Login

MET


Comune di Firenze
Firenze. Vinicio Berti. Fabio Giorgetti (Presidente Commissione cultura e sport): “Entro l’anno, pandemia permettendo, una mostra per ricordarlo nel centenario della nascita ed a trent’anni dalla scomparsa”
Donazione di seicento opere del Maestro Vinicio Berti al Comune di Firenze
Sulla donazione di seicento opere del Maestro Vinicio Berti al Comune di Firenze il presidente della Commissione cultura e sport del Comune di Firenze Fabio Giorgetti ha presentato un question time, al quale ha risposto l’assessore alla cultura Tommaso Sacchi, su come l’amministrazione intende ricordare l’artista.

“Le opere di Vinicio Berti – ha ricordato il presidente Fabio Giorgetti – furono donate dalla compagna nel 2012 e sono attualmente depositate presso i magazzini di Santa Maria Novella. Vinicio Berti è stato un pittore, un illustratore, un fumettista, uno dei fondatori dell’astrattismo classico fiorentino ed una personalità di grande spessore artistico, tra le più significative del dopoguerra. Dato che nel 2021 ricorre il centenario della nascita ed il trentesimo anniversario della scomparsa, sarebbe auspicabile che il Comune si faccia promotore di un progetto per valorizzare e promuovere l’ingente donazione delle opere e per ricordare l’artista.

Come ha spiegato l’assessore Sacchi c’è piena disponibilità da parte del Comune per ricordare Vinicio Berti. L’amministrazione intende valorizzare la donazione. Nel 2019 si è concluso il progetto di restauro di una settantina di opere contemporanee. L’associazione Mu.se. si è attivata anche per l’individuazione di sponsorizzazioni e per realizzare mostre ed attività espositive. Purtroppo la fase pandemica non ha permesso la possibilità di organizzare, al momento, un’esposizione di Vinicio Berti, con gran parte delle seicento opere donate, ma entro l’anno del centenario c’è la volontà di realizzare un’attività simbolica o espositiva, se possibile, assieme ad un convegno per ricordare l’eredità morale ed artistica di Vinicio Berti a cento anni dalla nascita ed a trenta dalla scomparsa. A riguardo si potrebbe coinvolgere anche il Museo del Novecento.

La valorizzazione del lascito di Vinicio Berti – ha concluso il presidente della Commissione cultura e sport Fabio Giorgetti – può contribuire anche alla ripartenza, dopo questa fase di pandemia, e per la valorizzazione dello stesso Museo del Novecento. Il Maestro Berti rappresenta un grande tassello all’interno della cultura artistica fiorentina e sarebbe molto bello partire da un’iniziativa di ricordo per poi realizzare un’esposizione permanente che valorizzi questo grandissimo artista fiorentino del novecento”.

12/04/2021 17.19
Comune di Firenze


 
 


Met -Vai al contenuto