Login

MET


Città Metropolitana di Firenze
Bilancio Metrocittà Firenze. Fratini (capogruppo Pd): "Vinte le incertezze"
"Siamo riusciti a sostenere la nostra capacità di spesa mantenendo bassissimo l’indebitamento"


"Siamo davvero molto contenti di aver potuto approvare il bilancio 2021/23 della Città Metropolitana di Firenze entro il 31 dicembre nonostante le incertezze generate dai minori introiti a causa della pandemia": Per Massimo Fratini, capogruppo del Pd in Metrocittà Firenze, "è il segno di una amministrazione attenta e di una gestione sana del bilancio sia di parte corrente che di investimenti. Dopo molti anni abbiamo ricominciato ad assumere. Molti sono i bandi aperti o che si apriranno nei prossimi mesi".
Il nuovo bilancio triennale prevede investimenti per complessivi euro 208 milioni di euro. Di questi
101 milioni per le scuole e l'edilizia scolastica e la Metrocittà sta partecipando a bandi per la messa a norma antisismica di tutte le scuole; 60 milioni circa per la viabilità e la pianificazione del territorio;
6,2 milioni di euro per la gestione di beni immobili. Viene mantenuto lo stesso livello di contributi per la cultura.
"In questo periodo difficile siamo riusciti a mantenere invariata la nostra capacità di spesa mantenendo bassissimo l’indebitamento, e non aumentando le aliquote delle tasse e delle tariffe - continua Fratini - Nel 2021 sono previste entrate dai tributi (Ipt, Rcauto e Tefa) per 97 milioni di euro di cui 49,1 da rimborsare allo Stato".
Altre entrate previste sono le sanzioni al Codice della Strada per 9,6 milioni di euro e 400 mila euro dagli ingressi al Museo di Palazzo Medici Riccardi (con una sensibile flessione rispetto agli 1,4 milioni del 2019 dovuta ai provvedimenti adottati per l'emergenza sanitaria).
Da registrare inoltre che complessivamente tra il 2019 e il 2020 le entrate tributarie hanno registrato un calo di 25,8 milioni.

"Abbiamo previsto 81 milioni di euro per l’edilizia scolastica" e "stiamo partecipando a bandi per la messa a norma antisismica di tutte le scuole, manteniamo i contributi per la cultura, non aumentiamo tasse e tariffe".

In questo periodo difficile "siamo riusciti a sostenere la nostra capacità di spesa mantenendo bassissimo l’indebitamento".

23/12/2020 16.21
Città Metropolitana di Firenze


 
 


Vai al contenuto