Login

MET


Ufficio Stampa Associato del Chianti
La Liberazione, un passo dopo l’altro. Camminate della memoria e della Resistenza tra le colline del Chianti per celebrare insieme i valori del 25 aprile
Tanti gli eventi organizzati per celebrare il 74mo anniversario della Liberazione dai Comuni in collaborazione con le associazioni e i cittadini. Associazioni, studenti e cittadini parteciperanno numerosi alle cerimonie itineranti organizzate a San Casciano, Barberino Tavarnelle e Greve

Tra camminate della memoria, pietre di inciampo e percorsi di letture sulla Resistenza, il Chianti scende in piazza per ricordare e far festa intorno al momento fondativo dell’Italia democratica: la Liberazione dall’occupazione nazifascista. L’iniziativa del 25 aprile nel Chianti sarà un viaggio collettivo e itinerante attraverso i percorsi e le testimonianze condivise della memoria, presso i monumenti ai caduti e nei luoghi in cui si sono consumati alcuni degli episodi più efferati del secondo conflitto mondiale, come gli eccidi di Pratale e Fabbrica, a causa dei quali hanno perso la vita, per mano nazifascista, decine di civili come vittime del passaggio del fronte. Per rendere omaggio al settantaquattresimo anniversario della Liberazione è stata organizzata una giornata ricca di celebrazioni e di eventi che farà tappa in ogni borgo e frazione dei Comuni di Barberino Tavarnelle e San Casciano con la partecipazione attiva di cittadini, studenti, associazioni e formazioni musicali.

San Casciano
Al fianco delle istituzioni la comunità sancascianese celebrerà la ricorrenza accompagnata dal Corpo musicale Oreste Carlini. La giornata del 25 aprile si apre davanti al palazzo comunale alle ore 9:45 con la deposizione della corona alla lapide in ricordo dei cittadini trucidati dalle truppe tedesche. Da via Machiavelli prenderà il via il corteo per le vie cittadine diretto alle pietre di inciampo in via Roma e al monumento ai caduti in piazza della Repubblica. È qui che si terrà il saluto del sindaco e del direttore dell'Istituto storico della Resistenza in Toscana Matteo Mazzoni. Alcune delegazioni partiranno poi per rievocare il 25 aprile nei diversi luoghi che si legano storicamente alla Liberazione come piazzale Dante Tacci, il Cimitero americano, il Tondo delle Corti, Calcinaia e Valigondoli, Cerbaia, Montefiridolfi e Fabbrica. Contemporaneamente da Mercatale un altro gruppo di cittadini e rappresentanti delle istituzioni partiranno alle ore 9 dalla Casa del Popolo per aderire alla camminata della memoria attraverso luoghi e i boschi segnati dal passaggio del fronte in ricordo di Camillo Sieni, ucciso dai tedeschi in località Perseto. Seguirà alle ore 13 un pranzo nel bosco. Le associazioni presenti saranno Cgil Spi, Auser, Anteas, Acli, Anpi, Oreste Carlini, Progetto Irene, Arci, Fnpi Cisl, Casa del Popolo di Mercatale, Associazione Arcobaleno, Istituto comprensivo di San Casciano Val di Pesa Il Principe.

Barberino Tavarnelle
Anche il Comune di Barberino Tavarnelle organizza dalle ore 9 un percorso di cerimonie per la deposizione delle corone al monumento ai caduti a Vico d’Elsa, presso il Largo Dei Caduti nei lager a Tavarnelle, a San Donato in Poggio, a Sambuca Val di Pesa, in piazza Mazzini a Barberino, in piazza Matteotti a Tavarnelle a Marcialla. L’iniziativa sarà accompagnata dalla Filarmonica Giuseppe Verdi di Marcialla e prevede la partecipazione degli studenti dell'Istituto comprensivo Don Milani e nel pomeriggio dalle ore 16 il tema della Resistenza sarà ripercorso attraverso le letture a cura di tanti cittadini impegnati nella passeggiata “Barberino Tavarnelle in Cammino” lungo il percorso pedonale tra Barberino e Tavarnelle. L’evento è organizzato dal circolo Arci La Rampa, Auser Barberino Tavarnelle, Anpi sezione soci Coop Barberino Tavarnelle.

Greve in Chianti
A Greve i temi della Liberazione saranno ripercorsi attraverso la presentazione di un volume negli spazi della biblioteca comunale di Greve in Chianti, in programma domani alle ore 21. Nell'ambito del ciclo di eventi in biblioteca il Comune ha organizzato un incontro con Matteo Barucci, autore del libro “Sulla strada per Firenze la Brigata Senigaglia e la strada di Pian d'albero 20 giugno 1944” (edizione Pacini). L'iniziativa sarà introdotta dallo storico Francesco Fusi. Sarà presente l'assessore alla Cultura. Un'altra camminata della memoria è quella proposta per venerdì 26 aprile alle ore 8.30 (con punto di ritrovo presso Fonte al Lamo - Poggio alla Croce) lungo il sentiero della memoria Monte Scalari - Pian d'Albero. L’iniziativa è organizzata dai Comuni di Greve e Figline Incisa in collaborazione con l’Istituto storico della Resistenza e invita i cittadini a partecipare alla camminata attraverso i luoghi della Brigata Senigaglia e dello sfondamento alleato del fronte tedesco, tra i segni delle trincee. Pranzo al sacco. Informazioni: Matteo 328 10 23339.

24/04/2019 8.48
Ufficio Stampa Associato del Chianti


 
 

Google


Vai al contenuto