatto ambientale, e sorgerà in un’area nei pressi di via Bottaia, a una distanza maggiore dalle abitazioni. L’intervento, dunque, non solo estenderà il servizio di depurazione ad ampie zone che ne sono attualmente sprovviste, ma ridurrà sensibilmente l’impatto sull’ambiente nell’area interessata dai lavori. Il nuovo depuratore servirà 12.000 abitanti “equivalenti” (il termine tecnico “equivalenti” è un’ unità di misura che quantifica lo scarico da depurare) e cioè 7.000 in più rispetto al vecchio depuratore la cui capacità è pari a 5.000 abitanti equivalenti. Fino a quando la nuova struttura non sarà completata, continuerà a funzionare il vecchio impianto di depurazione.

12/06/2018 13.00
Comune di Pistoia


 
 

Google


Vai al contenuto