Login

MET


Comune di Montespertoli
Il “Festival A. Bassi” in scena dal 19 al 25 luglio a Montespertoli
Evento clou venerdì 20 con l’opera “Cavalleria Rusticana” di Pietro Mascagni
Da nove anni l'Amministrazione comunale di Montespertoli omaggia con un festival musicale il suo più illustre concittadino, il grande tenore Amedeo Bassi, che calcò agli inizi del Novecento i più importanti palcoscenici d'Europa e d'America, interpretando alcuni dei personaggi delle opere scritte da Pietro Mascagni, Giuseppe Verdi e Giacomo Puccini. Il “Festival Amedeo Bassi - La Voce” è una manifestazione incentrata naturalmente sulla musica, in particolare sulla lirica, divenuto tradizione e negli anni un appuntamento attesissimo dell'estate montespertolese. Quest’anno si svolgerà nel mese di luglio, dal 19 al 25, e non più ad agosto, come accaduto nelle passate edizioni. L’evento clou, in scena venerdì 20 luglio, sarà l’opera “Cavalleria Rusticana”, di Pietro Mascagni, con l'orchestra “Amedeo Modigliani” diretta dal maestro Mario Menicagli e la regia di Alberto Paloscia. Inoltre, prima dell’opera andrà in scena un omaggio ad Amedeo Bassi: un concerto lirico in cui ogni artista della Cavalleria Rusticana interpreterà un brano legato a Bassi. Un importante focus sul tenore montespertolese che l’Amministrazione comunale vuole celebrare e far conoscere. Il pubblico potrà in questo modo scoprire la poliedricità e le capacità di tenore.

“Nell'offerta culturale abbiamo sempre provato a sperimentare e lo abbiamo fatto anche per l'edizione 2018 del Festival Amedeo Bassi - ha sottolineato l'assessore alla Cultura del Comune di Montespertoli, Elena Ammirabile, nel corso della conferenza stampa di presentazione della manifestazione - Intanto, con lo spostamento da agosto a luglio, e poi nei contenuti, dando maggior risalto anche alla recitazione e quindi al teatro. Una delle chiavi di quest'anno è anche l'aspetto sociale: nelle serate che si susseguiranno verranno toccate una serie di tematiche importanti, perché crediamo che la cultura non debba essere fine a se stessa, ma debba servire anche per far aprire gli occhi e far riflettere sulla contemporaneità. Chiaramente, tenendo sempre alta la qualità e la bellezza degli spettacoli che andranno in scena”.

“L'associazione Modigliani torna con grande piacere e soddisfazione a Montespertoli - ha aggiunto il direttore artistico del festival, Mario Menicagli - Quest'anno proponiamo l'opera di Mascagni che rappresenta il manifesto del Verismo, con una produzione molto attenta alla tradizione e un cast di assoluto livello, con cantanti e artisti che nella loro carriera hanno solcato palcoscenici nazionali e internazionali. E poi nel resto del programma abbiamo inserito anche realtà locali molto importanti, con autentici professionisti del settore. Da evidenziare anche lo spettacolo su Bartali, prodotto da noi, che andrà in scena per la prima volta in Italia, dopo il debutto in anteprima a Gerusalemme, in occasione del Giro d'Italia che quest'anno è partito da Israele”.


PROGRAMMA:

giovedì 19 luglio

La Voce è orchestra

piazza Machiavelli, ore 21.30

Tutti in orchestra!

Orchestra e coro dell'Accademia Amedeo Bassi e allievi delle scuole primarie a indirizzo musicale

venerdì 20 luglio

La Voce è lirica

piazza Machiavelli, ore 21

Cavalleria Rusticana

Orchestra Amedeo Modigliani, direttore Mario Menicagli, regia Alberto Paloscia

Cavalleria rusticana è il capolavoro di Pietro Mascagni, fu la prima opera composta dal musicista ed è certamente la più nota della sua produzione. Il suo successo fu enorme già dalla prima volta in cui venne rappresentata al Teatro Costanzi di Roma, il 17 maggio 1890 e tale è rimasto fino a oggi. L’intermezzo sinfonico dell’opera, collocato tra la ottava e la nona scena, è uno dei pezzi più popolari della produzione lirica mondiale, grazie anche al suo utilizzo in ambito cinematografico in film come Il Padrino di Coppola e Toro scatenato di Scorsese. Nella prima parte della serata saranno eseguiti brani e pagine sinfoniche tratte dal repertorio lirico popolare. L’Orchestra Amedeo Modigliani sarà diretta da Mario Menicagli, direttore che vanta collaborazioni con il Teatro Goldoni di Livorno, l’Orchestra Cherubini, l’Orchestra Toscanini, ha diretto oltre venti titoli operistici ed è considerato uno dei più prolifici e attenti interpreti del repertorio mascagnano. La Società Corale Pisana è diretta dal maestro Stefano Cencetti.

sabato 21 luglio

La Voce è teatro

piazza Machiavelli, ore 21 .30

Pantani racconta Bartali

spettacolo di e con Ubaldo Pantani, regia Simone Tamburini

Sul campione si sono scritte pagine infinite di letteratura dello sport, sull'uomo invece si è indagato fin dove Bartali ha voluto far entrare l'occhio indiscreto della stampa e quello accademico degli storici, per i quali, come per la gente comune, ha avuto sempre il massimo rispetto. Ma a sua volta il "Ginettaccio" ha sempre difeso con grinta ed estrema coerenza il suo spazio privato e praticamente celato quella "storia di salvataggi" umani, compiuti nella mitica tappa Firenze-Assisi-Firenze in cui ha portato in salvo centinaia di perseguitati dal regime nazifascista. Azioni coraggiose, portate a termine con tutte le fragilità e le incertezze dell'uomo - chiamato a un'impresa ben più ardua di quella di vincere un Tour de France o un Giro d'Italia - che ne fanno un eroe nazionale e per il popolo ebraico un Giusto tra le Nazioni.

domenica 22 luglio

La Voce è teatro-canzone

piazza Machiavelli, ore 21.30

Io sono Chi

spettacolo di e con Alessia Arena, regia Matteo Marsan

Il testo originale dello spettacolo, di Valerio Nardoni, è tratto dall'esperienza e dalle interviste realizzate tra dicembre 2016 e febbraio 2017 dalla cantattrice Alessia Arena durante la propria residenza artistica nelle RSA della Val di Pesa e del Chianti, suoi luoghi di origine. Quattro le RSA coinvolte nel progetto residenziale e che ha coinvolto attivamente gli ospiti, autosufficienti e non, delle strutture attraverso interviste informali, laboratori musicali e di arte visiva. Durante tale periodo l'artista ha indagato la prospettiva degli anziani sul rapporto tra identità e relazione con il proprio corpo, spinta dalla riflessione che quando una persona entra in una casa di riposo si spoglia del proprio ambiente, rimanendo con un solo ed unico elemento identificativo: il proprio corpo. Da qui l'affermazione: Io sono Chi, ovvero teatro di narrazione, di storie di corpi e di mani, di uomini e di donne; storie universali. Sul palco Alessia Arena, con il chitarrista Claudio Toldonato, per raccontare tra parole e musica la vitalità del mondo delle residenze per anziani, tracciando una linea tra identità e relazione con il proprio corpo. Il progetto ha visto la collaborazione artistica di Daniela Morozzi, già vicina a tale tematica con lo spettacolo Mangiare bere dormire ~ Storie di badanti e badati!, di cui è stata protagonista. La regia è di Matteo Marsan, attore/regista e direttore artistico del Teatro Alfieri di Castelnuovo Berardenga.

mercoledì 25 luglio

La Voce è mai più guerra

Atelier Prima Materia, San Quirico in Collina, ore 21.30

SatiErikon, l'assurdità di ogni guerra - A cent'anni dall'armistizio della Grande Guerra

spettacolo concerto, musiche di Erik Satie

SatiErikon è uno spettacolo di musica, teatro, film, danza e circo ideato dal compositore e direttore d'orchestra Henry Brown con le musiche di Erik Satie, un film di René Clair e filmati d'archivio della Grande Guerra. Questi elementi apparentemente contrastanti, tutti riferiti ai primi anni del '900 nella capitale e nelle regioni al nord della Francia, vengono strutturati in un impellente invito a riflettere sull'assurdità della guerra, commentata dalle musiche di Satie al momento in cui si apprestava a scrivere le sue opere, in un clima europeo di terrore e violenza. SatiErikon è parte di un progetto socio-culturale formativo che affianca giovani studenti e tirocinanti e professionisti di grande rilievo, sia nel team di produzione che fra gli artisti e musicisti, coinvolgendo anche i richiedenti asilo del CAS di Montespertoli e valorizzando le loro competenze utili per il supporto dello spettacolo.

Gli spettacoli a pagamento sono due: Cavalleria Rusticana (20 luglio) e Satierikon (25 luglio).

Per informazioni e prenotazioni biglietti:

Ufficio cultura Comune di Montespertoli

tel. 0571 600230

13/07/2018 14.11
Comune di Montespertoli


 
 

Google


Vai al contenuto