Login

MET


Comune di Montemurlo
A Montemurlo sconti sulle rete dei nidi. Oltre trenta famiglie si vedranno azzerata la quota mensile
Grazie alla ripartizione dei fondi del Miur, il Comune garantisce forti agevolazioni per la frequenza dei nidi comunali e privati convenzionati. Sconti proporzionali fino a un Isee pari a 50 mila euro
A Montemurlo sconti sulle rete dei nidi (foto archivio Antonello Serino)
A Montemurlo la retta per la frequenza dell'asilo nido è più leggera grazie all'impegno del Comune, che ha deciso di destinare i fondi del Miur, il Ministero della pubblica istruzione, per abbattere, proporzionalmente all' Isee familiare, la quota mensile per la frequenza dei nidi comunali o privati convenzionati. Su 82 iscrizioni ai nidi, oltre 30 famiglie si vedranno di fatto azzerare la retta per la frequenza del servizio. I fondi sono messi disposizione nell'ambito del Piano Nazionale pluriennale per la promozione del sistema integrato dei servizi di educazione e istruzione per le bambine e i bambini dalla nascita fino a sei anni.

La giunta infatti ha deliberato di utilizzare le risorse assegnate per quest'anno, pari a 91.662 euro, per dare un sostegno economico concreto alle famiglie che hanno i bambini iscritti ai nidi d'infanzia. Risorse alle quali vanno aggiunti i residui dei fondi assegnati, sempre dal Miur, per l'anno educativo 2019-2020, che sono rimasti inutilizzati a causa dell'emergenza sanitaria che a marzo scorso ha visto la chiusura di tutte le scuole. Il Comune ha quindi deciso di ripartire i fondi residui, in parte per sostenere i nidi privati e le cooperative che gestiscono i nidi comunali e in parte per abbattere le rette. Il Comune ha assegnato circa 45 mila euro per sostenere il sistema integrato degli asili nido del territorio, che rischiavano di chiudere per sempre a causa del Covid. I fondi sono andati a coprire le spese incomprimibili sostenute dai nidi e dalle cooperative che gestiscono i servizi comunali.

«Il contributo spettante a ciascun bambino iscritto ai nidi comunali e convenzionati è proporzionato alla fascia Isee di appartenenza della famiglia e coprirà la frequenza di tutto l'anno educativo da settembre 2020 a luglio 2021- spiega l'assessore ai servizi alla prima infanzia – Sappiamo quanto sia importante il servizio del nido per le famiglie e quanto la retta pesi sul bilancio familiare. Per questo il Comune ha deciso di sostenere concretamente i bisogni educativi dei bambini e le esigenze delle famiglie. Un sostegno ancor più importante perché arriva in un momento delicato come quello dell'emergenza sanitaria in corso».

Il totale abbattimento della retta riguarderà le famiglie con un Isee da zero a 10 mila euro, si vedranno riconosciuto uno sconto pari al 70% della retta coloro che hanno un Isee da 10 a 15 mila euro, mentre chi ha un Isee da 15 al 26 mila euro avrà diritto ad un abbattimento del 50%. Infine da 26 a 50 mila euro di Isee lo sconto si riduce al 20% della retta mensile.

18/09/2020 13.13
Comune di Montemurlo


 
 


Vai al contenuto