Login

MET


ANBI-Consorzi di Bonifica della Toscana
Elsa: il Consorzio di Bonifica allarga l’alveo tra San Gimignano e Certaldo
Lavori per 190 mila euro concordati e cofinanziati con la Regione Toscana nell’ambito del Documento Operativo Difesa del Suolo 2021
Escavatori e ruspe pronti per iniziare i lavori sul Fiume Elsa, al confine fra San Gimignano e Certaldo: il progetto del Consorzio di Bonifica Medio Valdarno prevede l’esecuzione di un importante manutenzione in prossimità del ponte della SP 64, Via del Molino, in località Badia a Elmi, San Gimignano.

Superata ormai la stagione più delicata dal punto di vista dell’habitat fluviale, quando fra la primavera e l’estate maggiori sono le presenze e le riproduzioni animali lungo i corsi d’acqua, si procede ora all’ampliamento della sezione fluviale andando a rimuovere una parte dei sedimenti che occludono una porzione dell’arcata sinistra.

Intervento fondamentale per garantire il regolare passaggio di grandi volumi d’acqua in occasione delle prossime piene e ambientalmente sostenibile perché è previsto il totale reimpiego delle terre scavate da sotto il ponte che serviranno a eseguire dei ripascimenti di sponde in erosione e ripristini delle strutture fluviali esistenti più a valle.

Gli spostamenti di terre e sabbie verranno eseguiti nel massimo rispetto possibile delle condizioni di naturalità del corso d’acqua, cercando di combinare al meglio le esigenze di officiosità idraulica di un tratto particolarmente rischioso del fiume con quelle di conservazione degli habitat naturali.

“In sinergia con la Regione il Consorzio di Bonifica investe ancora altri 190 mila euro per la sicurezza idraulica di quella porzione di Fiume Elsa, tra Badia a Elmi nel Comune di San Gimignano (SI), Badia a Cerreto nel Comune di Gambassi Terme (FI) e Pian di Sotto nel Comune di Certaldo (FI), particolarmente delicata dal punto di vista della pericolosità idraulica – spiega il Presidente del Consorzio di Bonifica Marco Bottino – segno evidente, a differenza anche di quel che credono taluni abitanti della zona, dell’interesse del Consorzio di Bonifica e della Regione ad intervenire in Valdelsa con attenzione e criterio”.

“Siamo soddisfatti che ci sia stato un ascolto delle amministrazione comunali da parte della Regione Toscana in merito ai problemi che il fiume crea a seguito di forti precipitazioni – dichiarano il Sindaco di San Gimignano Andrea Marrucci e il Sindaco di Certaldo Giacomo Cucini – Gli ultimi eventi alluvionali hanno permesso di stringere ancora di più la collaborazione fra enti e di arrivare finalmente a una attenzione da parte della Regione sul tracciato dell’Elsa. Un tracciato, come evidenziamo da anni, che comporta seri problemi di rischio idraulico”.

29/07/2021 14.01
ANBI-Consorzi di Bonifica della Toscana


 
 


Met -Vai al contenuto