Login

MET


Comune di Empoli
Il Parco Mariambini come cinema all’aperto: posti distanziati, ma sotto le stelle per tornare a sognare
L’assessore alla cultura Giulia Terreni: «Recuperare, con intelligenza e senso di responsabilità, la quotidianità e gli spazi». Pubblicato l’avviso pubblico
Film sotto le stelle per tornare a sognare, anche al tempo del Coronavirus, sempre nel rispetto delle regole anti contagio.
Posti distanziati col grande schermo pronto a riaccendersi di fronte a un vero pubblico immersi in uno dei parchi più belli di Empoli.

Ecco perché anche Empoli come tanti altri Comuni, ha predisposto e pubblicato un avviso esplorativo finalizzato alla ricerca di operatori interessati a realizzare un progetto estivo di attività cinematografiche, come detto all’aperto, al Parco Mariambini, area verde fra le più belle della città, a due passi dal centro storico e vicinissima a numerosi parcheggi.

PREMESSA – “Il Comune di Empoli – si legge nell’avviso – intende promuovere e stimolare iniziative di pubblico spettacolo sul proprio territorio, nel pieno rispetto di tutte le disposizioni sulla sicurezza e sulla salute collettiva, che restano per l’Amministrazione comunale obiettivi imprescindibili".

ASSESSORE - «Riteniamo che sia giunto il momento, dopo l’isolamento forzato legato all’emergenza COVID19, di iniziare a recuperare, con intelligenza e senso di responsabilità, la quotidianità e gli spazi ed i momenti di convivenza e socializzazione. Andare alla ricerca di operatori interessati a realizzare proiezioni cinematografiche all’aperto – sottolinea l’assessore alla cultura Giulia Terreni – rappresenta un modo per recuperare la nostra normalità. Farlo in un parco così bello, al centro della nostra città, rappresenta un segnale chiaro di riappropriazione di un luogo che deve tornare a far parte delle abitudini di tutti gli empolesi. Aspettiamo le proposte degli operatori per aprire questa splendida ‘arena’ alla cultura cinematografica».

L’amministrazione comunale auspica che la presentazione del progetto sia informalmente anticipato ai competenti uffici comunali (lavori pubblici e SUAP) interessati al rilascio delle autorizzazioni e dei permessi. Gli interessati potranno pertanto anche chiedere incontri preventivi, da realizzarsi eventualmente anche con sistema di videoconferenza, utili per verificare in via preventiva a la fattibilità delle proposta

MODALITÀ - Non più una programmazione virtuale ma di presenza fisica tornando al contatto con il pubblico vero, sempre seguendo rigorosamente i protocolli dell'emergenza sanitaria emanati dalle autorità competenti, come la distanza di almeno un metro tra gli spettatori (ad eccezione delle persone che abitano sotto uno stesso tetto), mascherina obbligatoria e un massimo di duecento persone all’aperto. Un occhio di riguardo all’acquisto dei biglietti che sarà presumibilmente online, alla regolamentazione dei flussi in entrata e in uscita.

QUANDO PRESENTARE IL PROGETTO - Il termine di presentazione del progetto è fissato per le 12 di lunedì 15 giugno 2020, data ufficiale nazionale di riapertura dei teatri e dei cinema, al chiuso come all’aperto; mentre l’arco temporale in cui può essere realizzato è fino al 30 settembre 2020. Tutte le informazioni sono disponibili sul portale web del Comune di Empoli, a questo link https://www.empoli.gov.it/avviso/avviso-pubblico-ricerca-di-operatori-interessati-realizzare-proprio-ed-autonomia.

06/06/2020 21.51
Comune di Empoli


 
 


Vai al contenuto