Login

MET


Comune di Pistoia
Prodotti tipici e turismo enogastronomico: terzo appuntamento di “Buone terre” per la valorizzazione del territorio pistoiese e della montagna

L'iniziativa si è svolta nei giorni scorsi a Pracchia, dopo le tappe di Pistoia e Quarrata. La formula scelta è la degustazione dei prodotti tipici insieme al dibattito con istituzioni e aziende del territorio. L'8 giugno a Pistoia l'evento finale
Si è svolto nei giorni scorsi a Pracchia, sulla montagna pistoiese, la terza tappa dell'iniziativa legata al progetto “Buone terre”, promosso e coordinato da Anci Toscana in collaborazione con i Comuni di Pistoia e Quarrata e Uniser. L'obiettivo è la promozione di tutto il territorio di ambito pistoiese (città, montagna e piana pistoiese) e il suo sviluppo economico e sostenibile attraverso la valorizzazione delle eccellenze dei prodotti enogastronomici.

L'appuntamento dal titolo “Il desinare” si è svolto al bar pizzeria La Magona, dove ha sede la Cooperpracchia, cooperativa che si è costituita nei mesi scorsi, tra i cui obiettivi figura, appunto, il rilancio del comprensorio montano. L'iniziativa ha visto alternarsi momenti di degustazione dei prodotti tipici della montagna (tagliatelle con impasto di castagne, pecorino a latte crudo, funghi, polenta, castagnaccio, mirtilli, patate, fagioli e birra di castagne) con interventi di istituzioni e rappresentanti delle aziende agricole che svolgono attività in questa zona.

Dopo i saluti dell'assessore al turismo del Comune di Pistoia e di quello del Comune di Quarrata, del presidente della Provincia (anche sindaco di San Marcello Piteglio e responsabile per le politiche per la montagna di Anci Toscana) e del presidente di Uniser, sono seguiti interventi di rappresentanti di Regione, Anci e associazioni i cui temi hanno spaziato dalla costruzione dell'identità di un territorio attraverso i suoi elementi distintivi - quali paesaggio, storia e prodotti tipici - come volano per il turismo, allo sviluppo di un territorio attraverso la gastronomia. Si è parlato anche della presenza di tante piccole aziende che, con impegno e passione, si dedicano alla coltivazione di prodotti legati al territorio, alla riscoperta di qualità e impiego di metodi e strumenti antichi.

L'evento finale di “Buone terre, a conclusione di queste tre tappe (la prima si è svolta a Pistoia con i prodotti di eccellenza legati a pane e pasta, la seconda a Quarrata con i salumi) - si svolgerà l'8 giugno a Pistoia con un convegno e la presenza di diversi stand di aziende locali che proporranno degustazioni dei loro prodotti.

L'assessore al turismo del Comune di Pistoia, durante l'incontro, ha evidenziato che Pracchia è la porta della montagna pistoiese, vista la sua posizione geografica e la viabilità stradale e ferroviaria. Grazie a un'intesa con Ferrovie Italiane, sono dieci i treni storici che da fine giungo a settembre si fermeranno a Pracchia, nell'ambito di eventi organizzati per accogliere avventori e turisti.

L'assessore, inoltre, ha ricordato la recente costituzione dell'ambito turistico Pistoia e Montagna Pistoiese, che ha anche lo scopo di creare sinergia e rete tra i 9 Comuni che ne fanno parte (Pistoia, Quarrata, Montale, Agliana, Serravalle Pistoiese, San Marcello Piteglio, Abetone Cutigliano, Marliana e Sambuca Pistoiese) per rilanciare, tutti insieme, il territorio, le sue peculiarità ed eccellenze.

22/05/2019 12.55
Comune di Pistoia


 
 

Google


Vai al contenuto