Login

MET



Controlli voce Chiudi controlli
: Volume:  1 Velocità  1 Tono:  1
Redazione di Met
Continua il tour de La città dei lettori nell’area metropolitana: il prossimo appuntamento a Montelupo Fiorentino
Il 23 e 24 settembre presso MMBA - Montelupo Museo Biblioteca Archivio arriva il festival che celebra il libro e la letteratura, a cura di Fondazione CR Firenze e Associazione Wimbledon APS
Tra i protagonisti Paolo Nori, Maura Gancitano, Federico Taddia, Massimiliano Coccia, Carola Carulli, Alessandro Gnocchi, Alfredo Accatino, Simone Innocenti, In programma presentazioni, talk, incontri con gli autori, passeggiate letterarie, attività per ragazzi e ragazze, tutto a ingresso gratuito
Sarà Montelupo Fiorentino la prossima tappa del tour nell’area metropolitana de La città dei lettori, il festival itinerante che ogni anno porta in Toscana autori, illustratori, traduttori e curatori di primo piano con l’obiettivo di promuovere la letteratura e la cultura del libro. Appuntamento all’MMBA - Montelupo Museo Biblioteca Archivio (piazza Vittorio Veneto 11) da venerdì 23 a sabato 24 settembre per l’iniziativa a cura di Fondazione CR Firenze e Associazione Wimbledon APS, con la direzione di Gabriele Ametrano, che vedrà tra i protagonisti Paolo Nori, Maura Gancitano, Federico Taddia, Massimiliano Coccia, Carola Carulli, Alessandro Gnocchi, Alfredo Accatino, Simone Innocenti. In programma presentazioni, incontri, talk, passeggiate letterarie e attività per giovani lettori, con il patrocinio e il sostegno di Città Metropolitana di Firenze e del Comune di Montelupo Fiorentino; tutti gli appuntamenti sono a ingresso gratuito (info: www.lacittadeilettori.it).



“Leggere ci unisce”: ecco il messaggio di questa edizione. In un’epoca che fa dell’isolamento e dello scontro i suoi tratti salienti, dalla pandemia alla guerra, l’obiettivo è proporre la cultura come connettore di popoli e d’incontro tra esseri umani, al di là di barriere geografiche e ideologiche.



Venerdì 23 alle 17.00 si parte con le attività per i più piccoli firmate “Io leggo”, progetto pensato per coltivare nei lettori più giovani la passione per i libri e le storie: la Libreria Mano Mano Piazza curerà la lettura animata del libro “Benvenuto autunno!”. Si continua alle 18.30 con Maura Gancitano, saggista, filosofa e co-fondatrice del progetto Tlon, che discuterà sul concetto di bellezza a partire dal suo “Specchio delle mie brame” (Einaudi) in dialogo con Jolanda Di Virgilio, e alle 19.30 l’autore e sceneggiatore Alfredo Accatino racconterà il suo “La linea e l’ombra” (Giunti) con Claudio Rocca, Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Firenze. A seguire l’omaggio a Pier Paolo Pasolini, nei 100 anni dalla nascita: alle 20.15 con la compagnia Murmuris sarà protagonista di “Azioni Corsare” – letture teatralizzate di testi del grande autore, regista e poeta – mentre alle 20.45 lo scrittore Alessandro Gnocchi presenterà “PPP Le piccole patrie di Pasolini” (La Nave di Teseo), in dialogo con gli attori della compagnia. Conclusione alle 21.30 insieme a Simone Innocenti, scrittore e giornalista, che in dialogo con Aglaia Viviani parlerà del suo romanzo “L’anno capovolto” (Atlantide).

Sabato 24 alle 17.30 il festival riprende con le passeggiate culturali di “Paesaggi letterali”, che accompagneranno i partecipanti negli spazi del Museo della Ceramica (prenotazione obbligatoria a paesaggiletterari@lacittadeilettori.it). Alle 18.30 la giornalista Carola Carulli, insieme a Simone Innocenti, racconterà al pubblico “Tutto il bene, tutto il male” (Salani) e a seguire, alle 19.30, l’autore televisivo e saggista Federico Taddia terrà una lectio dal titolo “Margherita Hack: cento anni di una storia attuale”, a partire dalle pagine del libro “Nata in Via delle Cento Stelle” (Mondadori). Alle 20.30 il giornalista Massimiliano Coccia parlerà di cronaca italiana basandosi sul suo “Amen” (Piemme), in un talk dal titolo “Italia gran noir. Dalla cronaca alla corruzione di un Paese che non cambia mai”. Chiude l’appuntamento alle 21.30 Paolo Nori, con la celebre lectio sulla letteratura russa dal titolo “Chi ha paura di Dostoevskij?”.

Il percorso del festival continuerà a Pontassieve dall’8 al 9 ottobre. Conclusione con una prima edizione a Impruneta il 28 e il 29 ottobre. Sei in tutto i comuni toccati, per raggiungere un pubblico sempre più ampio aderendo al Patto regionale per la lettura promosso dalla Regione Toscana e ai Patti per la lettura delle città che hanno ricevuto il riconoscimento "Città che legge” del Centro per il libro e la lettura del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo.

“È un piacere ospitare nuovamente a Montelupo un evento culturale di questa portata – dice Aglaia Viviani, Assessore alla Cultura di Montelupo Fiorentino – autori e contenuti di spicco, con la lectio magistralis di Paolo Nori su Dostoevskij come punta di diamante ma anche l'ultima fatica del "nostro" Simone Innocenti. Gli organizzatori di Montelupo dei lettori hanno ben interpretato il forte legame che il nostro territorio ha con l'arte contemporanea - e penso all’incontro con Alfredo Accatino e il Bauhaus - e la ceramica, simbolo del nostro lavoro e delle nostre tradizioni”.

La rivista de “La città dei lettori”

La rivista “La città dei lettori” ha festeggiato il 17 maggio la seconda uscita cartacea in libreria, con oltre 25 tra articoli e approfondimenti a firma degli autori che hanno animato le varie edizioni della rassegna. Racconti di esperienze di lettura, consigli e aneddoti tutti da sfogliare. Continuano inoltre regolarmente le pubblicazioni online della rivista, con inediti di numerosi scrittori italiani.

L’impegno ecologico e solidale

Oltre ad essere uno dei primi eventi letterari italiani plastic free ed aver creato in collaborazione con Treedom una “foresta dei lettori”, ovvero un vero e proprio bosco con l’obiettivo di abbattere la produzione di CO2 del festival, La città dei lettori continua a portare avanti il suo impegno solidale. Sulla piattaforma Produzioni dal basso è attiva la campagna per sostenere il festival e i progetti ad esso legati. Parte dei fondi raccolti serviranno a sostenere Busajo Onlus, con il suo lavoro di educazione e avvio al lavoro dei ragazzi di strada di Soddo, Etiopia.

La campagna di comunicazione

Leggere ci unisce è il messaggio che nel 2022 La città dei lettori vuole comunicare al suo pubblico. La campagna di comunicazione è stata sviluppata anche grazie al contributo e all’impegno degli studenti che hanno partecipato alla Special Week, l’iniziativa che mette in contatto studenti e realtà imprenditoriali e culturali, organizzata da IED - Istituto Europeo del Design.

La collaborazione con La compagnia dell’Elefante

La lettura ci accompagna sempre, in ogni momento della giornata. Nasce così la collaborazione con La compagnia dell’Elefante per una esclusiva ed elegante linea di oggetti realizzati per chi non vuole mai abbandonare la sua passione per i libri. La Compagnia dell’Elefante di Angela Pescarolo e Annalisa Passigli è una ricercata produzione artigianale di sottopiatti, sottobicchieri, sottobottiglia e paralumi: ogni oggetto è interamente fatto a mano in Italia e decorato con disegni originali, ispirati al mondo orientale, alla botanica, ad antiche carte e dipinti provenienti da tutto il mondo. Lo studio grafico Sundog Studio che da anni collabora con La Compagnia dell’Elefante ha ideato appositamente per La città dei lettori una linea di sottobicchieri dedicata alle lettere dell’alfabeto recuperandole dai font di alfabeti ornamentali e decorativi di metà Ottocento.

La città dei lettori è un progetto di Fondazione CR Firenze e Associazione Wimbledon APS.

Con il patrocinio e il sostegno di Città Metropolitana di Firenze, Comune di Firenze ed Estate Fiorentina (progetto cofinanziato dall’Unione Europea – Fondo Sociale Europeo, nell’ambito del Programma Operativo Città Metropolitane 2014-2020), Comune di Arezzo, Comune di Grosseto, Comune di Bagno a Ripoli, Comune di Calenzano, Comune di Campi Bisenzio, Comune di Impruneta, Comune di Montelupo Fiorentino, Comune di Monteriggioni, Comune di Pontassieve, Comune di Volterra.

Con il supporto e la collaborazione di Fondazione Guido d’Arezzo, Unicoop Firenze, Fondazione Grosseto Cultura, IED, Volterra 22, La Compagnia dell’Elefante. Con la collaborazione di Villa Bardini, Casa Museo dell’Antiquariato Ivan Bruschi, Palazzo Pfanner, Arci Villamagna.

Con il supporto tecnico di Antonio Locicero Design, Giunti al Punto librerie, Hotel Silla Firenze, Le Lappe Relais, Taxi Firenze 055 4390.

In partnership con Regione Toscana, Patto Regionale per la Lettura Toscana, Centro per il libro e la lettura, Città che legge, Biblioteche Comunali Fiorentine, Biblioteca Città di Arezzo, Biblioteca di Bagno a Ripoli, Biblioteca Civica di Calenzano, Biblioteca di Pontassieve, Premio Strega, Fondazione Maria e Goffredo Bellonci, Gabinetto Scientifico Letterario G.P. Vieusseux, Accademia di Belle Arti di Firenze, Museo Stibbert, Centro Pecci Prato, Polo Culturale Le Clarisse, Dalla Macchia alla Città, Fondazione Polo Universitario Grossetano, Fondazione Accademia dei Perseveranti, Società Canottieri Firenze, Testo, Ceppo Premio Letterario Internazionale, Libernauta, Puerto Libre, Premio Mastercard, Lucca Città di Carta, EMERGENCY, Jump, Fenysia Scuola di Linguaggi della Cultura, Il bello di esser letti, Libreria Farollo e Falpalà, La casa sull’albero, Libreria Lucca Sapiens, Libreria Liberocaos, associazione culturale La sedia blu, Murmuris, Teatro a Manovella, Le Mura, Uscita di Sicurezza, Clan, Busajo ONLUS, Controradio, Rete Toscana Classica, Il Reporter, Lungarno.

Per ulteriori informazioni www.lacittadeilettori.it

Su FB: La Città dei Lettori

Su IG: @lacittadeilettori #lacittadeilettori

Su LI: La Città dei Lettori

22/09/2022 11.24
Redazione di Met


 
 


Met -Vai al contenuto