Login

MET


Ufficio Stampa Associato del Chianti
Scatti vivaci e digitali, aperto il contest fotografico per giovani artreporter. L'iniziativa è promossa dal Sistema museale Chianti Valdarno, coordinato da Nicoletta Matteuzzi
I Comuni invitano i giovani a raccontare con le immagini i capolavori conservati nei 15 musei di campagna. In palio un'ampia gamma di premi come cene, buoni spesa, ingressi gratuiti, allestimenti espositivi
Visita, interpreta, pubblica. Con lo sguardo curioso e la passione per la fotografia. E’ rivolta in particolare ai giovani la prima edizione del contest fotografico "Musei Vivaci", promosso dal Sistema Museale del Chianti e del Valdarno fiorentino, aperto fino al 31 luglio. L’iniziativa si pone l’obiettivo di avvicinare il pubblico under 30 agli spazi espositivi di campagna e ai loro patrimoni artistici che raccontano la storia dell’arte italiana con i tesori medievali nati e custoditi nei territori di passaggio che hanno rappresentato importanti crocevia di formazione e produzione artistica nella Toscana millenaria. Tra le grandi città d’arte Firenze, Siena e Arezzo i musei dei nove comuni che fanno parte della rete del Sistema museale riscoprono gli strumenti dell’innovazione tecnologica e della cultura digitale per promuovere e valorizzare tra gli adolescenti e i giovani le radici dell’arte con i capolavori di Lorenzetti, Neri di Bicci, Masaccio, Coppo di Marcovaldo, solo per citarne alcuni. Per partecipare al concorso occorre iscriversi e accedere con il proprio account ad Instagram o Facebook. I partecipanti sono chiamati ad interpretare spazi ed opere scegliendo tra i 15 musei del Chianti e del Valdarno, dopo averli visitati.

“Chiediamo agli aspiranti artreporter di usare tutta la loro creatività - dichiara Egle Radogna, collaboratrice del Sistema museale Chianti Valdarno – per raccontare la vita dei nostri musei con la forza e l’impatto emozionale delle immagini, il contest è uno strumento dinamico e interattivo che scommette sull’efficacia comunicativa del mondo social per allargare gli orizzonti e potenziare il target, ogni spazio espositivo della rete vuole compiere un passo in avanti e rigenerarsi come centro di produzione di idee e stimoli culturali, eventi multidisciplinari”. Gli scatti dovranno essere pubblicati sul canale Istagram o Facebook dei partecipanti usando l’hashtag #museivivaci. Sarà una giuria di esperti a valutare le migliori fotografie. Tra i premi messi in palio buoni spesa, cene, aperitivi, ingressi gratuiti nel circuito del Sistema Museale e una mostra da allestire in uno dei musei della rete del Chianti e del Valdarno. Il Sistema museale è coordinato dalla storica dell'arte Nicoletta Matteuzzi. Info: www.chiantivaldarno.it.

11/04/2019 7.54
Ufficio Stampa Associato del Chianti


 
 

Google


Vai al contenuto