Login

MET


Alia Spa - Servizi Ambientali
Ispettori ambientali anche ad Empoli, al via il nuovo servizio comunale
Operativi su tutto il territorio due giorni a settimana, i 2 ispettori di Alia Servizi Ambientali svolgeranno attività di informazione e contrasto al degrado.
Presentata oggi dall’Assessore all’ambiente, Massimo Marconcini, e dal Direttore Territoriale di Alia, Alessio Arrighi, la nuova attività degli Ispettori di Alia Servizi Ambientali SpA su tutto il territorio comunale empolese. Gli Ispettori Ambientali, in stretta collaborazione ed accordo con la Polizia Municipale, garantiscono una costante attività di presidio, con azioni di informazione, deterrenza e constatazione di illeciti contro i comportamenti scorretti verso l’ambiente cittadino. Si tratta di un’iniziativa che ha preso il via il 9 luglio scorso, fortemente voluta dall’Amministrazione comunale per contrastare l’abbandono dei rifiuti e quei comportamenti incivili che colpiscono il decoro pubblico. La lotta al degrado e ai reati ambientali sarà improntata anche sulla prevenzione delle cattive abitudini attraverso un’attività di informazione sulle corrette modalità di conferimento e di raccolta.

Ad Empoli sono due gli ispettori impegnati sul territorio con due turni operativi settimana - il giovedì per azioni mirate di informazioni ai commercianti del mercato cittadino ed il sabato - per verificare il rispetto delle norme contenute nel Regolamento comunale sulla gestione dei rifiuti e delle conseguenti specifiche ordinanze emanate. Potranno perciò intervenire controllando il rispetto degli orari di esposizione dei rifiuti raccolti “porta a porta”, oppure ispezionando sacchi o materiali abbandonati al fine di rintracciare il responsabile e procedere con la redazione di un verbale di accertamento che potrà scaturire in un procedimento sanzionatorio da parte della P.M., ma anche fare verbali a chi butta a terra mozziconi di sigaretta o ai proprietari di cani che non raccolgono le deiezioni degli animali o sul corretto utilizzo dei cestini. Le aree di intervento e le attività prioritarie saranno decise dal Comune in accordo con il gestore della raccolta dei rifiuti, coinvolgendo sia il centro della città che le zone periferiche.

Accertata la violazione secondo quanto previsto dal Regolamento comunale per la gestione dei rifiuti, gli ispettori ambientali redigono un verbale di accertamento, che viene trasmesso alla Polizia Municipale, cui compete la notifica al trasgressore. Secondo quanto stabilito dall’art. 82 del Regolamento, le sanzioni amministrative possono variare da un minimo di 25 € ad un massimo di 619 € in relazione alla gravità della violazione. Gli ispettori ambientali possono inoltre redigere relazioni su specifici reati penali previsti dal D.Lgs. 152 (ad esempio abbandono di rifiuti speciali) poi inviate al Corpo di Polizia Municipale per la successiva attività di competenza.



Attualmente l’attività dei due ispettori si svolge su più comuni del Circondario Empolese Valdelsa e nel Comune di Lastra a Signa, con questo calendario: Lunedì – Fucecchio; Martedì – Lastra a Signa; Mercoledì – Fucecchio;Giovedì – Empoli;Venerdì – Montelupo F.no;Sabato – Empoli.



«Sono contento che dopo lo stop forzato a causa del Covid, siamo riusciti ad implementare questo progetto a cui io e l'amministrazione comunale, sindaco in testa, teniamo molto. Ora abbiamo uno strumento per poter intervenire. Il mercato cittadino – spiega l’assessore all’ambiente Massimo Marconcini – sarà seguito per un po' di tempo perché vogliamo che non accadano più situazioni come quelle viste in passato. Poi, potremmo davvero intervenire sugli abbandoni e altre infrazioni. Empoli merita rispetto e possiamo fare tutti qualcosa. Gli ispettori potranno risalire a chi ha effettuato l'abbandono e sanzionare quello e gli altri comportamenti sbagliati. È una partenza, in futuro il servizio potrà trovare incrementi e perfezionamenti. Ma intanto si parte».



«La presenza dei due ispettori ambientali – precisa il direttore territoriale di Alia Servizi Ambientali SpA, Alessio Arrighi – è importante per costruire un presidio, una relazione continua e stabile con le utenze domestiche ma soprattutto con le non domestiche, tra le quali i gestori di attività di ristorazione, i negozianti, gli ambulanti del mercato settimanale, così da far arrivare in modo permanente le informazioni di servizio. Solo dopo, per coloro che continueranno ad avere comportamenti scorretti, ci saranno le sanzioni».

17/07/2020 12.26
Alia Spa - Servizi Ambientali


 
 


Vai al contenuto