Login

MET


Comune di Calenzano
Torna il teatro a Calenzano: Giuseppe Cederna, Marco Vichi, Andrea Kaemmerle, Silvia Frasson tra i protagonisti della rassegna organizzata dal Teatro Manzoni nell’ambito di Calenzano Estate 2021
Dal 23 giugno spettacoli al Castello di Calenzano Alto, nei circoli del territorio e al parco di Travalle – Ingresso libero con prenotazione obbligatoria
Da Giuseppe Cederna a Marco Vichi, da Andrea Kaemmerle a Silvia Frasson: nomi illustri del teatro, della musica e della letteratura si alterneranno dal 23 giugno a Calenzano (Firenze) nell’ambito degli eventi organizzati del Teatro Manzoni per il cartellone di Calenzano Estate 2021 del Comune di Calenzano.

Gli spettacoli si svolgeranno al Castello di Calenzano Alto, nei circoli del territorio e al parco di Travalle, nel rispetto scrupoloso delle disposizioni anti-covid.
Tutti gli appuntamenti saranno a ingresso libero con prenotazione obbligatoria. Per informazioni e prenotazioni, contatti@macchinadelsuono.it, www.teatromanzonicalenzano.it.

“I mercoledì del Manzoni” è la rassegna che, dal 23 giugno, ogni mercoledì per sette settimane, porterà musica, prosa e spettacolo nel giardino del Castello di Calenzano Alto, meravigliosa roccaforte con oltre sette secoli di storia. Taglierà il nastro, mercoledì 23 giugno lo spettacolo “I due corsari”, racconto in musica del sodalizio artistico - e non solo – tra due giovanissimi Giorgio Gaber ed Enzo Jannacci: con Fabrizio Checcacci e Fabio Fantini, musiche dal vivo di Giacomo Ferrari (pianoforte).

Mercoledì 30 giugno sarà la volta di Giuseppe Cederna con “Odisseo Migrante Mediterraneo”: le gesta dell’eroe della mitologia greca ripercorse attraverso una chiave di lettura moderna, affrontando tematiche attuali e scottanti, come l’immigrazione e la paura del diverso.
La storia della diva anni 30 Milly sarà al centro dello spettacolo “Stramilly”, mercoledì 7 luglio sempre al Catello di Calenzano Alto: di e con Adelaide Vitolo, affiancata da Emiliano Benassai al pianoforte e alla fisarmonica.

E ancora, mercoledì 14 luglio “La vita salva”, testo di resurrezione, resistenza, resilienza
di e con Silvia Frasson. Un testo dove la storia è l’incrocio di più storie, di più vite, e dove un’attrice, sola in scena, con la sua stupefacente capacità di coinvolgere, trasporta il pubblico attraverso tutte queste storie che commuovono e fanno sorridere.
Mercoledì 21 luglio è in programma la finalissima dei Match D’improvvisazione Teatrale, esilarante incontro/scontro tra due squadre di attori, pronte a darsi battaglia su temi estratti a sorte pochi minuti prima del match.
Mercoledì 28 luglio il sipario si aprirà con “URGE - Come dal nichilismo cosmico passammo alla torta Sacher”: Francesco Bottai, raffinato e protoromantico cantautore teatrale (già 50% dei Gatti Mézzi) ed Andrea Kaemmerle, attore e autore da più di 30 anni, sono i due pescatori che ogni sera attingono dal grande pozzo dell’umanità ricercando la bellezza della parola detta, cantata, sussurrata.
Mercoledì 4 agosto Marco Vichi e Lorenzo Degl’Innocenti chiuderanno la rassegna con “Quaderni”, l’arte del racconto portata a teatro: i due interpreti intratterranno il pubblico con due testi, lasciandolo cullare al suono delle parole e perdersi nel filo ingarbugliato dei pensieri.
Parallela ai Mercoledì del Manzoni, un’altra novità è rappresentata dalla rassegna dal titolo CircolAzioni – Tra il ricreativo e il culturale”, che comprende 11 spettacoli che si terranno tutti i lunedì presso molti dei circoli del territorio, in una sorta di festival diffuso, da Calenzano a Carraia a Settimello, fino a Le Croci. Questo al fine di creare una vera e propria rete teatrale tra le tante associazioni del territorio, che sono le vere protagoniste di questa rassegna.

Last but not least, il week-end di fine agosto che, per due pomeriggi – sabato 28 e domenica 29 – trasformerà il Parco di Travalle in un grande teatro naturale, con spettacoli itineranti sulle storie di viaggio e una merenda con spettacolo per bambini.

I MERCOLEDÌ DEL MANZONI - programma
Mercoledì 23 giugno, ore 21.15
Giardino del Castello di Calenzano
“I DUE CORSARI”
di Fabio Fantini - Fabrizio Checcacci, Fabio Fantini, pianoforte Giacomo Ferrari.
Una produzione La Macchina del Suono
Regia: F. Checcacci, F. Fantini
L’omaggio e il racconto della forte amicizia tra i due ancora giovanissimi Giorgio Gaber ed Enzo Jannacci, che nel 1958 decidono di mettere insieme il loro talento in un duo musicale. Ciò che accomuna i due artisti sono principalmente i testi, umoristici e a volte precursori di un rock demenziale. Nel 1960 il duo si scioglie, ma rimane un legame quasi fraterno che permetterà di svolgere delle splendide collaborazioni come “Aspettando Godot”

Mercoledì 30 giugno, ore 21.15
Giardino del Castello di Calenzano
“ODISSEO MIGRANTE MEDITERRANEO”
di e con Giuseppe Cederna.
La più importante opera greca di Omero sul viaggio, il racconto di Odisseo, scaltro viaggiatore, uomo curioso e colto. Giuseppe Cederna in questo spettacolo cita le gesta dell’eroe greco attraverso una chiave di lettura moderna, affrontando tematiche attuali e scottanti, come l’immigrazione e la paura del diverso, visto come ostacolo e non come arricchimento.

Mercoledì 7 luglio, ore 21.15
Giardino del Castello di Calenzano
“STRAMILLY”
Memorie di una Diva
di Adelaide Vitolo
Con Adelaide Vitolo, pianoforte e fisarmonica Emiliano Benassai.
Una produzione di “Teatro Guascone”
Regia: Andrea Kaemmerle
Il racconto della quasi dimenticata Milly, diva degli anni 30 che nella sua lunghissima carriera di attrice e cantate è passata dall’avanspettacolo alla rivista, dall’operetta al varietà. Sul palco prende vita il ricordo, attraverso vecchie foto, ritagli di giornali e cimeli, non solo della diva accompagnata dal suo fidato pianista, ma della donna forte, emancipata e indipendente.

Mercoledì 14 luglio, ore 21.15
Giardino del Castello di Calenzano
“LA VITA SALVA”
Un testo di resurrezione, resistenza, resilienza
di e con Silvia Frasson
Una produzione di “Archètipo”
Un gruppo di ragazzi che corrono. Una giovane donna riceve una proposta inaspettata. Un fratello che non vuole tornare a casa per cena, una ragazzina scrive i sogni su un quaderno, una signora si tinge i capelli perché vuole cambiare vita. Ci sono molti telefoni che squillano, ascensori che salgono e scendono. Ci sono scelte da fare e il tempo è poco. Ci sono mani che si stringono e paure che si vincono. Qualcuno che aspetta, qualcun altro viene colto dall'imprevedibile. La vita e la morte passano di mano in mano a tutti i personaggi, li attraversano, in momenti diversi, in modi diversi, con richiami diversi. In scena un'attrice da sola, ci trasporta attraverso tutte queste vite.

Mercoledì 21 luglio, ore 21.15
Giardino del Castello di Calenzano
MATCH D’IMPROVVISAZIONE TEATRALE – Serata finale del torneo
A cura di LIF Lega Improvvisazione Firenze
Il match di improvvisazione teatrale è un particolare genere di teatro che unisce le tecniche dell’improvvisazione con le regole di un incontro sportivo di Hockey su ghiaccio. A dispensare falli e commenti sagaci sarà un inflessibile e imparziale arbitro, ma solamente il pubblico può decretare il vincitore indiscusso della serata.
La L.I.F. – acronimo di Lega Improvvisazione Firenze – si avvia ormai verso il suo trentesimo anno di attivita`. Si pone da sempre l’obiettivo di far conoscere in Italia una pratica teatrale ampiamente diffusa all’estero ma poco radicata nella nostra cultura: l’improvvisazione teatrale, figlia della Commedia dell’Arte.
Questa è la serata conclusiva del torneo che avrà luogo, nelle sue fasi eliminatorie, all’interno della rassegna “CircolAzioni”.

Mercoledì 28 luglio, ore 21.15
Giardino del Castello di Calenzano
“URGE”
Come dal nichilismo cosmico passammo alla torta Sacher
di Andrea Kaemmerle
con Francesco Bottai (chitarra e voce) e Andrea Kaemmerle.
Una produzione di “Teatro Guascone”
Uno spettacolo sulla parola, la parola detta quella scritta, la parola che fa male. I due protagonisti, amici con molte cose in comune, rappresentano i pescatori che pescano nell’immenso pozzo dell’umanità a ricercare quelle parole a cui sempre meno in questi tempi viene dato un peso. Francesco Bottai, raffinato e protoromantico cantautore teatrale ed Andrea Kaemmerle, attore ed autore da più di 30 anni, entrambi divertiti ed ammaliati da molte cose comuni, amici e sodali, sono i due pescatori che ogni sera di spettacolo si mettono a pescare nel grande pozzo dell’umanità ricercando la bellezza della parola detta, cantata, sussurrata.

Mercoledì 4 agosto, ore 21.15
Giardino del Castello di Calenzano
“QUADERNI”
di Lorenzo Degl’Innocenti
Con Lorenzo Degl’Innocenti e Marco Vichi
Una produzione La Macchina del Suono
Torna la rassegna di lettura interpretata da Lorenzo Degl’Innocenti e Marco Vichi; il rito del racconto portato a teatro. Fin da piccoli ci vengono raccontate favole prima di addormentarci, con questo spettacolo i due interpreti intratterranno il pubblico, che liberamente sorseggia un tè o una cioccolata, con due racconti, lasciandosi cullare dal suono delle parole e perdersi nel filo ingarbugliato dei propri pensieri.

Tutti gli spettacoli sono ad ingresso libero con prenotazione obbligatoria
Per informazioni e prenotazioni, contatti@macchinadelsuono.it
www.teatromanzonicalenzano.it
CircolAzioni - programma
Tra il ricreativo e il culturale
Il territorio di Calenzano è ricco di Circoli, Mcl, Arci etc… che da sempre sono un patrimonio della popolazione e che non hanno mai perso la loro funzione sociale. La pandemia ha messo a dura prova queste realtà e il nostro progetto ha come obiettivo quello di riallacciare, costruire e rinnovare il rapporto tra le realtà associative calenzanesi, la nuova gestione del teatro Manzoni e i Circoli.
Il progetto “CircolAzioni, tra il ricreativo e il culturale” nasce da una serie di incontri con i responsabili dei circoli del territorio di Calenzano, che conta ben 11 realtà fra MCL, ARCI e ACLI che sono state duramente colpite dal periodo di chiusura dovuto alla pandemia.
Riconoscendo quanto i circoli siano importanti nell’identità di una società e di quanto siano stati e meritino di essere punti di riferimento culturali, il Teatro Manzoni, in accordo con il Comune di Calenzano, ha messo in collegamento alcune realtà del territorio (associazioni di appassionati di lettura, genitori e compagnie teatrali amatoriali) e si è posto a capofila di una serie di eventi svolti da tali associazioni, proprio nei circoli in sofferenza per aiutarne la ripresa. Quello che si è venuta a creare è un’ulteriore rassegna in qualche modo complementare e speculare con quella del Castello di Calenzano, in cui il teatro di narrazione incontra il territorio e le realtà del territorio raccontano e si raccontano.

Questo il calendario completo degli appuntamenti.
TORNEO MATCH D’IMPROVVISAZIONE TEATRALE
A cura di LIF Lega Improvvisazione Firenze diretta da Giovanni Palanza
Lunedì 28 giugno, ore 21.15 - Casa del Popolo di Calenzano
Lunedì 5 luglio, ore 21.15 - Circolo MCL La Concordia
Lunedì 12 luglio, ore 21.15 - Circolo Arci La Vedetta
La serata finale si svolgerà Mercoledì 21 luglio alle ore 21,15 presso il Giardino del Castello

L’Improvvisazione teatrale è una forma di teatro dove gli attori non seguono un copione definito, ma inventano il testo improvvisando estemporaneamente.
La L.I.F. lavora da quasi trent’anni sul territorio fiorentino attraverso la pratica e l’insegnamento del metodo di Robert Gravel, grazie al quale ha diffuso in Italia la pratica dell’improvvisazione teatrale. Il format principale curato e portato in scena dall’associazione e` quello del Match di Improvvisazione Teatrale®, nato nel 1977 a Montre`al grazie all’intuizione dei due attori canadesi Robert Gravel e Yvon Leduc.

LE DONNE DELLA COSTITUZIONE
A cura dell’Associazione Sale in Zucca
Lunedì 19 luglio, ore 21.15 - Circolo MCL Settimello
Lunedì 9 agosto, ore 21.15 - Circolo Old River
Il progetto proposto dall'associazione Sale In Zucca ripercorre la storia delle donne, sempre troppo poco riconosciute, che hanno avuto un ruolo fondamentale nella vita politica e che hanno dedicato la loro esistenza alla costruzione, al perfezionamento e all'applicazione della Costituzione italiana. 




A VEGLIA
A cura della compagnia teatrale I Buffallegri
Lunedì 26 luglio, ore 21.15 – Circolo Incontriamoci a Legri
Lunedì 30 agosto, ore 21.15 – Circolo Arci Pieralli, Carraia

I membri della compagnia teatrale I Buffallegri si trasformano in straordinari narratori che ogni sera si alterneranno raccontando favole, antiche storie e leggende della tradizione toscana, riprendendo quella pratica popolare e saggia della trasmissione orale che si faceva a veglia.

RACCONTO QUINDI ESISTO
A cura di Silvia Frasson
Lunedì 2 agosto, ore 19.00 – Casa del Popolo di Calenzano
Lunedì 23 agosto, ore 19.00 – Circolo Old River
Silvia Frasson presenta il lavoro dei suoi allievi del corso di Narrazione. 
Serate dense di storie e racconti coinvolgenti in equilibrio perfetto tra tecnica e cuore. 
Il progetto è quello di raccontare storie, in diverse occasioni, a tema libero o su commissione.
Storie che riguardano la collettività, storie inventate totalmente, storie che si basano su fatti storici inerenti al nostro territorio e ai suoi cambiamenti.
Storie che possano mettere attenzione su argomenti importanti, su tematiche necessarie, per poterle affrontare in modo diverso e più coinvolgente.


TRA MORO E BERLINGUER
A cura dell’Associazione Amici di Civica
Lunedì 7 settembre, ore 21.15 – Circolo Arci Le Croci di Calenzano
Lunedì 13 settembre, ore 21.15 – Circolo Arci Il Molino
L'associazione Amici di Civica propone una serie di letture tratte dalle lettere e le testimonianze di Aldo Moro ed Enrico Berlinguer alla riscoperta del periodo storico e delle idee che portarono due figure fondamentali della politica del nostro paese a immaginare un percorso comune. 


Tutti gli spettacoli sono ad ingresso libero con prenotazione obbligatoria
Per informazioni e prenotazioni, contatti@macchinadelsuono.it
www.teatromanzonicalenzano.it



WEEKEND A TRAVALLE
A chiusura della stagione estiva, nelle giornate di Sabato 28 e Domenica 29 agosto il Teatro Manzoni si sposterà per la prima volta nel Parco di Travalle, accettando la sfida che si possa fare teatro anche in un luogo non deputato alla narrazione e alla recitazione. Lo fa con due appuntamenti che si terranno nel parco nel pomeriggio, senza ausilii tecnici e sfruttando il parco agricolo come scenografia naturale.

Sabato 28 agosto, ore 17.00
IL CANTO DELLA STRADA APERTA
Con Lorenzo degl’Innocenti
Una produzione La Macchina del Suono

La giornata di Sabato 28 sarà dedicata ad un progetto di Walking Theatre di Lorenzo Degl’Innocenti. IL CANTO DELLA STRADA APERTA è uno spettacolo itinerante alla scoperta della letteratura di viaggio e della filosofia del cammino. Ogni sosta ha il nome di una virtù cardinale: PRUDENZA, GIUSTIZIA, FORTEZZA E TEMPERANZA. Un testo che spazia da Nietsche a Thoreau, da Gandhi a Kerouac, fino ad arrivare ad Erri de Luca: il pensiero che cammina, raccontato camminando. “Il corpo che cammina non ha storia, è soltanto un flusso presente. In questo flusso si generano pensieri liberi.”

Domenica 29 agosto, ore 17.00
MERENDA BARBABLU’
A cura di FOSCA

Barbablù è una fiaba scritta a fine settecento ma colpisce per la modernità dei suoi contenuti, non tanto per la sua lettura più immediata, il maschile in relazione al femminile, ma principalmente per ciò che l’orco innesca nella protagonista: rompere il limite e affrontare l’ignoto.
In Merenda Barbablù viene creato uno spazio all’interno del parco abitato da alcuni personaggi della favola in questione, e il narratore, seguito da bambini e adulti, si muove esplorando questo mondo fantastico: nel mentre, si fa pure merenda, con biscotti e succhi trasparenti, pane, gelato.
Gli spettacoli saranno programmati nel tardo pomeriggio con chiusura delle attività intorno alle 19,30.

Tutte le iniziative saranno a titolo gratuito per il pubblico, in collaborazione artistica, logistica e promozionale con il Comune di Calenzano.
Per informazioni e prenotazioni, contatti@macchinadelsuono.it
www.teatromanzonicalenzano.it

11/06/2021 16.18
Comune di Calenzano


 
 


Met -Vai al contenuto