Login

MET


Comune di Calenzano
Calenzano. Buoni spesa, arrivate 100 domande
Inizia nel pomeriggio del 7 aprile la consegna dei buoni spesa, che avverrà solo su appuntamento. I primi venti cittadini sono già stati contattati e si recheranno in Comune per ritirare i buoni
Nei primi due giorni sono arrivate circa 100 domande e gli uffici le stanno verificando in tempi rapidi, in modo da dare il prima possibile una risposta alle famiglie in difficoltà. Una volta stabilita la validità della domanda e l’importo da erogare, i cittadini vengono contattati per fissare un appuntamento per la consegna dei buoni.

Al momento sono sette i negozi ad aver inviato al Comune la propria disponibilità ad accettare i buoni spesa e alcuni di questi hanno già firmato la convenzione. L’elenco è pubblicato sul sito internet del Comune e viene costantemente aggiornato. I commercianti che vogliono partecipare potranno presentare la propria domanda, scaricando l’apposito modulo pubblicato sul sito del Comune e inviandolo a: sindaco@comune.calenzano.fi.it.

L’altra misura prevista è la consegna di pacchi alimentari, da parte del Centro di Ascolto Interparrocchiale, per le famiglie che sono in estrema immediata difficoltà a causa dell’emergenza Covid-19 e/o non possiedono i requisiti per accedere ai buoni spesa. Nei giorni scorsi ne sono stati consegnati 10, oltre a quelli che il Centro consegna abitualmente anche su indicazione dei servizi sociali.

Chi è in difficoltà a causa dell’emergenza sanitaria può richiedere i pacchi chiamando i numeri 3939014018 o 3393530936. Per le altre problematiche di tipo sociale è possibile contattare telefonicamente gli assistenti sociali al numero 055/6930269, attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 14.

I buoni spesa, in tagli da 20 euro, vengono erogati da un minimo di 160 euro a un massimo di 480 euro, in base ai componenti della famiglia e ad eventuali contributi economici già percepiti. Possono essere richiesti dalle persone residenti o domiciliate a Calenzano che fanno parte di un nucleo familiare non in grado di soddisfare le necessità essenziali dei propri componenti, in seguito alle conseguenze economiche della dichiarazione di stato di emergenza per l’epidemia di Covid-19, avvenuta il 31 gennaio 2020.

In particolare possono essere richiesti dai lavoratori dipendenti, sia a tempo indeterminato che determinato e flessibile, che non hanno più un contratto di lavoro o la cui attività è stata sospesa; dai lavoratori autonomi che hanno dovuto sospendere la propria attività in seguito al decreto del 25 marzo; dai lavoratori a chiamata che hanno registrato una forte riduzione della propria attività.

Il buono spesa non viene erogato ai nuclei familiari che hanno depositi o conti correnti bancari superiori alle seguenti cifre (considerando il saldo contabile attivo al 31.03.2020): 6mila euro per i nuclei con un componente; 8mila euro per i nuclei con due componenti; 10mila euro per i nuclei con tre o più componenti.

Il modulo per le domande di buono spesa può essere scaricato dal sito internet del Comune e inviato per email a sociale@comune.calenzano.fi.it o per Whatsapp al numero 3488913210. Per informazioni: 055 8833325 (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13).

07/04/2020 14.40
Comune di Calenzano


 
 


Vai al contenuto