Login

MET


Teatro del Maggio Musicale Fiorentino
83° Festival del Maggio Musicale Fiorentino, domenica 9 maggio 2021 ore 20, secondo concerto del maestro Myung-Whun Chung sul podio del Maggio per dirigerela Sinfonia n. 9 di Gustav Mahler
Esaurita la capienza di 500 posti del teatro
L’83esimo Festival del Maggio Musicale continua con il quarto appuntamento sinfonico in calendario dopo il concerto inaugurale diretto da Daniele Gatti, il Requiem mozartiano diretto da Daniel Harding e il primo dei due concerti mahleriani affidati a Myun-Whun Chung che torna quindi alla guida dell’Orchestra del Maggio nella Sinfonia n. 9 in re maggiore di Gustav Mahler, una delle composizioni sinfoniche di vertice del ‘900 , domenica 9 maggio 2021 alle ore 20.

Per Myun-Whun Chung le composizioni mahleriane fanno ormai parte indissolubile del suo percorso artistico e personale e del compositore austriaco è divenuto uno degli interpreti d’elezione più sensibili e acclamati; galvanizzato è stato infatti il pubblico lo scorso 5 maggio al termine della monumentale seconda sinfonia, detta Resurrezione, nel tributare un successo caloroso ed entusiasta al maestro Chung, al Coro, all’Orchestra e alle soliste Christine Karg e Gerhild Bomberger per una esecuzione tesa, nitida ed emozionante. Grande è quindi anche l’attesa per questo secondo appuntamento con il maestro Chung tanto che i 500 posti disponibili sono andati presto tutti esauriti.

Gustav Mahler cominciò a lavorare alla sua Nona sinfonia nel giugno 1909 a Dobbiaco. Il lavoro alla partitura si concluse entro la fine di marzo 1910 a New York. La prima esecuzione, postuma, fu diretta da Bruno Walter a Vienna il 26 giugno 1912. La Nona fu l’ultima sinfonia che Mahler poté finire, e nel decennio dopo la sua morte fu naturale interpretarla come un presagio di natura autobiografica (lo fece anche Berg in una lettera alla moglie del 1912, piena di ammirazione: “Il primo tempo è la cosa più splendida che Mahler abbia scritto”) in cui i caratteri stilistici, poetici ed espressivi dell’ultimo periodo del compositore si pongono sotto il segno del congedo e della riflessione sulla morte. La Nona Sinfonia è infatti una composizione ricca di segnali, sottotitoli, messaggi di commiato e premonizioni. La struttura è tradizionale solo in apparenza: quattro canonici movimenti ma ordinati in modo insolito, con i due movimenti centrali - un grossolano Ländler e un Rondò Burleska - incastonati tra un Andante in apertura e un Adagio in chiusura che è il momento di pathos più intenso dove la scrittura si fa a poco a poco più leggera e rarefatta per approdare alle ultime battute in cui il suono esitante degli archi in sordina, come indicato da Mahler in partitura, svanisce “morendo” nell’infinità del silenzio.

Il concerto del Maestro Myung-Whun Chung oltre che aperto al pubblico, sarà registrato e, successivamente, trasmesso in streaming sulla piattaforma IT’s ART che debutterà il 31 maggio 2021.

07/05/2021 11.50
Teatro del Maggio Musicale Fiorentino


 
 


Met -Vai al contenuto