Login

MET


Prefettura di Firenze
Prefettura. Potenziati i controlli sugli obiettivi sensibili, riunita la cabina di regia sulle occupazioni abusive
Vertice sulla sicurezza dopo gli attentati in Nuova Zelanda e Olanda. Ricognizione provinciale degli immobili pubblici e privati a rischio occupazione e ricerca alloggi-volano per le persone vulnerabili uscite dagli sgomberi di immobili occupati abusivamente
Rafforzamento complessivo delle misure di sicurezza per la protezione dei luoghi di culto e degli obiettivi sensibili. E’ quanto ha disposto il prefetto Laura Lega al termine della riunione tecnica di coordinamento delle forze di polizia, che si è tenuta ieri sera a Palazzo Medici Riccardi. Il vertice è stato convocato per fare il punto della situazione dopo la strage compiuta a Christchurch in Nuova Zelanda e l’attentato a Utrecht in Olanda. “Non si registrano al momento segnali di preoccupazione, ha spiegato Lega, resta comunque alta la nostra vigilanza e gli apparati di sicurezza continueranno a monitorare la situazione”.

In serata si è riunita anche la cabina di regia sulle occupazioni abusive, insediatasi in Prefettura lo scorso 14 dicembre. Si è trattato del secondo incontro, a cui hanno partecipato la Regione Toscana, la Città Metropolitana, i Comuni, l’Agenzia del Demanio e l’Anci Toscana, l’Istituto Diocesano di Firenze. Presenti anche i rappresentanti delle forze di polizia. Nelle settimane scorse era stata avviata una ricognizione del patrimonio immobiliare pubblico e privato in ambito provinciale per monitorare le eventuali situazioni a rischio di occupazione e per verificare la presenza di alloggi-volano da utilizzare per accogliere temporaneamente le persone in condizioni di vulnerabilità (minori, disabili, anziani) uscite dagli sgomberi di immobili occupati abusivamente. “E’ stato un confronto importante, ha detto il prefetto Lega, che ha permesso di registrare una disponibilità di massima da parte dei Comuni”.

21/03/2019 11.14
Prefettura di Firenze


 
 

Google


Vai al contenuto