Login

MET


Regione Toscana
Commissione Costa: minuto di silenzio per Luca Savio, morto sul lavoro a Marina di Carrara
Cordoglio e stretta vicinanza alla famiglia. Il presidente Antonio Mazzeo: “Tragedia indicibile. Necessario intervenire. Dignità e sicurezza non sono negoziabili”
Un minuto di silenzio, commosso e partecipato, ha aperto i lavori della “commissione istituzionale per la ripersa economico-sociale della Toscana Costiera” di oggi, giovedì 12 luglio. A chiedere “rispetto per una tragedia indicibile”, il presidente Antonio Mazzeo (Pd), che esprime “cordoglio e stretta vicinanza” alla famiglia di Luca Savio, l’operaio deceduto ieri schiacciato da un blocco di marmo in un deposito a Marina di Carrara. A rendere ancora più drammatica la scomparsa di un giovane, che lascia la moglie e una bimba piccola, anche il fatto che avesse un contratto di lavoro per soli 6 giorni. Lo ricorda il presidente Mazzeo che si interroga su cosa fare: “È necessario intervenire per fermare questa ecatombe. Dignità e sicurezza sono valori non negoziabili”.

I lavori della commissione sono proseguiti con i punti all’ordine del giorno: la presentazione delle bozze di logo per il brand Costa di Toscana e la collaborazione su temi specifici chiesta da Confindustria Livorno nel corso della seduta dello scorso 18 maggio.

Sul primo punto il direttore di Toscana Promozione, Alberto Peruzzini, ha illustrato tre ipotesi grafiche. Tutte contengono “segni distintivi” della nostra regione e l’ambizione di arrivare a un “unico prodotto” senza dimenticare le isole, coinvolte a pieno titolo.

La scelta del logo che si vuole lanciare sul mercato già da questa estate anche attraverso una campagna di comunicazione strutturata e importante, sarà ufficializzata e presentata il prossimo 30 luglio con un evento dedicato.

Il secondo punto all’ordine del giorno riguarda l’istituzione di due gruppi di lavoro, uno dedicato a porti e infrastrutture l’altro allo stato di attuazione degli accordi di programma in relazione alle aree di crisi, che daranno seguito al lavoro di confronto avviato qualche settimana fa coi vertici di Confindustria Livorno-Massa Carrara per verificare lo stato di attuazione del Piano Strategico di Sviluppo della Costa in relazione alle priorità legate a quel territorio. I gruppi di lavoro saranno quindi chiamati a riferire in sede di commissione Costa su quanto emerso e a procedere nella loro attività in stretto coordinamento con le due commissioni permanenti competenti.

A tal riguardo, una osservazione è arrivata da Gianni Anselmi (Pd), presidente della commissione Sviluppo economico. “Ferma restando la mia piena disponibilità a lavorare in questa direzione, il bisogno di raccordo con il Consiglio accende una spia, quella che su temi inerenti le aree di crisi e le questioni portuali servono azioni più incisive”. Da qui la raccomandazione per evitare che ci sia una “sproporzione tra legittime aspettative e strumenti realmente a nostra disposizione”

12/07/2018 16.31
Regione Toscana


 
 

Google


Vai al contenuto