Login

MET


Regione Toscana
Piana fiorentina al centro della seduta del Consiglio regionle di martedì 3 luglio
L’Assemblea toscana è convocata martedì 3 luglio alle 15.30 e mercoledì 4 in seduta antimeridiana. Quattro proposte di risoluzione e una mozione collegate alla comunicazione della Giunta sui ‘ritardi negli interventi per lo sviluppo’ e le novità emerse rispetto ad aeroporto di Firenze, impianto di termovalorizzazione di Case Passerini, completamento e ampliamento del sistema tramviario fiorentino
Domani, martedì 3 luglio alle 15.30 e mercoledì 4 alle 9.30, torna a riunirsi il Consiglio regionale.

In apertura dei lavori il dibattito sulla Piana fiorentina, oggetto della comunicazione di Giunta sui ritardi accumulati negli interventi per lo sviluppo e le ‘novità emerse relativamente alle posizioni politiche della maggioranza di governo’ su aeroporto di Firenze, impianto di termovalorizzazione di Case Passerini, completamento e ampliamento del sistema tramviario fiorentino.

Collegate alla comunicazione quattro proposte di risoluzione: una di Giacomo Giannarelli, Gabriele Bianchi e Andrea Quartini, M5S; due di Tommaso Fattori e Paolo Sarti, Sì-Toscana a Sinistra e il testo firmato dal capogruppo del Pd Leonardo Marras. Collegata alla comunicazione sulla Piana è anche la mozione firmata dai capigruppo del centrodestra Paolo Marcheschi, FdI, Maurizio Marchetti, Fi, Elisa Montemagni, Lega e dal portavoce dell’opposizione, Jacopo Alberti.



All'ordine del giorno dell’aula, quindi, il bilancio di esercizio 2017 di Irpet (Istituto regionale per la programmazione economica), e anche la proposta di deliberazione per la formulazione del quesito referendario per l’istituzione del Comune di Montepulciano Torrita di Siena, per fusione dei Comuni di Montepulciano e di Torrita di Siena.



Giunge al voto dell'assemblea la proposta di legge licenziata congiuntamente dalle commissioni Sviluppo economico e Ambiente, che detta disposizioni per il riconoscimento, la valorizzazione e la promozione dei cammini regionali. Alla legge sono collegate la proposta di risoluzione presentata dalle commissioni congiunte, per ‘una legislazione agevolativa’ del recupero dei manufatti lungo gli itinerari e al servizio dei cammini regionali e anche la mozione di Paolo Marcheschi (FdI) per riconoscere e promuovere "Il Cammino di San Francesco".



Tra gli argomenti oggetto d’interrogazione a risposta immediata le ‘misure urgenti per la sicurezza urbana e per il contrasto alla crescente criminalità straniera in Toscana’, di Jacopo Alberti (Lega, portavoce dell’opposizione) e la nuova progettazione della sentieristica regionale della via di San Francesco che da Santa Croce a Firenze porta a La Verna (Ar), di Marco Casucci, Lega.



Le vicende relative allo stabilimento Kme di Fornaci di Barga sono oggetto di due interrogazioni collegate, rispettivamente di Tommaso Fattori e Paolo Sarti (Sì-Toscana a sinistra) e di Gabriele Bianchi e Giacomo Giannarelli (M5S).



Andrea Quartini (M5S) interroga la Giunta sul Progetto ‘Sistema Antitratta Toscano Interventi Sociali’ (SATIS II).

02/07/2018 15.51
Regione Toscana


 
 

Google


Vai al contenuto