Login

MET


Firenze Fiera
Si chiude domenica 2 maggio l’85°Mostra Internazionale dell’Artigianato on line con l’omaggio a Philippe Daverio, grande amico di Firenze e della mostra
Ultimi due giorni per visitare l’85° Mostra Internazionale dell’Artigianato, on line sulla piattaforma Emporio MIDA
Si chiude domenica 2 maggio la mostra che ha rappresentato una vetrina web aperta sul mondo per più di un centinaio di artigiani (molti dei quali espositori abituali in Fortezza) che da tutta Italia e da alcuni paesi esteri hanno deciso di non perdere il consueto appuntamento primaverile con la kermesse fiorentina, in attesa di ritrovarsi in presenza nei padiglioni espositivi e nelle sale monumentali del fortilizio ‘mediceo’, nel 2022, dal 23 aprile al primo maggio.

Fra le tante iniziative che hanno contrassegnato questa edizione on line, grande successo ha riscosso la mostra CRAFT 4.0, curata dal dipartimento di Architettura – Design Campus dell’Università di Firenze. “Questo evento - ha dichiarato Tamara Ermini, vicepresidente di Firenze Fiera - ci mostra il futuro dell’artigiano e la commistione fra gli artigiani e i designer. Da qui l’idea di lanciare un bando di concorso per la realizzazione di manufatti made in Mida che metteranno in competizione sei designer con delle aziende artigiane per produrre nuovi prototipi di oggetti di design da commercializzare e presentare alla prossima edizione, in Fortezza nel 2022”.
Domani (venerdì) dalle ore 17.00 alle ore 18.00 in collaborazione con il Polo Tecnologico di Navacchio in programma lil webinar dedicato alle cooperative di comunità “Nuovi modelli di marketing territoriale. Le Cooperative di Comunità per la rinascita e la competitività dei territori”, promosso nell’ambito del progetto Me.Co, Mentoring e Comunità per lo sviluppo eco-sostenibile (cofinanziato dal programma Interreg – Marittimo Italia – Francia). L’incontro, in diretta live, sarà l’occasione di un confronto e dibattito sui percorsi di rete e sulle esperienze di innovazione territoriale ed imprenditoriale dal basso, in cui la comunità è produttore-consumatore dei servizi, e su una nuova visione per la co-progettazione del territorio e la co-generazione di valore per il territorio.

Domenica 2 maggio dalle ore 18.00 alle ore 19.00 Emporio MIDA renderà omaggio a Philippe Daverio, con testimonianze sul ventennale rapporto che l’appassionato storico dell’arte, saggista e direttore di Art & Dossier ha vissuto con la città di Firenze. L’iniziativa è curata da Jean Blanchaert (membro del Comitato scientifico della mostra, gallerista e critico d’arte, intimo amico di Philippe), con il coordinamento di Irina Eschenazi Focsaneanu e la partecipazione di quanti gli sono stati vicino nella vita privata e nella professione spesa per la tutela, valorizzazione e fruizione della bellezza del patrimonio culturale italiano.

“Pur avendo viaggiato in tutto il mondo - afferma Jean Blanchaert - Firenze rappresentava per Daverio la sua città d’elezione, dove amava recarsi come direttore di Art & Dossier, per seguire in prima persona con i suoi collaboratori, nella sede della casa editrice Giunti in via Bolognese, la progettazione dei nuovi numeri della rivista, così come era solito passeggiare in città in visita alle botteghe del centro storico. Nel celebre programma televisivo Passepartout bucava lo schermo con la sua gentilezza e uno stile immediato e mai accademico. Chiedeva sempre che la telecamera inquadrasse la sua prima impressione fresca, quella più vera perché libera da ogni condizionamento”.
“E’ sempre stato molto legato non solo a Firenze ma anche alla Mostra dell’Artigianato – conclude Blanchaert - partecipando con entusiasmo e passione a varie iniziative e convegni alla Fortezza”.

29/04/2021 16.20
Firenze Fiera


 
 


Met -Vai al contenuto