Login

MET


Ufficio Stampa Associato del Chianti
Unione comunale del Chianti fiorentino e Misericordia di San Casciano si alleano per sostenere i soggetti fragili
Visite specialistiche ed esami diagnostici gratuiti per le famiglie in difficoltà. L’assessore alle Politiche sociali Elisabetta Masti: “80 prestazioni sanitarie rivolte a chi ha più bisogno, i beneficiari sono seguiti dal Servizio sociale”
Circa 80 prestazioni sanitarie gratuite, tra visite specialistiche ed esami diagnostici, per le famiglie in situazione di disagio economico e sociale. Grazie ad una specifica convenzione stipulata tra l’Unione comunale del Chianti fiorentino e l’Arciconfraternita della Misericordia di San Casciano i cittadini residenti nel Comune di San Casciano potranno avvalersi, senza sostenere alcun costo, delle prestazioni erogate dalla Misericordia negli ambulatori di viale Corsini (San Casciano). L’attività è rivolta alle famiglie in difficoltà, seguite dal Servizio sociale professionale.

“E’ un’opportunità che abbiamo introdotto qualche anno fa – spiega l’assessore alle Politiche sociali Elisabetta Masti – in virtù della stretta collaborazione con la Misericordia, come strumento teso a combattere la povertà sanitaria, a sostenere i soggetti più fragili di cui negli anni abbiamo riscontrato un graduale aumento. Nell’era del Coronavirus non si tratta solo di rispondere alle tante richieste di aiuti economici finalizzati al pagamento del ticket sulle prestazioni sanitarie; nel contesto di grave difficoltà che travolgono le famiglie colpite dagli effetti del Covid, la misura si rivela particolarmente utile, se non necessaria, a supportare i cittadini, seguiti dai servizi sociali, che vivono in condizioni di precarietà e indigenza economica”.

Le prestazioni offerte sono quelle relative a ecografia, radiologia, prelievi del sangue il cui costo è inferiore a 20 euro, prestazioni di oculistica, prestazioni di visita cardiologica + ECG. Altre prestazioni saranno possibili per ciascuna delle branche specialistiche: angiologia, visita cardiologica, visita chirurgica, dermatologia, gastroenterologia, ginecologia, visita in gravidanza, geriatria, campo visivo, visita otorinolaringoiatrica, ortopedia, podologia. “La convenzione pone ancora una volta al centro i bisogni del territorio e la necessità di continuare a realizzare un’azione di rete a sostegno dei più fragili – aggiunge Marco Poli, governatore dell’Arciconfraternita della Misericordia - l’obiettivo dell’operazione condivisa con l’amministrazione comunale è quello di dare una risposta all’emergenza economica che aggrava quella sanitaria, dopo aver effettuato un’analisi attenta delle criticità che registra un aumento della fascia debole”. ll programma del servizio comprende anche prestazioni e visite specialistiche a favore degli atleti della formazione calcistica di Sport Insieme.

02/11/2020 20.14
Ufficio Stampa Associato del Chianti


 
 


Vai al contenuto