Login

MET


Comune di Scandicci
Scandicci. "LuglioBambino"
Lunedì 16 luglio 2018 nel Parco del Castello dell'Acciaiolo alle 18 il laboratorio d'arte “Tracce di colore” per bambini dai 4 anni in su, mentre alle 21,30, sempre all'Acciaiolo ma nel Pomario, lo spettacolo “L'impronta dei colori” per bambini e famiglie
Lunedì 16 luglio 2018 nel Parco del Castello dell'Acciaiolo alle 18 il laboratorio d'arte “Tracce di colore” per bambini dai 4 anni in su, mentre alle 21,30, sempre all'Acciaiolo ma nel Pomario, lo spettacolo “L'impronta dei colori” per bambini e famiglie. Il laboratorio e lo spettacolo, entrambi a ingresso libero, sono gli appuntamenti a Scandicci di LuglioBambino 2018, promosso dalla Regione Toscana e dai Comuni di Campi Bisenzio, Calenzano, Sesto Fiorentino, Signa, Lastra a Signa e Scandicci; il festival è dedicato ai bambini e alle famiglie con spettacoli di teatro, laboratori, letture, animazioni e cinema.

Il laboratorio d'arte di lunedì 16.7 alle 18 è curato da Erewhon Teatro di Monza: tutti i partecipanti creeranno un'opera collettiva che farà parte di una grande installazione, fruibile da parte del pubblico che percorrerà i sentieri e i segni lasciati qua e là. “L'arte contemporanea sembra molto distante dalla nostra realtà e invece viene proprio da lì e ci racconta un suo modo poetico, fatto di materia, gesto, emozioni, di interpretare il nostro mondo”, spiegano i promotori, “Il messaggio che ci porta può essere complesso, ma attraverso la leggerezza del gioco si vuole far scoprire ai bambini come l'arte contemporanea sappia parlare a più sensi contemporaneamente e farci provare grandi emozioni”.

L'appuntamento alle 21,30 nel Pomario del Castello dell’Acciaiolo, sempre di Erewhon Teatro, è uno spettacolo di narrazione con l'uso di una lavagna luminosa su cui appaiono e si trasformano le immagini che accompagnano i racconti. “L’Impronta dei Colori” è con Corrado Deri e Tiziana Salvaggio (testo di Corrado Deri, scenografia Tiziana Salvaggio e regia di Corrado Deri). Dado è uno strano direttore d’orchestra che ha una sola suonatrice: Tizzi. Ma non faranno musica, “La loro arte” è quella di raccontare storie con “L’arte”. Grazie ad un episcopio le storie raccontate-recitate, si animeranno con opere d’arte più o meno famose. Così la mamma di Cappuccetto rosso assumerà le fattezze della Gioconda e il cacciatore sarà Vincent Van Gogh. Nello svolgersi dello spettacolo l’arte contemporanea entrerà sempre più in osmosi con le storie, lasciando nitide impronte nella memoria degli spettatori bambini e adulti.

Nell'ambito di LuglioBambino 2018 Campi Bisenzio ha curato il teatro per ragazzi, Calenzano il cinema per ragazzi, Sesto Fiorentino la letteratura per l’infanzia, Signa il circo, Lastra a Signa la musica e Scandicci l’arte contemporanea. Ogni città si è fatta madrina dell’arte che ha scelto e ha messo a disposizione spazi e risorse per lo sviluppo di iniziative e momenti di approfondimento. I bambini con le loro famiglie, saranno coinvolti attivamente attraverso il coinvolgimento delle scuole e delle associazioni del territorio.

La direzione artistica del Festiva è di Manola Nifosi e Sergio Aguirre (Atto Due e Centro Iniziative Teatrali).

13/07/2018 13.14
Comune di Scandicci


 
 

Google


Vai al contenuto