Login

MET


Comune di Firenze
Firenze. "Pari o Dispari? Le opportunità di genere in Italia tra obiettivi di sviluppo sostenibile, sport e cultura"
Martedì 21 settembre il convegno nel Salone dei Cinquecento
Il convegno “Pari o dispari? Le opportunità di genere in Italia tra obiettivi di sviluppo sostenibile, sport e cultura”, che si terrà martedì 21 settembre 2021 presso il Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio a Firenze dalle 9,30 alle 17, costituisce l’occasione per fare il punto sulla “parità in genere” in Italia, nell’anno in cui la Convenzione di Istanbul sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica compie 10 anni, e l’Agenda 2030 ci ricorda che tanta strada ancora rimane da percorrere per raggiungere pienamente l’obiettivo della parità di genere.
L’incontro si apre con saluti istituzionali del Presidente AICS Firenze, Andrea Faggi e del Presidente AICS nazionale, Bruno Molea, nonché della Ministra per le pari opportunità e la famiglia Elena Bonetti, dell’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza Carla Garlatti, del Senatore Riccardo Nencini, Presidente Commissione istruzione pubblica, beni culturali, dell’Assessora per le politiche di genere della Regione Toscana Alessandra Nardini, degli Assessori per le pari opportunità e allo sport del Comune di Firenze Benedetta Albanese e Cosimo Guccione, della Portavoce del Forum Nazionale Terzo Settore Claudia Fiaschi, del Consigliere Centro Servizi Volontariato Toscana (CESVOT) Lorenzo Masi. Personalità che incarnano e traducono sul piano delle politiche nazionali, regionali e territoriali una parità di genere efficace.
Oltreché al livello istituzionale, l’evento dà voce a quelli dell’Università, della Magistratura e soprattutto del Terzo settore, per verificare lo stato dell’arte delle opportunità di genere nei diversi ambiti in cui cultura e sport si intrecciano. Gli interventi, tra gli altri, inquadreranno l'incontro nel contesto della pandemia, nella dimensione internazionale e dell'UE, affronteranno i punti salienti della recente riforma dello sport e rivolgeranno un’attenzione particolare al linguaggio e all’impatto di questo sulla realtà sportiva, ma non solo.
Gli interventi poggiano su un’idea comune secondo la quale lo sport – e la logica del “fair play” ad esso sottesa – è la sede ideale per sviluppare sane ed efficaci opportunità di sviluppo, senza favorire un genere rispetto ad un altro.
L’evento, che attribuisce 6 crediti formativi per avvocati, è organizzato dall’Associazione Italiana Cultura e Sport (AICS) – Comitato provinciale di Firenze, con il patrocinio e la collaborazione della Direzione Nazionale AICS e di AICS Solidarietà Toscana, della Regione Toscana, del Comune e della Città Metropolitana di Firenze. Patrocinano l’iniziativa anche l’Ordine degli Avvocati di Firenze, la Fondazione per la formazione forense e il Comitato Pari Opportunità dell'Ordine, il Centro Servizi Volontariato Toscana – CESVOT e l’Associazione Alter Ego.
In occasione del convegno, verrà anche presentato il progetto fotografico “Sguardo di donna”, ideato e realizzato da Lavinia Caminiti. La mostra narrerà per immagini i momenti salienti della conquista dei diritti e dei ruoli sociali da parte delle donne, prima considerati di solo appannaggio maschile, e conquistati attraverso dure battaglie. L’obiettivo è quello di abbattere un persistente retaggio maschilista che è ancora radicato in certi ambienti e che la fotografa vuole portare alla luce, risvegliando sensibilità e coscienze nel pubblico partecipante.
A chiusura, ma non per ultima, la premiazione da parte dell’ordine degli avvocati di Firenze della sua squadra di calcio che il 18-19 settembre sarà impegnata nelle Finali di Cesenatico.

(fdr)

17/09/2021 13.31
Comune di Firenze


 
 


Met -Vai al contenuto