Login

MET


Comune di Certaldo
Certaldo. Crudeltà d’amore e ingenuità popolare: Boccaccio diventa contemporaneo con L’Oranona Giovani
Mercoledì 15 maggio secondo appuntamento del “Maggio Amatoriale”. "Tutti i venerdì” rilegge alcune tematiche del Decameron ai giorni nostri
Mercoledi 15 maggio 2019 sul palco del Multisala Teatro Boccaccio alle ore 21,00 la compagnia teatrale "L’Oranona Teatro Giovani – Associazione Polis" mette in scena "Tutti i venerdì”, secondo appuntamento della terza edizione del “Maggio Amatoriale”, rassegna delle compagnie locali che si svolgerà ogni mercoledì per sei settimane.

Tutti i venerdì è uno spettacolo in due atti ispirato alla ottava novella della quinta giornata (Nastagio degli Onesti) e alla decima novella della sesta giornata (Frate Cipolla) del Decameron di Giovanni Boccaccio, attualizzate per raccontare due aspetti del nostro mondo contemporaneo: il tragico e il comico.

La novella V, 8 racconta l'amore non corrisposto di Nastagio degli Onesti ed è una delle più affascinanti dell'opera boccacciana. Il protagonista tormentato dal pensiero della sua “crudel donna”, assiste ad una particolare cacciata infernale: un cavaliere, sopra un “corsiere nero”, rincorre una donna nuda, morsa da due grandi e fieri mastini, e una volta raggiunta la uccide e strappatole il cuore e tutte le viscere le getta in pasto agli affamatissimi cani. Le due figure, uscite dall'oltre tomba infernale, ripetono questo rito ogni venerdì come punizione divina per i loro peccati d'amore.

È così che Nastagio, dopo aver ascoltato il racconto del cavaliere, approfitta di questa violenza per infliggerne un'altra molto più sottile ad una donna che lui ama non ricambiato. Due donne narratrici condurranno il pubblico in questo spettacolo onirico, nel quale irromperà a portare via le angosce ed i sensi di colpa il popolo di Frate Cipolla (novella VI,10) che letteralmente porta via le angosce e i turbamenti del racconto precedente. Il fare banale e quotidiano, i discorsi da bar o da parrucchiere, le frasi televisive ripetute, i gerghi della rete, mostreranno come ancora oggi ci sia terreno fertile su cui tanti Frate Cipolla possono attecchire. A dimostrazione che Boccaccio, sette secoli fa, aveva con le sue novelle tratteggiato non solo personaggi e costumi dell’epoca ma veri e propri temi destinati, come i classici, a rimanere sempre attuali.

Testo di Carlo Romiti e Silvia Cappelletti; Adattamento e regia di Martina Dani; Musiche dal vivo di Damiano Santini; Disegno luci di Lorenzo Marini. Con Rachel Balzano, Clara Biscardi, Francesco Busanna, Sara Caradonna, Roberta Cecere, Alessia Giusti, Alessiya Khodosevich, Leonardo Marconi, Angela Mezzetti, Chiara Montanelli, Francesco Nencioni, Natalia Parri, Mirko Pineschi, Benedetta Saccoccio, Lavinia Salvadori, Samuele Saventi, Dario Spinapolice, Benedetta Tinti, Eleonora Tinti. Al clarinetto Francesco Conforti; al sassofono Giulio Bello

Questi i prezzi e le informazioni per i biglietti: ingresso posto unico 8 euro (riduzione soci Coop o Chianti Mutua 7 euro). Prevendita presso il teatro (diritti di prevendita 0,5 euro, fino al giorno antecedente lo spettacolo). Info su www.multisalaboccaccio.it tel. 0571 664778

Fonte: Compagnia Teatrale “L’Oranona Teatro Giovani – Associazione Polis”

10/05/2019 10.46
Comune di Certaldo


 
 

Google


Vai al contenuto