Login

MET


Prefettura di Firenze
Il prefetto di Firenze ha incontrato il Console Generale Americano
Massima vicinanza tra i due Paesi per programmare un futuro insieme.


Il Prefetto Laura Lega ha incontrato questa mattina a palazzo Medici Riccardi, sede della Prefettura, il Console Generale degli Stati Uniti a Firenze Benjamin Wohlauer.
Si è trattato di un colloquio cordiale nel corso del quale è stato confermato l’ottimo rapporto di amicizia tra i Paesi ed è stato fatto un bilancio della situazione in questa emergenza covid-19.
In Italia, infatti - è stato ricordato - vive stabilmente, al di là dei flussi turistici, una comunità americana ormai radicata sul territorio eletto come stabile dimora: soltanto in Toscana si contano 35.000 statunitensi, di cui la maggior parte a Firenze e provincia. Tra loro, ci sono anche importanti investitori che possono concorrere alla ripresa economica dopo il coronavirus.
Proprio per sostenere l’azione di contrasto al covid-19, il Console ha evidenziato che sono state più di 50 le aziende americane che in Italia hanno fatto donazioni sia di strumentazioni e materiali che di denaro, per un valore complessivo di 35 milioni di euro. In Toscana, tra le altre, hanno partecipato Nuovo Pignone, Eli Lilly, l’azienda americana Ruffino e Rocco Commisso che ha contribuito sia personalmente che attraverso una campagna di raccolta fondi coordinata dalla ACF Fiorentina.
“Gli Americani sono vicini agli Italiani e ai Toscani in particolare”, ha detto il Console Generale Wohlauer, “e proprio per questo intensificheremo il dialogo tra Istituzioni locali e le diverse realtà statunitensi presenti sul territorio per programmare un futuro insieme”.
“La vicinanza tra i due Paesi e i progetti collaborativi già avviati e che ulteriormente intensificheremo” ha concluso il Prefetto Lega “rappresentano un valore aggiunto che potrà dare un significativo contributo in questa delicata fase”.

11/06/2020 17.21
Prefettura di Firenze


 
 


Vai al contenuto