Login

MET


Redazione di Met
A Chiesanuova prosegue la mostra storico-ricostruttiva sulla Grande Guerra
Rassegna con il Patrocinio della Regione Toscana e del Comune di San Casciano
Un vero bagno di folla alla mostra storico-ricostruttiva sulla Grande Guerra inaugurata domenica scorsa dal Sindaco di S. Casciano Massimiliano Pescini alla presenza del Gruppo storico “900“ di Montespertoli e della Filarmonica Oreste Carlini di S. Casciano.
La rassegna con il Patrocinio della Regione Toscana e del Comune di S. Casciano rientra nel Programma di struttura di missione per gli anniversari di interesse Nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri organizzata dal Circolo Ricreativo Culturale di Chiesanuova con la collaborazione dell'Associazione il Paese dei Balocchi di Sesto Fiorentino: Infatti sono oltre 300 i reperti esposti di Cimeetrincee che riassumono la dura vita della trincea e del conflitto durato 4 anni . In molti non tornarono mai più alle proprie case e in mostra ci sono le testimonianze del comprensorio: dalle cartoline scritte al Galluzzo , Impruneta, La Romola, fino ai diari , le foto dei fanti dai teatri di guerra. Pochi sanno che le moto della grande Guerra erano inglesi o americane. In mostra due esemplari eccezionali dell'Associazione Motociclistica Fiorentina una Arley Davidson con sidecar e una Triunph da portaordini . Anche le divise originali presenti esposte con maestria su manichini senza volto donano un grande fascino all'esposizione che si tiene in vetrine da “ sfogliare “ come un libro di storia. Intercalati agli oggetti, piccozze , armamenti , elmetti, copricapo sono stati inseriti ricostruzioni su plastici, diorami o scene singole miniaturizzate come “ scene tridimensionali “ di un “fermo immagine del tempo “ . Soldatini, in pasta, figurini in piombo sono della stessa epoca del conflitto hanno oltre 100 anni e celebrano anche loro il loro centenario di gloria senza mai enfatizzare la guerra in scene cruente o di battaglia ma semplicemente per far conoscere ciò che accadeva al Fronte. Fra i plastici più ammirati quello di una porzione del terreno della famosa battaglia della “ Somme “ del 1° luglio 1916 popolato da bel 236 figurini in pasta ovvero un impasto di colle, caolino e segatura delle trincee vere tanto da essere definiti per la loro fattura “ l'Esercito di Segatura “ .
Nell'ambito di tale mostra la presentazione di un libro “ 1914 avevo 20 anni “ e partii soldato di Elena Innocenti in programma sabato 16 giugno alle 18 , mentre domenica 17 sempre alle 18 esibizione del coro del Cai Firenze “ La Martinella”, sabato 23 giugno ore 18 Conferenza “ La Grande Guerra e la Trincea “ a cura di Cimeetrincee . La Mostra chiederà alle ore 18 di domenica 24 giugno.

14/06/2018 17.39
Redazione di Met


 
 

Google


Vai al contenuto