Login

MET


Comune di Sesto Fiorentino
Sesto. Disabilità, sottoscritto protocollo tra Comune, SdS e ASL per i percorsi educativi speciali nei nidi d’infanzia
Si tratta di uno strumento di lavoro molto importante che mette a sistema una modalità operativa già esistente - ricorda la presente della SdS Camilla Sanquerin
Comune di Sesto Fiorentino, Società della Salute Fiorentina Nord Ovest e ASL Toscana Centro (Unità Funzionale Salute Mentale Infanzia e Adolescenza) hanno sottoscritto nella mattinata di oggi, lunedì 28 dicembre, un protocollo d’intesa per l’attivazione di percorsi personalizzati inclusivi rivolti ai bambini con disabilità nei nidi d’infanzia del territorio.

Il protocollo dà sistematicità ad una serie di interventi e servizi in parte già presenti e si rivolge a tutti gli iscritti ai Servizi per la prima infanzia con certificazione.
La sua finalità è quella di assicurare accoglienza, integrazione e percorsi di qualità a tutti i bambini, mettendoli in condizione di frequentare i nidi nel rispetto dei propri tempi e bisogni e supportando la famiglia nell’accompagnamento di crescita.

ASL, SdS e Comune si impegnano a definire percorsi personalizzati sulla base di una progettazione educativa che coinvolga anche personale aggiuntivo di supporto, nonché gli specialisti indicati dalla famiglia che già seguono il bambino.
La possibilità di attivazione del percorso sarà proposta direttamente al termine delle iscrizioni ai nidi d’infanzia.

“Si tratta di uno strumento di lavoro molto importante che mette a sistema una modalità operativa già esistente - ricorda la presente della SdS Camilla Sanquerin - Con questo protocollo ci poniamo il duplice obiettivo di migliorare il servizio e di aprire una riflessione complessiva a livello di zona sulla gestione della disabilità negli asili nido. In questo senso l’auspicio è che quella di Sesto possa diventare un’esperienza pilota utile a rendere omogeneo questo tipo di interventi sul territorio”.

“Con questo protocollo mettiamo al centro il bisogno educativo del bambino e delle famiglie, condividendo strategie e metodologie di intervento tra le varie professionalità che ruotano attorno al suo sviluppo armonico - afferma l’assessore all’istruzione Silvia Bicchi - A livello zonale stiamo realizzando un corso di formazione per gli educatori dedicato in maniera specifica ai bisogni educativi speciali, offrendo un’occasione di approfondimento e riflessione per acquisire nuovi strumenti su questo tema”.

"Il Protocollo d'intesa per l’attivazione di percorsi personalizzati inclusivi nei Servizi alla prima infanzia del territorio di Sesto Fiorentino tra Comune di Sesto Fiorentino, Società della Salute Fiorentina Nord Ovest e UFSMIA Asl Toscana Centro-Zona Fiorentina Nord Ovest in ottemperanza a quanto previsto dalla L. n. 104/92 che sancisce il diritto di tutti gli alunni a ricevere una formazione adeguata e completa, è di fondamentale rilevanza in quanto sottolinea l'importanza che i percorsi personalizzati debbano essere previsti anche nella fascia di età 0-3 quale parte importante della crescita e dello sviluppo di un bambino - ricorda il dottor Roberto Leonetti, responsabile Dipartimento salute mentale AUSL Toscana Centro - I punti riportati sono ampiamente indicativi di un orientamento proteso all'integrazione tra gli enti coinvolti e ad individuare ed includere precocemente i bambini con disabilità o difficoltà nello sviluppo nel percorso formativo, garantendo l’effettiva partecipazione alla vita scolastica insieme con coetanei.

A ciò si aggiunge la collaborazione con le famiglie per una loro maggiore partecipazione, in particolare in relazione alla definizione degli obiettivi educativi. Mettere in condizione i bambini, di frequentare i servizi nel rispetto dei propri tempi e bisogni non è una cosa scontata, bensì è frutto di un lavoro di équipe in continuo aggiornamento e rimodellamento, nel quale i servizi per l'infanzia si impegnano per quanto di loro competenza”.

28/12/2020 16.30
Comune di Sesto Fiorentino


 
 


Vai al contenuto