Login

MET


Questura di Firenze
Firenze. Alcool a minori: il Questore Santarelli sospende per 21 giorni la licenza ad un locale del centro
Aveva servito un cocktail superalcolico ad una quindicenne e a due sedicenni
Alcol bottiglie (foto © Antonello Serino)
Dalla mezzanotte di martedì 19 ottobre il Questore Filippo Santarelli ha sospeso per 21 giorni la licenza ad un locale del centro nei pressi del quale, la notte tra venerdì e sabato scorso, le volanti erano intervenute sulla pubblica via per identificare alcuni giovani che stavano danneggiando alcune attività commerciali.

Quest’ultimi, alcuni dei quali in evidente stato di ebbrezza alcolica, hanno poi aggredito violentemente gli agenti intervenuti provocando a due di loro ferite tali da ricorrere a cure mediche.

Una poliziotta, in particolare, ha riportato la frattura del dito di una mano, con una prognosi di 25 giorni.

Nell’occasione uno degli aggressori - un fiorentino di 24 anni - è finito in manette, mentre sono stati denunciati un 17enne per resistenza e - in una fase successiva - un altro maggiorenne per oltraggio a pubblico ufficiale.

L’indomani, a seguito di un controllo presso il pubblico esercizio effettuato dalla Squadra Investigativa della Divisione Polizia Amministrativa e sociale della Questura di Firenze, gli agenti hanno accertato la somministrazione di alcolici a tre minorenni: si tratta di una quindicenne e di due sedicenni, ad ognuno dei quali, sabato sera, era stato servito un cocktail superalcolico.

Sempre durante l’attività di Polizia, per gli investigatori è inoltre emerso che il pubblico esercizio era oggetto di un rilevante andirivieni di giovanissimi che entravano con l’intento di acquistare cocktail superalcolici che poi consumavano direttamente in strada davanti al locale, stazionando anche sulla sede stradale in maniera tale da intralciare la regolare circolazione dei veicoli; quest’ultima particolare circostanza peraltro già riscontrata durante un altro controllo delle volanti nel settembre scorso.

Nell’ottobre 2019 l’esercizio era inoltre già stato oggetto di un analogo provvedimento di sospensione dell’attività per 15 giorni.

I frequenti controlli della Polizia Municipale del Comune di Firenze e delle volanti della Questura avevano infatti evidenziato una situazione simile a quella riscontrata sabato sera, in quanto era stata accertata la sistematica vendita di alcolici a minorenni.

Inoltre la rilevante presenza di clienti che si affollavano davanti al locale, occupandone tutta la sede stradale, creava intralcio alla circolazione dei veicoli con grave nocumento all’eventuale passaggio dei mezzi di soccorso.

Per la Questura emerge quindi, ancora una volta, una situazione di pericolosità tale da indurre l’Autorità ad intervenire incisivamente al fine di scongiurare soprattutto che la vendita di alcolici a minori possa avere conseguenze per la sicurezza di quest’ultimi, provocando allarme sociale.

Sussistono infine - si legge nel provvedimento notificato oggi al titolare - le condizioni di pericolo per l’ordine pubblico e la sicurezza dei cittadini in quanto nell’esercizio vengono somministrate bevande alcoliche e cocktail superalcolici a minori anche degli anni 16.

Per quanto riguarda invece il violento episodio avvenuto tra venerdì e sabato, la Squadra Mobile sta ascoltando altre testimonianze ed ha acquisito ulteriori immagini, utili all’identificazione dell’intero gruppo, di circa una ventina di persone, che ha aggredito in strada gli agenti delle volanti della Questura di Firenze.

18/10/2021 16.58
Questura di Firenze


 
 


Met -Vai al contenuto