Login

MET


Comune di Scandicci
Giovani famiglie, pubblicata graduatoria provvisoria Ers per 40 case in via della Pieve
Da lunedì 11 a lunedì 25 febbraio 2019
Da lunedì 11 a lunedì 25 febbraio 2019 è pubblicata la graduatoria provvisoria per l’assegnazione di alloggi di Edilizia Residenziale Sociale Ers in via della Pieve. Si tratta di quaranta appartamenti, 22 da assegnare con canone agevolato ridotto e 18 con patto di futura vendita, in fase di conclusione in via della Pieve: l'80 percento di queste case, tutte di nuova costruzione, saranno riservate a giovani sotto i 40 anni di età per la loro autonomia familiare. Nel periodo di pubblicazione della graduatoria provvisoria le famiglie interessate possono presentare eventuale ricorso, utilizzando la modulistica disponibile presso il Punto Comune al primo piano del Municipio (ingresso dalla terrazza pensile da piazza Resistenza, dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 18,30, il sabato dalle 8 alle 12,45), oppure sulla sezione Bacheca del sito web del Comune www.comune.scandicci.fi.it , sottoscritta e corredata da idonea documentazione. Le istanze devono pervenire entro il termine perentorio del 25 febbraio 2019 presso il servizio Punto Comune al piano terrazza dal Palazzo Comunale. La graduatoria provvisoria.
All'eventuale ricorso, debitamente compilato e sottoscritto, possono essere allegati esclusivamente documenti relativi a condizioni soggettive o oggettive già possedute alla data di presentazione della domanda. Per chiarimenti ed ulteriori informazioni l’ufficio Casa è aperto al pubblico esclusivamente su appuntamento telefonando al numero 055.7591203.
Rispetto alle 221 domande pervenute, nella graduatoria provvisoria ne risultano ammesse 109, mentre 112 domande sono invece risultate inammissibili nella graduatoria provvisoria a causa della mancanza dei requisiti di accesso previsti dal bando o incongruità della documentazione allegata.
Su 109 domande ammesse nella graduatoria provvisoria, 64 sono di giovani coppie.
L’ufficio Casa del Comune di Scandicci ha svolto controlli rigorosi finalizzati ad accertare la reale presenza dei requisiti per poter accedere alla graduatoria per l’assegnazione degli alloggi Ers.
Sono risultati ammessi 95 cittadini italiani, due cittadini stranieri di paesi Ue e 12 stranieri di paesi extra Ue.
Si fa presente che la graduatoria è provvisoria, quindi le domande ammesse sono collocate per ordine alfabetico e i partecipanti al bando potranno verificare la sua ammissibilità o non, attraverso il numero di protocollo attribuito alla domanda al momento della presentazione della stessa.
A tutti i partecipanti viene inviata comuncazione scritta per prendere visione della graduatoria. Entro 60 giorni dalla pubblicazione saranno inoltrate alla Commissione Ers e Mobilità la graduatoria e le eventuali opposizioni ed istanze di integrazioni pervenute. La Commissione redige la graduatoria definitiva entro il termine di 90 giorni dalla data di trasmissione degli atti.
In caso di parità di punteggio tra i partecipanti la loro posizione in graduatoria verà definita secondo i criteri di precedenza specificati nel bando, dopodiché la Commissione approverà la graduatoria definitiva.
Le giovani coppie, oltre ad essere inserite nella graduatoria generale permanente, saranno collocate d’ufficio in una graduatoria speciale con il medesimo punteggio ottenuto nella graduatoria generale, al fine dell’individuazione dei beneficiari della quota di alloggi riservati. Si ricorda che alle giovani coppie è riservata un’aliquota dell’80 percento degli alloggi disponibili del Bando di Concorso.
Gli alloggi che si renderanno disponibili sono così distinti: 22 destinati alla locazione per 25 anni, mentre 18 saranno assegnati con patto di futura vendita o in locazione per 15 anni.
I quaranta appartamenti rientrano in un intervento edilizio in un complesso pensato secondo i principi dell'housing sociale.
Il soggetto attuatore dell’intervento è il Fondo Housing Toscano, fondo immobiliare etico partecipato al Fondo nazionale di Investimento per l’Abitare (Fia), il cui principale azionista è la Cassa Depositi e Prestiti. Sono quotisti del fondo anche le Fondazioni bancarie delle Casse di Risparmio di Firenze, Prato, Pistoia e Livorno, la Regione Toscana, Unipol banca, l’Istituto di Sostentamento del Clero della Diocesi di Firenze (soggetto che ha apportato l’area oggetto dell’intervento al fondo) e le cooperative di Abitazione. Il Fondo è gestito dalla società di gestione del risparmio InvestiRE SGR S.p.A. di Roma, che opera in ambito nazionale nel settore dell’housing sociale, che ha individuato come advisor locale tecnico sociale del Fondo, nonché gestore sociale, la società Abitare Toscana.

11/02/2019 12.50
Comune di Scandicci


 
 

Google


Vai al contenuto