Login

MET


Comune di Figline e Incisa Valdarno
Figline Incisa. Teatro, le “Lezioni americane” di Calvino diventano uno spettacolo digitale: al Garibaldi c’è “Rapidità”
Per il progetto “I Teatri Segreti: Le Stanze Invisibili” della compagnia Arca Azzurra. Sei video girati in altrettanti teatri della Toscana, ciascuno ispirato a una delle lezioni del grande scrittore. Il 19 giugno l’anteprima sui canali YouTube del Comune e di Arca Azzurra
Rapidità. Calvino la considerava uno dei valori alla base della letteratura: la parola che scandisce il ritmo, la capacità di spostarsi nello spazio e nel tempo. Proprio “Rapidità” è il titolo dello spettacolo di teatro digitale realizzato al Teatro comunale Garibaldi di Figline per il progetto “I Teatri Segreti: Le Stanze Invisibili” della compagnia Arca Azzurra. Un viaggio in sei itinerari attraverso altrettanti teatri della Toscana, ciascuna tappa ispirata a una delle “Lezioni americane” di Italo Calvino. Sarà trasmesso in anteprima sul canale YouTube del Comune di Figline e Incisa Valdarno e su quello di Arca Azzurra sabato 19 giugno alle ore 15.

Lo spettacolo video sarà l’evento conclusivo di “Non è cultura per vecchi”, il programma di promozione teatrale attivato grazie al contributo di Fondazione CR Firenze che attraverso il bando “Nuovi Pubblici” ha sostenuto progetti di diversificazione e crescita del pubblico per lo spettacolo dal vivo, guardando soprattutto ai giovani. Il video è stato girato tra la platea, i corridoi, la graticcia, il ballatoio e tutte le altre “stanze invisibili” del Teatro Garibaldi che, come gli altri teatri coinvolti, per l’occasione ha svelato il suo dietro le quinte, trasformando in palcoscenico anche i suoi luoghi più nascosti. Uno spettacolo digitale che coniuga la poesia e la danza, aforismi di Leopardi e di Galileo, prose di Simic e Williams. Le musiche originali sono del chitarrista e compositore Giorgio Albiani e di Serena Meloni, sua allieva. Tra i protagonisti anche la giovane danzatrice Livia Rinaldi e un gruppo di giovani attori del territorio (Mikhail Di Cioccio, Elisa Poggi, Edoardo Ronga e Fracesco Rossellini).

I sei spettacoli del progetto sono ciascuno ispirato a una delle lezioni preparate da Italo Calvino in vista del ciclo che avrebbe dovuto tenere all'Università di Harvard nell’autunno del 1985, prima della sua improvvisa scomparsa. Discorsi che vennero poi raccolti e pubblicati nel celebre libro “Lezioni americane. Sei proposte per il prossimo millennio”. La seconda di queste lezioni, così come il secondo dei sei spettacoli, è intitolata, appunto, “Rapidità”. “I Teatri Segreti: Le Stanze Invisibili” è uno spettacolo digitale con sceneggiatura e regia di Massimo Salvianti, con Giuliana Colzi, Andrea Costagli, Dimitri Frosali, Massimo Salvianti, Lucia Socci. Videomaker Johan Tirado.

“Sempre più il Teatro Garibaldi si sta affermando come un laboratorio di sperimentazione, attento ai nuovi linguaggi del teatro contemporaneo. Un percorso che siamo felici di portare avanti grazie a questa collaborazione con Arca Azzurra, una delle compagnie di riferimento nel panorama regionale e nazionale. Tutto era nato come attività per le scuole all’interno del progetto “Non è cultura per vecchi”, con l’obiettivo di avvicinare gli studenti al teatro. La pandemia ha però reso impossibile realizzare lo spettacolo in presenza. Lo abbiamo quindi reinventato in forma digitale, adattandolo per un mezzo che offre possibilità creative ed espressive immense e riesce a catturare l’interesse del pubblico, soprattutto quello più giovane. Lo si è visto con lo spettacolo digitale interattivo “OZz”, realizzato proprio con il sostegno del Comune di Figline e Incisa Valdarno, che ha riscosso un grande successo dovunque sia stato proposto, comprese le scuole del nostro territorio, e per il quale abbiamo in programma un’ulteriore rappresentazione il 26 agosto, nell’ambito degli eventi estivi promossi dall’Amministrazione. È una strada, questa, che consente alle piccole produzioni di vedere la luce e alle compagnie di resistere nonostante le gravi difficoltà che il settore sta ancora attraversando. Per questo è una strada che continuiamo a percorrere con convinzione”, spiega l’assessore alla cultura Francesca Farini.

17/06/2021 9.44
Comune di Figline e Incisa Valdarno


 
 


Met -Vai al contenuto