Login

MET


Regione Toscana
Piano vaccini: passa a maggioranza proposta di risoluzione del Pd
L’atto di indirizzo, primo firmatario il capogruppo Vincenzo Ceccarelli, è stato votato anche dal gruppo di Italia Viva. Non si sono espressi i gruppi di opposizione
Approvata a maggioranza, con il voto favorevole dei gruppi Pd e Italia Viva e la non partecipazione al voto dei gruppi dell’opposizione, la proposta di risoluzione del Pd, primo firmatario il capogruppo Vincenzo Ceccarelli. Ritenendo centrale il tema della produzione dei vaccini, l’atto di indirizzo impegna la Giunta ad attivarsi, in ogni sede utile, “affinché all’interno di una strategia comune di livello europeo, coordinata dai diversi governi nazionali, si creino le condizioni per aumentare le produzioni”, valutando soluzioni che coinvolgano anche il livello regionale e considerando di poter utilizzare i fondi europeo a questo scopo.

L’atto di indirizzo chiede anche un impegno “a proseguire, con velocità ed efficacia”, la campagna di vaccinazione in corso, per garantire la massima copertura della popolazione della Toscana, prestando particolare attenzione al successo di quella che riguarda gli ultraottantenni e prevedendo, per questa categoria di cittadini, azioni mirate, come ad esempio il coinvolgimento dei medici in pensione per la somministrazione delle dosi, per poi proseguire con le altre categorie di cittadini da vaccinare. Alla Giunta si chiede anche un impegno “a procedere, quanto prima, con la vaccinazione delle persone estremamente vulnerabili, indipendentemente dall’età, e contestualmente dei loro cargiver e dei loro familiari”.

Il documento del Pd, inoltre, chiede alla Giunta di “valutare, alla luce dell’ultima circolare del ministero della Salute, la possibilità di utilizzare il vaccino AstraZeneca anche sui soggetti che presentano condizioni di salute con criticità più lievi e comunque non ricompresi nella categoria degli estremamente vulnerabili”. Infine, si chiede un impegno “per rafforzare forme di comunicazione e informazione” ai cittadini dove “personale adeguatamente formato possa prendere in carico i dubbi e le domande legittime” delle persone.

Prima della votazione, si è sviluppato un articolato dibattito, durante il quale sono i capigruppo della Lega, Elisa Montemagni, di Fratelli d’Italia, Francesco Torselli, del Movimento 5 Stelle, Irene Galletti, e di Forza Italia, Marco Stella hanno lamentato il mancato coinvolgimento nella costruzione di un atto di indirizzo che potesse raccogliere le istanze che i vari gruppi hanno sottoposto all’aula con atti distinti e tutti respinti in fase di votazione. La richiesta è emersa dopo aver appreso che un emendamento a firma Enrico Sostegni (Pd) e Stefano Scaramelli (Italia Viva), presentato e accolto nel corso di una precedente mozione approvata all’unanimità, aveva ricompreso tutte le categorie di cittadini da vaccinare in via prioritaria.

23/02/2021 21.43
Regione Toscana


 
 


Vai al contenuto