Login

MET


Non-profit in provincia di Firenze
A Signa arriva “Eliche, lanterne e musica” con lo show di Lorenzo Baglioni
Presentata al Parco dei Renai la manifestazione promossa dalla Pollicino Onlus. Obiettivo: sostenere il progetto di Cure2Children dedicata a Davide Astori.
Tutto pronto per la due giorni benefica a favore di Cure2Children. “Eliche, lanterne e musica”, questo il nome dell’iniziativa promossa dall’associazione signese Pollicino Onlus, si terrà al Parco dei Renai di Signa il 22 e 23 settembre (a partire dalle ore 9) con tante iniziative pensate per il divertimento di grandi e piccoli. Evento clou sarà lo show di Lorenzo Baglioni (23 settembre, ore 21.30): il ricavato andrà a favore della Fondazione Cure2Children, onlus impegnata nel promuovere la cura dei bambini affetti da malattie oncologiche nei Paesi in via di sviluppo, di cui Lorenzo Baglioni è testimonial.

I fondi saranno destinati al nuovo progetto in Ghana, all’ospedale “Greater Accra Regional Hospital”, nel quale è nata, nello scorso mese di giugno, la prima Unità di Trapianto di Midollo Osseo (BMT UNIT) di tutta l’Africa subsahariana che servirà a guarire i bambini affetti da anemia falciforme, grave malattia del sangue frequente tra i bambini. L’unità è stata intitolata alla memoria diDavide Astori, per testimoniare l’impegno che Davide avrebbe voluto continuare a mettere in questo progetto e portare avanti il messaggio che aveva scelto per sostenere bambini di Cure2Children: “Ogni bambino ha il diritto di giocare la Sua partita, sosteniamo Cure2Children!”



L’iniziativa è stata presentata questa mattina al Parco dei Renai di Signa, alla presenza di Paolo Bambagioni consigliere regionale della Toscana, dei sindaci di Signa e Lastra a Signa, Alberto Cristianini e Angela Bagni, di Beppe Bonardi presidente di Pollicino onlus, Roberto Valerio membro del consiglio direttivo di Cure2Chidren e Daniele Donnini presidente dell’Isola dei Renai.

«Questa iniziativa s’inserisce nel solco del lavoro integrato che stanno facendo i nostri comuni - ha commentato Angela Bagni –. Soprattutto sul sociale ritengo fondamentale che si faccia rete; questo ci ha spinto a dare il patrocino alla manifestazione che in passato è stata realizzata anche a Lastra con ottimi risultati. Le Signe storicamente sono sempre state unite e ci è sembrato giusto sostenere questa iniziativa pensata per essere vicino ai bambini che soffrono, in un momento della nostra storia in cui l’egoismo è al centro della quotidianità».

«I Comuni di Signa e Lastra lavorano insieme in pieno accordo - ha detto Alberto Cristianini –. Ringrazio Roberto Valerio di aver scelto questa location importante per Signa e per i comuni limitrofi ma che si contraddistingue a livello metropolitano. Ringrazio i volontari e gli uffici che stanno lavorando per la buona riuscita di questa manifestazione; la location senza dubbio si presta bene a ospitarla, ha ospitato tante iniziative di successo a dimostrazione che quando alla base c’è la volontà comune di fare, le cose funzionano bene».

«Da anni, attraverso la Pollicino Onlus, il mio spirito è sempre stato quello di lavorare per fare qualcosa di concreto - ha spiegato Beppe Bonardi –; anche se siamo una realtà piccolina siamo molto attivi sia sul territorio che all’estero. Non potevamo che rispondere con entusiasmo alla proposta di Cure2Children. Abbiamo messo tutto il nostro impegno per realizzare una bella iniziativa e ora confidiamo in una grande partecipazione. Al di là di quanto riusciremo a raccogliere spero che l’organizzazione di questo evento serva anche a far soffermare le persone sull’importanza di quanto è importante fare qualcosa di buono per gli altri. Vorrei ringraziare personalmente tutti i componenti del comitato che hanno messo a disposizione il proprio tempo per la buona riuscita di quest’evento; un nome per tutti Fabio Cianchi».

«Quando lo scorso inverno ci hanno proposto la manifestazione, con tutte le attività ad essa connesse – ha commentato Daniele Donnini –, ci abbiamo creduto subito e abbiamo immediatamente dato la nostra disponibilità per sostenerla con tutte le nostre forze. Il Parco, pur essendo tutto all’interno del Comune di Signa è a tutti gli effetti un parco dell’area metropolitana fiorentina e tutte iniziative fatte finora hanno avuto successo; sono convinto che sarà lo stesso anche questa volta».

«Cure2Children nasce 10 anni fa da un motivato gruppo di genitori che hanno visto propri figli ammalarsi di patologie oncologiche e venire a mancare - ha spiegato Roberto Valerio –. La nostra è un’organizzazione che guarda oltre i confini: promuoviamo studi clinici in Paesi emergenti, nei quali vive l’80% dei bambini del pianeta. All’inizio abbiamo avuto un po’ di difficoltà, sembrava impossibile curare bambini oncologici in Paesi poveri, ma abbiamo avuto la fortuna di incontrare persone e associazioni che ci hanno creduto quanto e più di noi. Tra loro c’è Beppe Bonardi che con Pollicino Onlus è stato da subito al nostro fianco. Questa iniziativa – ha aggiunto Valerio – è a sostegno di un progetto specifico in memoria di Davide Astori, un testimonial d’eccezione perché è stato lui a cercarci dopo che, girando il mondo, ha visto con i propri occhi la realtà dei Paesi più poveri. Un progetto per il Ghana molto ambizioso che chiediamo a tutti di sostenere il più possibile».

«Questo tipo di attività – ha detto Paolo Bambagioni - si sposa benissimo con l’assetto del Parco che ormai da diversi anni non è più solo un bellissimo polmone verde per Signa, la Piana e la Città Metropolitana di Firenze ma attira persone anche da fuori regione, grazie alle manifestazioni che vengono organizzate al suo interno. Questa è doppiamente importante per il suo valore solidale; volontari e associazioni stanno lavorando da mesi per il successo dell’iniziativa e spero in una larga partecipazione».



Nei due giorni il Parco dei Renai ospiterà oltre 20iniziative dedicate sia agli adulti che ai più piccoli: i voli in elicottero, il lancio dei paracadutisti, il passaggio dei monoelica con fumogeno tricolore, l’osservatorio astronomico e il planetario digitale, il trenino elettrico, lo show dei dinosauri che gireranno per il Parco, lo spazio dedicato alla Linea Gotica Pistoiese, il paintball, il villaggio indiano, l’aeromodellismo dinamico. E ancora le carrozze con i cavalli, la fattoria, i giocolieri, le arrampicate, la mostra di elicotteri, gli stand gastronomici e molto altro ancora. In chiusura della manifestazione, domenica 23 (ore 23.45), i fuochi d’artificio.

Sabato mattina, nella Chiesa di San Lorenzo a Signa si terrà anche un’asta di 50 quadri, donati dai rispettivi autori: anche in questo caso il ricavato andrà a favore del progetto. Domenica 23appuntamento con la Pedalata ecologica al Parco dei Renai con il Lomovero Team Bike (partenza ore 9.30; è possibile iscriversi alle ore 8 al gazebo della biglietteria). Lo show di Baglioni, sarà anticipato dalla proiezione del cortometraggio “Fata Burgina” di PieroTorricelli, con Sergio Forconi, Nicola Pecci e Eleonora Cappelletti. Torricelli, anche lui ambasciatore della Fondazione, porterà anche in scena il suo spettacolo di cabaret nella serata del 22 settembre.

Per la realizzazione di “Eliche, lanterne e musica” è stato creato un apposito comitato composto da Beppe Bonardi, dai volontari Fabio Cianchi, Luciano Lombardi, Alessandro Panchetti e Massimo Taccetti e dall’amministrazione comunale di Signa con Marinella Fossi assessore all'associazionismo e al volontariato, Giampiero Fossi assessore alla cultura e Alessandro Minucci responsabile comunale della Protezione Civile. L’iniziativa ha il patrocinio di: Regione Toscana, Città metropolitana di Firenze, Comuni di Signa e Lastra a Signa.

L’ingresso alla manifestazione è gratuito fino a 13 anni; per gli adulti è prevista una donazione minima di 2,50 €. I biglietti per la serata del 23 settembre con lo spettacolo di Lorenzo Baglioni e la proiezione del cortometraggio “Fata Burgina” di Piero Torricelli sono acquistabili nella sede di Pollicino Onlus(piazza della Repubblica 1, Signa) e nella sede di Cure2Children (viale Marconi 30, Firenze).


Fondazione Cure2Children

Dal 2007 Cure2Children promuove la cura dei bambini affetti da malattie oncologiche direttamente nel loro Paese sostenendo lo sviluppo sanitario locale con progetti di assistenza avanzata, trasparenti e sostenibili. La Fondazione si occupa di aiutare i bambini con cancro o malattie ematologiche gravi in regioni meno abbienti ad accedere a una cura locale affidabile e accessibile. L’impegno della Fondazione è rivolto anche verso la ricerca di modelli di assistenza sanitaria terziaria sostenibile partendo dalle malattie gravi dei bambini come opportunità di rafforzamento e sviluppo dei sistemi sanitari in Paesi a basso e medio reddito.

Info: www.cure2children.it



Progetto Ghana “Davide Astori”

In Ghana, presso l’ospedale “Greater Accra Regional Hospital” (GARH), lo scorso mese di giugno, è nata la prima Unità di Trapianto di Midollo Osseo (BMT UNIT) di tutta l’Africa subsahariana che servirà a guarire i bambini affetti da anemia falciforme che in quel continente ha una mortalità molto elevata e rappresenta la malattia grave del sangue più frequente dei bambini. È anche la malattia non trasmissibile più dolorosa in quanto il globulo rosso assume una forma a coda biforcuta che crea forti dolori ossei al bambino e che può causare danni irreversibili. L’unica cura definitiva disponibile è il trapianto di midollo osseo che assicura una guarigione per oltre il 90% dei bambini con donatore familiare compatibile, è meno caro di anni di terapia di supporto, e restituisce una normale qualità di vita – salute.

Con investimenti modesti e al contempo preservando gli stessi standard terapeutici dei Paesi occidentali, Cure2Children Onlus, anche in questo caso, ha “portato la cura al bambino” attraverso la realizzazione della “BMT UNIT”, la formazione del personale medico ed infermieristico locale e la fornitura dei macchinari e dei farmaci necessari.

L’Unità di Trapianto di Midollo Osseo di Accra è stata dedicata alla memoria di Davide Astori, già testimonial della Fondazione. Questa volontà, accolta con grande entusiasmo da tutta la famiglia di Davide, vuole essere un modo per sottolineare che Davide continuerà ad essere vicino ai bambini. Non solo un progetto di Cure2Children ma il progetto di Davide e per Davide a cui tutti potranno dare il proprio contributo. Il messaggio di Davide Astori che aveva scelto per sostenere i bambini era: “Ogni bambino ha il diritto di giocare la Sua partita, sosteniamo Cure2Children!” e proprio con questa frase dal significato e valore inestimabile Cure2Childen porta avanti questa nuova sfida universale a favore dei bambini.

15/09/2018 22.32
Non-profit in provincia di Firenze


 
 

Google


Vai al contenuto