Login

MET


Prefettura di Firenze
Riunito il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica
All’ordine del giorno i tentativi di infiltrazione della criminalità organizzata nelle attività commerciali e il disagio giovanile, con particolare riferimento all’abuso di alcolici da parte di minorenni
Si è riunito questa mattina il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica presieduto dal prefetto Alessandra Guidi, con la partecipazione, in videoconferenza, degli assessori del Comune di Firenze Benedetta Albanese e Sara Funaro, del Questore Filippo Santarelli, del Comandante Provinciale dei Carabinieri Antonio Petti, del Comandante Provinciale della Guardia di Finanza Fabrizio Nieddu e del Comandante della Polizia Municipale di Firenze Giacomo Tinella.

La partecipazione è stata allargata ai presidenti di Confcommercio Firenze Aldo Cursano, di Confesercenti Firenze Claudio Bianchi e di Pubblici Esercizi-Confesercenti Franco Brogi.
Nel corso dell’incontro è stato affrontato il tema dei tentativi di infiltrazione della criminalità organizzata nelle attività commerciali, anche alla luce della recente operazione di polizia giudiziaria della Polizia di Stato e della Guardia di Finanza che ha riguardato un esercizio di ristorazione nel Comune di Firenze, diventato epicentro di un’associazione criminale camorristica.

Si è convenuto quindi di implementare in tempi rapidi la collaborazione già avviata con i Comuni della Provincia di Firenze, i quali trasmetteranno alla Prefettura per ulteriori approfondimenti i dati relativi alle variazioni di attività commerciali da ritenere sospette sulla base degli indicatori sintomatici elaborati dalla Guardia di Finanza, in modo da scongiurare l’insorgere di rischi infiltrativi o speculativi.

E’ stata altresì esaminata la problematica dell’abuso di alcolici da parte di minori e del connesso tema del disagio giovanile, anche in relazione ai recenti fatti di cronaca. E’ attualmente in atto un’intensa attività di controllo e prevenzione a carattere generale da parte delle Forze dell’Ordine e delle Polizie Locali: solo nell’ultimo mese sono stati infatti controllati 1198 esercizi, identificate 3448 persone ed elevate 48 sanzioni amministrative. Con specifico riferimento ai casi dei cinque minori per i quali è stato necessario il ricorso a cure ospedaliere per abuso di alcool, sono in corso attente e approfondite attività di indagine da parte della Polizia di Stato al fine dell’adozione degli opportuni provvedimenti.

Nel corso della riunione, tenuto conto che, come anche segnalato dal Comune di Firenze, il tema del disagio giovanile risulta essere in crescita ed è stato registrato un aumento considerevole delle richieste di aiuto da parte degli adolescenti, è stato concordato di rafforzare il percorso già avviato con il Protocollo d’intesa sottoscritto in Prefettura il 9 settembre 2014 con il coinvolgimento anche delle associazioni di settore.

A breve sarà attivato uno specifico tavolo presso la Prefettura, con la partecipazione dell’amministrazione comunale, di rappresentanti del sistema scolastico e delle associazioni di categoria, finalizzato all’elaborazione di una linea operativa da mettere in campo per contrastare il fenomeno dell’abuso di alcolici da parte di minorenni e per valorizzare, allo stesso tempo, gli esercizi commerciali virtuosi.

Infine, in sede di riunione tecnica di coordinamento sono state confermate le misure di sicurezza riguardanti il Vertice dei Ministri dell’Agricoltura attualmente in corso a Firenze, con particolare riferimento alle preavvisate manifestazioni che si terranno nel pomeriggio di sabato 18 settembre e che interesseranno il territorio comunale.

17/09/2021 7.20
Prefettura di Firenze


 
 


Met -Vai al contenuto