Login

MET


Regione Toscana
A Siena per Buyfood le giovani aspiranti chef vincitrici del concorso "Dulcis in primis"
Dalla scuola professionale alla ribalta internazionale del BuyFood Toscana due alunne dell'istituto professionale Datini di Prato uscite vincitrici dal concorso regionale Dulcis in primis con la ricetta "Prato contemporanea" a base di cantuccini
Dalla scuola professionale alla ribalta internazionale del BuyFood Toscana su cui, per la prima volta, si alzerà il sipario venerdì 7 giugno a Siena per proporre al grande pubblico quanto di meglio offre l'enogastronomia toscana. E' successo alle due alunne dell'istituto professionale Datini di Prato uscite vincitrici dal concorso regionale Dulcis in primis con la ricetta "Prato contemporanea" a base di cantuccini. A chiamarle al proprio stand è stata Assocantuccini, presente assieme ad altri 15 Consorzi e Associazioni DOP e IGP toscani. Le due aspiranti chef sono state reclutate per le sessioni di presentazione delle DOP e IGP toscane ai giornalisti italiani ed esteri (15-16,30).

Assocantuccini è stato uno degli sponsor del concorso ideato dalla Regione e che si è tenuto lo scorso 10 maggio presso l'Istituto Martini di Montecatini. Il concorso, organizzato dall'Assessorato istruzione, formazione e lavoro, rivolto agli studenti di 4 e 5 degli istituti alberghieri della Toscana, fa seguito alla gara che riguardava i Primi di Toscana.

"L'obiettivo del concorso - osserva l'assessora a istruzione formazione e lavoro Cristina Grieco - oltre a rappresentare un'esperienza di "alternanza scuola lavoro" per gli studenti degli ultimi anni degli istituti alberghieri della Toscana, che ringraziamo per l'entusiastica partecipazione, mettendo quindi alla prova le loro capacità di apprendimento in un ambito lavorativo che li vedrà presto protagonisti, voleva essere anche un modo per rafforzare il rapporto con il mondo del lavoro e tirar fuori il meglio dai prodotti del territorio, declinando la tradizione dolciaria della Toscana in tante ricette, anche rivisitate".

Protagonista anche la filiera dell'eccellenza agroalimentare. Nell'evento hanno dato il loro contributo numerosi consorzi di produttori che hanno offerto ai ragazzi numerosi premi (Consorzio di Promozione e Tutela del Pane Toscano a Lievitazione Naturale, Assocantuccini, Consorzio per la tutela dell'Olio Toscano IGP, Garfagnana Coop, Scuola Tessieri, Atelier delle Arti culinarie, Consorzio Pecorino Toscano DOP,Consorzio di Tutela Olio Seggiano DOP, Larderia Fausto Guadagni, Consorzio di Tutela pecorino doc delle Balze Volterrane)".

La trilogia dedicata agli istituti professionali alberghieri si concluderà prossimamente con l'organizzazione del concorso in cui il protagonista sarà il secondo piatto.
Intanto a Didacta Italia 2019, che si svolgerà nei giorni 9,10 e 11 ottobre alla Fortezza da Basso, sarà presentata la pubblicazione dedicata al concorso "Dulcis in Primis": una raccolta delle 16 ricette protagoniste della finale.

Anche in questo contesto sarà dato ampio spazio agli istituti alberghieri della Toscana nello stand della Regione con iniziative, presentazioni ed attività, ma anche nel programma scientifico di Didacta, curato da Indire, saranno realizzati numerosi laboratori e seminari formativi sul tema dell'innovazione in ambito culinario. Il tema principale di questa edizione di Didacta sarà infatti l'innovazione.
"Queste prime due esperienze, sono state la riprova dell'importanza delle connessioni e del raccordo che si devono realizzare e su cui la Regione lavora e punta molto - conclude Grieco - tra mondo della scuola, tessuto economico ed imprenditoriale e territorio, in tutte le sue declinazioni. Grazie a questi primi 2 progetti, e sicuramente anche con il terzo in fase di definizione, è stato possibile non solo valorizzare le conoscenze dei nostri studenti, ma è stata un'occasione di contatto tra le scuole e le aziende del territorio grazie soprattutto al favorevole riscontro e partecipazione dimostrato dalle Associazioni, i Consorzi e le aziende che hanno aderito, con l'auspicio che questi rapporti possano proseguire e rafforzarsi anche in occasioni future".

07/06/2019 12.33
Regione Toscana


 
 

Google


Vai al contenuto