Login

MET


Non-profit in provincia di Firenze
“CoCare”, assistenza di condominio agli anziani
Quarantadue gli assistiti nel palazzo Erp di via Dorso Marmi Gelli, nel Quartiere 2
Presentazione progetto CoCare in Palazzo Vecchio
Il progetto “CoCare”, assistente di condominio, della Fondazione CR Firenze, co-progettato con la Cooperativa Sociale "Il Girasole" e sostenuto dall'assessorato al Welfare del Comune di Firenze ha avuto nell’ultimo anno uno sviluppo importante.
Sono quarantadue gli anziani che stanno sperimentando a Firenze, nel palazzo Erp di via Dorso Marmi Gelli, nel Quartiere 2, il più grande condominio popolare della Toscana, in alcuni condomini di proprietà dell'Asp Montedomini e della Fondazione Comitato case a uso degli indigenti, cure infermieristiche a casa perché non ce la fa più spostarsi, chi semplicemente viene accompagnato a fare la spesa al supermercato, chi riceve fisioterapia a domicilio.
Un aiuto per gli anziani soli e più fragili che possono usufruire gratuitamente di servizi quotidiani, svolti da un team di operatori specializzati.
Fra i motivi che hanno stimolato il progetto "Cocare" c'è anche quello di evitare di allontanare
gli anziani dalla propria casa, aiutando le famiglie che si trovano a gestire situazioni difficili e che con questa novità vengono alleggerite sia nell'assistenza che nei costi.
«Questo progetto – spiega Gabriele Gori, direttore generale della Fondazione CR Firenze - si coniuga con l'attenzione che la Fondazione presta da una parte al welfare, in una logica di maggiore sostenibilità, dall'altra al problema della casa e ai nuovi modelli di abitare. L'assistenza condivisa va proprio nella direzione della creazione di reti collaborative che mettono al centro l'importanza del fare comunità».
Il progetto dell'assistente di condominio ha previsto una prima fase di mappatura e di analisi del contesto e dei bisogni. Poi è stato attivato uno sportello, aperto due volte a settimana nel condominio, al fine di intercettare i bisogni specifici dei nuclei familiari, offrendo colloqui individuali al domicilio dell'anziano per predisporre dei pacchetti di servizi specializzati.
Successivamente sono stati attivati alcuni servizi, fra i quali ci sono le prestazioni infermieristiche a domicilio, le attività di animazione e socializzazione (come per esempio le uscite di gruppo e le gite), la fisioterapia e la ginnastica a casa e gli accompagnamenti all'esterno dell'abitazione.
Insomma, un progetto che porta agli anziani un valido aiuto nella loro quotidianità. Attualmente, alla luce di tutto questo, è in corso la valutazione dei risultati. Il progetto sarà poi esteso ad altri condomini, su valutazione del Comune di Firenze.

10/07/2018 14.22
Non-profit in provincia di Firenze


 
 

Google


Vai al contenuto