Login

MET


Comune di Firenze
Maria Federica Giuliani (Vice presidente Consiglio comunale): “La Fondazione Andrea Bocelli ha iniziato le proprie attività presso il complesso San Firenze”
“Una scommessa che interessa tutta la città in un periodo in cui la cultura soffre oltremodo le restrizioni dovute alla pandemia”
La Fondazione Bocelli ha iniziato i lavori nel complesso San Firenze. La vice presidente del Consiglio comunale Maria Federica Giuliani ha presentato un Question Time, al quale ha risposto la vice sindaca Alessia Bettini, per conoscere gli sviluppi del progetto che interessa, in particolare, i più giovani. “Sappiamo che è una scommessa che interessa tutta la città in un periodo in cui la cultura soffre oltremodo le restrizioni dovute alla pandemia e perché è stato concesso l’uso gratuito dei locali per poter portare la Fondazione a Firenze.

La scorsa settimana hanno avuto inizio le attività con un workshop anche se la convenzione culturale – ricorda la vice presidente del Consiglio comunale Maria Federica Giuliani – è in corso di definizione. Come ha spiegato la vice sindaca Bettini le attività sono inserite nel programma di massima indicato nella delibera della Giunta comunale. Il primo progetto prevede la realizzazione di un workshop e di un laboratorio, in collaborazione con istituzioni nazionali ed internazionali, per i giovani della città e per il superamento dei limiti imposti da disabilità e disagio socio-economico.

Previsti incontri vocali Under 25, “talent 25 in San Firenze” in collaborazione con le politiche giovanili del Comune di Firenze e rivolto al sostegno dei giovani in tema di orientamento formativo o professionale, il piccolo museo Andrea Bocelli per i giovani che vogliono imparare o provare strumenti, il Condominio San Firenze, la casa dell’arte e della cultura e della solidarietà in collaborazione col centro per le arti e per lo spettacolo Franco Zeffirelli. I giovani saranno coinvolti attraverso gli istituti scolastici cittadini. In particolare verranno coinvolti i giovani tra i 16 ed i 25 anni per sostenerli in un percorso di orientamento formativo e professionale. La convenzione prevede, inoltre, la possibilità dell’uso della sala della musica da parte della Fondazione Bocelli per un massimo di 30 giorni l’anno. Come ha aggiunto la vice sindaca Bettini la Fondazione ha provveduto al restauro degli spazi dati in concessione.

Avremo modo, appena possibile, di poter visitare i locali – ha concluso la vice presidente del Consiglio comunale Maria Federica Giuliani – per poterci rendere conto, di persona, del restauro dei locali e dei progetti culturali che verranno realizzati in San Firenze”. (s.spa.)

28/12/2020 16.53
Comune di Firenze


 
 


Vai al contenuto