Login

MET


Regione Toscana
Tpl e studenti universitari, Barni e Ceccarelli: "Un accordo epocale concluso in 6 mesi"
Il protocollo sottoscritto dagli assessori regionali Monica Barni (delega all'Università) e Vincenzo Ceccarelli (delega ai trasporti), dal sindaco di Firenze Dario Nardella, dal Rettore dell'Università di Firenze Luigi Dei, dal presidente dell'Azienda regionale per il diritto allo studio Marco Moretti e Stefano Bonora di Scarl One
Una novità assoluta nell'ambito delle università italiane ed un importante incentivo all'uso del mezzo pubblico da parte delle migliaia di studenti universitari presenti nel capoluogo toscano, che potranno utilizzare i mezzi pubblici urbani a Firenze semplicemente vidimando la 'Carta dello studente universitario', che avrà a tutti gli effetti valore di titolo di viaggio.

Il protocollo sottoscritto questa mattina dagli assessori regionali Monica Barni (delega all'Università) e Vincenzo Ceccarelli (delega ai trasporti), dal sindaco di Firenze Dario Nardella, dal Rettore dell'Università di Firenze Luigi Dei, dal presidente dell'Azienda regionale per il diritto allo studio Marco Moretti e Stefano Bonora di Scarl One, darà infatti il via ad una sperimentazione - valida per un anno, dal prossimo 1° novembre al 31 ottobre 2019 - che potrà in futuro essere riproposta anche nelle altre città universitarie toscane.

Leggi qui per maggiori informazioni sul pacchetto di servizi accessori "Mobilità Sostenibile, Cultura, Salute" che l'Università di Firenze ha inserito nella 'Carta dello studente universitario'.

"Questo protocollo consentirà agli studenti universitari in possesso della Carta dello studente dotata di pacchetto 'Mobilità sostenibile, cultura, salute' di viaggiare gratis sui mezzi pubblici fiorentini - ha spiegato l'assessore Ceccarelli - Credo sia una bellissima opportunità, perchè avrà sia valore culturale di sensibilizzazione all'uso del mezzo pubblico, sia valore ambientale visto che aiuterà a decongestionare i flussi di traffico in città. Il nostro auspicio è che si possa estendere anche alle altre università toscane".

"Quello sottoscritto oggi è un accordo epocale concluso in soli 6 mesi di confronto e di lavoro - ha spiegato la vicepresidente della Toscana Monica Barni - Abbiamo raccolto le istanze degli studenti, che ci hanno chiesto una mobilità economicamente accessibile e sostenibile dal punto di vista ambientale e al tempo stesso incoraggiato la cittadinanza studentesca a utilizzare il mezzo pubblico ed a farlo anche per 'vivere la città' ed essere partecipe della sua offerta culturale". "Questo è uno dei tanti servizi che verranno attivati con la 'Carta dello studente universitario' - ha aggiunto Barni - e risponde alla richiesta che arriva forte dal corpo studentesco di partecipare alla vita e alle scelte della città che scelgono come luogo di studio".

Si ricorda che la 'Carta dello studente universitario della Toscana' rientra nell'ambito del progetto Giovani Sì, il progetto regionale per l'autonomia delle giovani generazioni.

29/06/2018 22.08
Regione Toscana


 
 

Google


Vai al contenuto